1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Forse questa notizia è utile
    Il Ministro della Giustizia, Anna Maria Cancellieri, ha fatto chiarezza sulla disciplina dell'Attestato di Prestazione Energetica, spiegando - da magistra anziché da ministra - che i contratti di compravendita ed i contratti di locazione non associati ad un APE sono sanzionati con una multa che va da 3mila a 18mila euro.
    Ha spiegato anche che non è invece valida la 'nullità differita' dei contratti senza APE, introdotta con la Legge di Stabilità.
     
  2. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    i professionisti esimio ricevono compensi per il lavoro effettuato.... il miele che c'entra ?:shock:
     
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mi domando quale sia l'utilità del certificato APE per una locazione. Se io fossi in cerca di un appartamento da prendere in locazione prenderei nota di:
    - la tipologia (doppi vetri, altri ponti termici, etc.) e lo stato delle finestre (infissi, etc.);
    - i consumi dell'impianto termico degli ultimi tre esercizi condominiali.
    - il tipo di impianto termico (contabilizzatori, etc.)
    - gli orari di accensione dell'impianto (dai verbali delle assemblee sul riscaldamento).
     
  4. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Mi chiedo in base a cosa riesci a valutare i ponti termici visto che sono invisibili ad occhio nudo (a meno che tu non abbia un camera ad infrarossi incorporata nell'occhio).

     
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Le valutazioni di un ingegnere edile o di un geometra in termini di risparmio energetico sono più vicine alla realtà del certificato APE.
    Abbasso i certificati APE!
     
  6. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Ma l'ingegnere ed il geometra pur esperti e pur a conoscenza devono avere una base oggettiva, quindi appunto strumenti che consentano di rilevare effettivamente le perdite negli immobili per non fare un documento fine solo al bene del professionista ma che servano anche al cliente per capire quanto effettivamente consuma e cosa può fare per migliorare i consumi ed i tempi di ritorno della spesa. Ho fatto il corso da Certificatore anche se non faccio Ace parlo con cognizione di causa. Peccato che se la gente non è assolutamente disposta a pagare un Ace sui 300€ E tutti sono orientati sui 50€ è inutile proporre un indagine strumentale con termocamera che avrebbe un costo ben superiore alla certificazione energetica. Il fatto è che siamo un paese che vede gli altri come truffatori dove l'altro ti frega per forza, dove non c'è mai un minimo di fiducia nel prossimo (anche quando lo conosci e sai come lavora) figurati se non lo conosci. Ecco perché se non sei raccomandato non lavori mai, perché se nessuno ti conosce non è disposto a rischiare, ciò produce giocoforza corruzione e quant'altro. Come italiano mi vergogno spesso del mio paese, e se il paese è il primo che vede in te un ladro o uno che ti frega c'è poco da fare...è triste ma siamo così.
     
  7. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Molti come me si domandano a che cosa serve e quanto sia attendibile l'APE per un fabbricato vecchio.[DOUBLEPOST=1390482585,1390482508][/DOUBLEPOST]
    La termografia dà le temperature (T, [°C]), non i flussi di calore (Q, [W)]. La determinazione di questi proviene da un calcolo, da una stima basata anche sulle temperature. Anche.
     
  8. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Allora dovresti fare lo stesso ragionamento per un fabbricato nuovo, non tutti i vecchi fabbricati consumano uguale anche a parità di classe, (vale anche per quelli nuovi). Il fatto è che il problema si ripeterebbe anche per un fabbricato riqualificato energeticamente di proprietà del privato singolo. Perché è il committente che paga. No se fai la diagnosi energetica devi tener conto di tutto perché si basa quasi esclusivamente su misure prese in loco.
     
  9. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Una volta fatta la diagnosi che cura si può fare? Grazie.
     
  10. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Be la diagnosi, ti da modo non solo di valutare lo stato ma appunto mette le basi di come e dove iniziare per abbattere i consumi energetici dell'edificio e sopratutto il tempo di ritorno dell'intervento è molto più precisa perchè appunto prendi in esame dati oggettivi (consumo attuale con le bollette, e dispersioni termiche degli elementi edilizi avendone misurato effetivamente il comportamento con termocamera e termoflussimetri.
    Si valuta se basta cambiare i serramenti o anche solo il cappotto (ad esempio) si fa fare un preventivo per nuovi serramenti e cappotto.
    La diagnosi prendendo in esame i dati di trasmittanza dei nuovi manufatti calcolerà da una parte la riduzione del consumo e farà una correlazione con i costi (da preventivo) per ottenerla per calcolare il ritorno economico "oggettivo" dell'intervento.
    Con le nuove normative che prevedono anche in arrivo degli ecobonus per la ristrutturazione energetica nelle classi più elevate (non sto parlando nel del 65% ne del 50%) hai un incentivo ulteriore per migliorare la casa.
    Spero di esserti stato utile.
     
  11. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sì, molto, grazie.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  12. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
  13. Antonio Assanti

    Antonio Assanti Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Salve mi sono appena iscritto (anche se vi seguo da qualche mese), ho un problema con un contratto di locazione. Da quest'anno è obbligatorio allegare l'ape, il problema è questo: l'architetto mi ha detto che l'ape va anche presentata in regione è vero? Il problema è che l'abitazione al catasto risulta di categoria c2.Grazie
     
  14. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    "Allegare" al contratto? No. L'obbligo è solo per la locazione di interi edifici.
     
    A Antonio Assanti piace questo elemento.
  15. Antonio Assanti

    Antonio Assanti Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    purtroppo in questo campo le leggi cambiano da un giorno all'altro, fino ad agosto/settembre era obbligatorio, adesso invece sembra che non sia obbligatorio ma basta inserire una clausola con la quale ill conduttore dichiara di aver ricevuto le informazioni e la documentazione. Ma il problema è: devo mandare alla regione l'ape?
     
  16. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    un C/2 sarebbe un deposito e quindi non tenuto all'APE, ma neanche potrebbe essere abitato in quanto non adatto all'abitazione.
     
  17. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Di questi tempi l'AdE chiude un occhio e fa anche l'occhietto all'APE.
     
  18. Antonio Assanti

    Antonio Assanti Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    infatti, fu il catasto che all'epoca sbagliò, ma non me ne sono preoccupato fino ad oggi che devo affittarlo, volevo sapere se l'architetto che compila l'ape è tenuto a mandarlo alla regione
     
  19. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In che cosa consiste l'errore? Grazie.
     
  20. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    L'APE per essere valido DEVE essere mandato in Regione altrimenti non è valido.
     
    A Antonio Assanti piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina