1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. jonfena

    jonfena Membro Ordinario

    Buongiorno, chiedo un consiglio. Ho una mansarda in un condominio di 10 appartamenti in montagna. Il soffitto, che è a travi in legno, presenta danni da tarli. Ho chiesto ripetutamente all'amministratore (a voce) di indire un'assemblea straordinaria per decidere insieme agli altri condomini il da farsi (il tetto è di pertinenza condominiale e le travi fuoriescono dall'appartamento perché il tetto è spiovente) ma le mie richieste sono state ignorate. Ho mandato una raccomandata AR ad agosto, caduta nel vuoto. Ora ho fatto disinfestare le travi a mie spese, ma solo le parti interne al mio appartamento, ovviamente. Come comportarsi con l'amministratore? Può ignorare la mia richiesta o ha dei doveri e possono esserci per lui delle conseguenze, a parte perdere, ovvio, il mio appoggio in assemblea?
    Grazie a tutti!
    Jonfena
     
    A possessore piace questo elemento.
  2. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La richiesta di assemblea straordinaria, che io sappia, non può essere avanzata da UN SOLO CONDOMINIO, ma da un insieme di condomini che raggiungano una percentuale che NON RICORDO.

    Chiedo pertanto altri illuminati pareri.
     
  3. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ti faccio un esempio valido per un condominio costituito da un semplice parcheggio.

    Nel regolamento condominiale leggo testualmente:

    L'Assemblea si riunisce in via ordinaria dopo la chiusura dell'anno finanziario per l'esame, l'approvazione del rendiconto e del bilancio preventivo con annesso progetto di ripartizione di cui all'articolo XYZ; in via straordinaria, quando l'Amministratore lo reputi necessario o ne abbia avuta richiesta scritta e motivata da almeno 2 condomini che rappresentino 1/6 dei millesimi.

    Nel tuo caso, dovevate essere in due a mandare la raccomandata, MOTIVANDO. Inoltre la somma dei millesimi delle "almeno due" persone che mandano la raccomandata, deve essere almeno un sesto del totale dei millesimi.

    Se questa è la regola generale, l'Amministratore ha ahimé la legge dalla sua parte, potrà continuare a far finta di nulla.
     
  4. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Devi comunque PRENDERE VISIONE del TUO Regolamento di Condominio e vedere cosa viene stabilito in merito ai criteri per poter chiedere la convocazione assembleare in via straordinaria.
     
  5. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista

    2 condomini che rappresentano 1/6 del valore millesimale del condominio. Decorsi 10 giorni se l'amministratore non provvede, i condomini posso autoconvocare l'assemblea ai sensi dell'art. 66 cc.
     
    A possessore piace questo elemento.
  6. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Da questo link:

    Assemblea condominiale straordinaria, modalità e termini di convocazione - Professionisti e PA

    Vedo che risulta ciò:

    Art. 66 Disp. Att. cod. civ.: "L'assemblea, oltre che annualmente in via ordinaria per le deliberazioni indicate dall'art. 1135 del codice, può essere convocata in via straordinaria dall'amministratore quando questi lo ritiene necessario o quando ne è fatta richiesta da almeno due condomini che rappresentino un sesto del valore dell'edificio. Decorsi inutilmente dieci giorni dalla richiesta, i detti condomini possono provvedere direttamente alla convocazione. In mancanza dell'amministratore, l'assemblea tanto ordinaria quanto straordinaria può essere convocata a iniziativa di ciascun condomino. L' avviso di convocazione deve essere comunicato ai condomini almeno cinque giorni prima della data fissata per l'adunanza".
     
  7. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ottimo l'intervento chiarificatore di Alessia Buschi.

    In questo caso l'Amministratore ha pertanto ragione, ahimé.

    Una rondine non fa primavera.... e una raccomandata non fa assemblea!!
     
  8. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Comunque Jonfena potrebbe richiedere all'amministratore di convocare l'assemblea per deliberare i lavori al tetto (parte comune), avvisandolo che se non sarà fatto nulla e visto la pericolosità per la mancata riparazione, potrebbe adire a vie legali, purtroppo non per i lavori già fatti a proprie spese.
     
    A possessore piace questo elemento.
  9. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Trattandosi del tetto parte comune, e le travi presentando danni da tarlatura, sono pericolose dal punto di vista statico, pertanto, rimanderei una seconda raccomandata, all'amministratore, e per conoscenza all'Ufficio Tecnico del comune dove è ubicato l'immobile, chiedendo una verifica statica. Messa in questo modo l'amministratore non potrà esimersi dal prendere provvedimenti.
     
    A ergobbo piace questo elemento.
  10. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    :ok::ok::ok::ok:
     
    A possessore piace questo elemento.
  11. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Secondo il mio personale parere, l'Ufficio Tecnico Comunale se sarà semplicemente avvisato, non ha la competenza di obbligare nessuno ad adempiere, ma sarebbe meglio, se è il caso di pericolo di crolli e/o di pericolo per le persone residenti e altre, avvisare i Vigili del Fuoco per le messa in sicurezza, i quali relazioneranno alle competenti Autorità Locali, che visto il pericolo adotteranno i dovuti provvedimenti che obbligheranno il condominio al totale ripristino del tetto.
     
  12. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Con la non tanto remota possibilità (se è il caso....) di dichiarare inagibile e pericolante la porzione, o tutto il tetto, con conseguente, sloggiamento degli abituali frequentatori della "baita".
     
    A condobip piace questo elemento.
  13. jonfena

    jonfena Membro Ordinario

    Carissime/i,
    Siete di una competenza.... Disarmante.
    Ok, non posso agire contro l'amministratore per questa assemblea non convocata. Vi spiego quindi tutta la cosa, così riderete, perché è una situazione semplicemente assurda. Condominio di 10 piccoli appartamenti, quattro dei quali sono in mano alla stessa persona, chiamiamolo C. Uno è della nipote di C, che normalmente gli dà delega. Uno è del suo migliore amico. Un altro del suo socio in affari e siamo a otto. uno è mio, uno di una famiglia mia dirimpettaia e un'altro di una coppia di buoni amici di C. C passa molto tempo in questo posto perché affitta gli appartamenti e di fatto questo è il suo lavoro, mentre tutti noi altri andiamo lì in vacanza e per qualche weekend. Così C si offre di fare da amministratore della cosa pubblica, di fatto ha la maggioranza degli appartamenti, amministra il condominio (senza averne alcun titolo di studio), affitta gli immobili e ne ricava un guadagno. Quindi, per farvi qualche esempio, accadono cose simili:
    Affitta a ragazzi un grande appartamento per feste di laurea, compleanni, ecc. Urla, schiamazzi, gente che corre, grida, beve negli spazi comuni. E nessuno a cui rivolgersi, lui è l'amministratore.
    Delega i conteggi a una non meglio identificata amica, perché lui non è in grado di tenere la contabilità del condominio. La paga con una regalia di 300 euro che imputa come spese condominiali a tutti noi, ovviamente senza fattura, siamo tutti amici.....

    E poi la chicca delle chicce:
    Il nostro C ha 68 anni e diversi terreni di sua proprietà in questa località montana, dove tiene animali vari, organizza feste a pagamento, pranza per tutta la sua tribù eccetera. Assume quindi un badante extracomunitario, lo paga 600 euro al mese, lo mette a dormire in uno dei suoi appartamenti e gli fa curare le bestie, preparare le feste e i pranzi di famiglia, gli fa allestire gli appartamenti che affitta e li fa pulire dopo.... Un tutto fare, insomma. Gli fa anche tagliare l'erba nel giardino del condominio (spazio comune) e spalare la neve, sempre nello spazio comune, quando nevica. Per questo servizio chiede 50 euro al mese a ogni condomino. 600 euro l'anno. A famiglia. Certo, lui non paga, non paga la nipote e di certo non pagano i soci e gli amici. Rimaniamo io e la mia dirimpettaia, dalle quali il nostro C " esige " 600 euro all'anno, in contanti e senza presentazione di fattura, ovvio, il povero extracomunitario che tratta come uno schiavo è assunto da lui personalmente come badante!
    Al nostro tentativo di dirgli che ci pare molto molto costoso e che forse sarebbe meglio prende una persona che tagli l'erba quattro volte in estate e che spali la neve quando serve, il nostro C risponde che avere lì una persona stabile è una certezza contro i furti, perché si sa, se lo stabile è abbandonato a se stesso ci troviamo tutte le case svaligiate. Avete capito?!?!
    per questo io sto cercando un modo per sfiduciarlo, se si iniziasse ad avere un amministratore esterno saremmo a cavallo, così c'è un conflitto di interessi che la metà basta .... Ma dobbiamo trovare una scorciatoia perché lui ha la maggioranza ed è amministratore, non gli toglieremo mai l'incarico se mettiamo la cosa ai voti!
    State già ridendo di questa situazione folle?
    Grazie a tutti
    J.
     
  14. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io non sto affatto ridendo, anzi mi hai spaventato! :-o
     
  15. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se ci sono tutte queste irregolarità puoi adire al Giudice come disposto dall'art. 1129 cc richiedendo la revoca dell'attuale amministratore e la nomina di un amministratore giudiziale.
     
    A ergobbo piace questo elemento.
  16. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    cara jonfena, l'altro ieri, a Napoli, sono stati condannati gli estorsori di "Nando" cingalese napoletano che li aveva denunciati perche' volevano "il pizzo". Non ha visto la sua vittoria in Tribunale perche' si era suicidato non avendo retto alle pressioni ed intimidazioni alle quali i clan lo avevano sottoposto dopo la sua denuncia. Caoisci adesso perche' l'Italia e' 73esima dietro Ghana e Romania (sic!) nella classifica della corruzione? Cioe': dei paesi meno corrotti!!!! Dirai: cosa c'entra con il mio post? C'entra perche' il tuo "amministratore condomino ecc." sta violano via via tutti i codici: il civile perche' agisce come amministratore senza averne l'investitura; il tributario, per le ricevute fasulle o peggio, mai emesse ed infine, il penale per le velate minacce riguardo il tuo appartamento. Il suo atteggiamento e' tipico degli estortori che ti assicurano la "protezione" (da loro stessi, ovviamente....) in cambio del pizzo. Cosa aspetti ad andare dalla G.d.F, dai Carabinieri e dall'avvocato? Che ti porti sull'orlo dell'atto inconsulto?
     
  17. jonfena

    jonfena Membro Ordinario

    Ho due figlie, quella è un buco di casa per qualche giorno di vacanza... Vorrei solo andare lì tranquilla a godermi l'aria pulita con le mie bambine.... Non ho la possibilità economica si pagare un avvocato e il nostro C mi ha già denunciata per diffamazione in merito alla questione dei tarli, vedi sopra....
    Vorrei poter agire e non piegarmi senza vivere poi nella paura. Ora aspetto l'assemblea condominiale, e poi di certo mi rivolgo alla finanza per evasione.... Ma vorrei essere certa di essere dalla parte della ragione, qui è sempre la mia parola contro la sua e lui ha la sua cricca di amici che lo sostiene. Per esempio, perché dici che agisce da amministratore senza averne l'investitura? Di fatto è nominato da se stesso, dalla nipote e dai suoi due amici. La mia domanda però e se uno possa essere proprietario di quattro appartamenti su dieci ed essere nominato amministratore, non c'è conflitto di interessi?
     
  18. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La nomina di Amministratore si riceve dietro una regolare assemblea convocata nei modi e nei termini sanciti dal c.c. L'amministratore deve tenere la contabilita' e stilare un preventivo annuale delle spese, un piano di riparto individuale delle stesse elaborato in base alle tabelle millesimali. Il preventivo deve essere approvato dall,assemblea cosi' come il consuntivo ecc.ecc
    Da cio' che racconti mi sembra nemmeno ci sia la parvenza di un condominio costutuito....una visitina, tanto per cominciare, alla GdF, magari solo per qualche consiglio, io ce la farei.....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina