• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

StLegaleDeValeriRoma

Membro Assiduo
Professionista
Il reato di appropriazione indebita come definito dall'art. 646 del codice penale prevede che "Chiunque, per procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto, si appropria il denaro o la cosa mobile altrui di cui abbia, a qualsiasi titolo, il possesso, è punito, a querela della persona offesa, con la reclusione fino a tre anni e con la multa fino a milletrentadue euro.
Se il fatto è commesso su cose possedute a titolo di deposito necessario la pena è aumentata."

L'amministratore di un condominio, imputato per appropriazione indebita, aveva messo in atto un uso non consentito del denaro dei diversi condomini di cui egli aveva il possesso ed una destinazione incompatibile con le ragioni del possesso.
La sezione settima della Cassazione penale con l'ordinanza n. 18699 del 15 gennaio 2019 ha ribadito come sia pacifico per la configurabilità del delitto di appropriazione indebita, qualora oggetto della condotta sia il denaro, che l'agente, in questo caso l'amministratore, violi, attraverso l'utilizzo personale o altro tipo di distrazione non autorizzata, la specifica destinazione di scopo che esso può avere (Cassazione II n. 50672 del 24/10/2017). La sentenza di condanna dell'amministratore è stata confermata.

studiolegaledevaleri@gmail.com
 
Ultima modifica:

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Grazie per la informazione tecnica.
Nella pratica ho riscontrato già tre casi in cui l'amministratore pro temporeggia aveva agito in tal senso.
E quando succede,...... è già troppo tardi
 

StLegaleDeValeriRoma

Membro Assiduo
Professionista
Non potrà accadere se i condomini diligenti esercitano il loro diritto di controllare la contabilità anche attraverso gli estratti conto condominiali... il pericolo concreto deriva dal rischio di non poter pagare i fornitori esponendosi al rischio di decreti ingiuntivi.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Non potrà accadere se i condomini diligenti esercitano il loro diritto di controllare la contabilità anche attraverso gli estratti conto condominiali...
Verissimo.

Ma come saprai è già grasso che cola se tali verifiche si fanno una volta l'anno prima della approvazione del consuntivo.
Ed i pagamenti incrociati sono sempre subdoli, perchè spesso i fornitori locali sono sempre gli stessi, e l'estrattoconto indica in genere solo il percettore e l'importo.
Ci siamo trovati fatture del teleriscaldamento saldate in modo incrociato: e solo un riscontro col fornitore ci ha permesso di risalire al fatto.
Anche solo un anno di "malagestione" può ... essere troppo tardi.

Il pericolo è di dover rimborsare altri condomini, e non veder nulla da parte dell'amministratore infedele, che al momento... diventerà nullatenente o irreperibile.
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Anche io ho avuto di questi sentori di amministratori prestigiatori, (ma in tempi molto remoti)
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Anche io ho avuto di questi sentori di amministratori prestigiatori, (ma in tempi molto remoti)
Pasticcioni e imbroglioni ne nascono a tutte le epoche:
- Milano.. un 25 - 30 anni fa
- cittadina in Piemonte ... una ventina d'anni fa
- qui in prov di Milano.... 7 -8 anni fa. (questa fortunatamente ... parata: ero residente, e dopo spulciatura di 3 anni di ricostruzione contabilità, sono riuscito a risalire ed ottenere il mancante...)
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Grazie per la informazione tecnica.
Nella pratica ho riscontrato già tre casi in cui l'amministratore pro temporeggia aveva agito in tal senso.
E quando succede,...... è già troppo tardi
basty, togli il T9 :D
Volevi scrivere "amministratore pro tempore" e il T9 t'ha fregato :D
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Anche io ho avuto di questi sentori di amministratori prestigiatori, (ma in tempi molto remoti)
Da me a Roma ne abbiamo uno che s'è fregato una cifra da 40.000 Euro a 60.000 Euro dal conto corrente condominiale.
Vive ancora con noi e gli vogliamo tanto bene (nessuno gli ha fatto niente).
C'è solo 'sto fatto che ha toccato ripaga' i fornitori n'artra vorta, ma tant'è.....
 

StLegaleDeValeriRoma

Membro Assiduo
Professionista
quindi chi supera 80 anni è immune da ogni legge secondo lei, a parte le fesserie
semplicemente fate restituire al condominio i soldi trattenuti da costui.... niente di straordinario visto che immagino siano frutto del vostro lavoro onesto.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
quindi chi supera 80 anni è immune da ogni legge secondo lei, a parte le fesserie
semplicemente fate restituire al condominio i soldi trattenuti da costui.... niente di straordinario visto che immagino siano frutto del vostro lavoro onesto.
Signor De Valeri, La stimo tanto e Le spiegherò con meno parole possibile come stanno le cose.
Il Signore in questione per anni ha preso in giro il condominio sottraendo somme dal conto corrente condominiale per pagarci le sue scommesse sportive (anche corse dei cavalli, per intenderci, spero almeno abbia vinto, ogni tanto); ora non è proprietario neanche delle mutande che indossa; ha truffato anche altri condomini per cifre simili; risulta nullatenente, persino la Laurea in giurisprudenza che ha vantato non esiste; è separato legalmente dalla moglie, e ha la residenza all'estero, pur vivendo serenamente nel nostro condominio. Lui, la moglie e il figlio vivono nel nostro palazzo, la moglie paga regolarmente le quote condominiali ed essendo lui non proprietario di nulla, legalmente separati, e lui risiede all'estero, è intoccabile. Siamo tutti brave persone e nessuno si sognerebbe mai di spaccargli una mazza ferrata in testa, come forse meriterebbe.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Contenti voi, che potrebbe lamentarsi? 🔫
Non siamo contenti, siamo rassegnati. Il Signore l'ha intortata bene, e ora è nullatenente, residente all'estero, e intoccabile. La Signora paga il condominio (non il pregresso, paga le quote ordinarie), lui vive nel palazzo assieme a moglie e figlio, e chi sta meglio di loro?
Il furto perfetto esiste.
 

StLegaleDeValeriRoma

Membro Assiduo
Professionista
ma che vuol dire ? vuole scherzare ?
Non è questione che mi risulti o meno esimio membro, perchè ex lege se il fatto è commesso su cose possedute a titolo di deposito necessario come nel caso dell'amministratore si procede d'ufficio ex art. 646 cp, ovviamente ai fini pratici vi sarà sempre la comunicazione della notizia di reato alla Procura da parte dell'amm.re p.t. del condominio che ha subito il .... prelevamento.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Esimio membro, la mia domanda è molto più banale. E non conosco fortunatamente la risposta nè per studio nè per esperienza personale.

Se io condominio (nella persona dell'amministratore p.t. o condòmino) querelo qualcuno, devo poi costituirmi in processo pagando un avvocato per sostenere la mia querela o le indagini procedono automaticamente da parte della Procura, venendo al massimo chiamato a testimoniare?
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Nessuno può farti sentire inferiore senza il tuo consenso.
rpi
Buonasera, un fondo parte magazzino e parte garage è stato adibito ad abitazione, tramite CILA, avendo denunciato l'abuso al comune, questo ci ha dato ragione mantenendo le originarie categorie C/6 e C/2. Nonostante ciò il proprietario lo ha affittato ad una famiglia. A chi dobbiamo rivolgerci, Vigili urbani o denunciare il proprietario alla Magistratura?. Grazie, cordiali saluti.
Alto