1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    ''Il Giornale'' nel mirino del Garante della Privacy
    Aperta un'istruttoria per le mail dei magistrati. Un secondo procedimento riguarda il Corsera.
    "Il Giornale" e "Il Corriere della sera" nel mirino del Garante della Privacy.
    L'Autorità per la protezione dei dati personali ha infatti aperto una doppia istruttoria per alcune informazioni pubblicate dai due quotidiani.
    La prima, contro "Il Giornale" diretto da Alessandro Sallusti, riguarda la pubblicazione del contenuto di e-mail scambiate all'interno di una mailing list riservata a magistrati, compresa, in particolare, la diffusione di indirizzi di posta elettronica privati di alcuni iscritti alla lista".
    La seconda istruttoria, che riguarda invece "Il Corriere della sera", si riferisce alla pubblicazione di informazioni relative ad un estratto conto, ricondotto dal giornale all'on. Silvio Berlusconi.
    L'articolo de Il Giornale
    Nell'articolo de "Il Giornale" pubblicato oggi (leggilo qui sul sito del quotidiano), vengono pubblicate diverse mail - con tanto di indirizzo - scambiate tra i magitrati alla vigilia dell'"epocale" (così è stata annunciata da Berlusconi) riforma sulla giustizia che approderà in Consiglio dei ministri domani.
    Nei messaggi si discutono dunque le forme di protesta da attuare, da un eventuale sciopero al coinvolgimento del presidente della Repubblica.
    Tra gli interventi, anche quello di Armando Spataro, procuratore aggiunto di Milano.

    L'Anm scrive al Garante: "Gravissima violazione della riservatezza"
    Sarebbe stata proprio l'Anm (l'Associazione nazionale magistrati) a chiedere - attraverso una lettera indirizzata dal suo presidente, Luca Palamara - all'Autorità garante della privacy di aprire una pratica per la pubblicazione delle mail.
    Nei lavori della Giunta dell'Anm è stata espressa, a quanto si apprende, "la più viva indignazione per la indebita pubblicazione da parte del quotidiano 'Il Giornale' dei contenuti di corrispondenza riservata di magistrati tratta illecitamente dalle liste di discussione interne alla magistratura, con la diffusione, addirittura, degli indirizzi privati di posta elettronica dei magistrati".
    La vicenda rappresenta, per la Giunta dell'Anm, "una gravissima violazione della legge sulla riservatezza delle comunicazioni che si iscrive in una campagna di aggressione e di delegittimazione della magistratura da tempo avviata da quel quotidiano". E per questo la Giunta ha deliberato di "investire della questione l'Autorità Garante della riservatezza per la valutazione dei profili di illiceità della condotta del quotidiano".
    Il Giornale: "Mail che grondano odio"
    "Il Giornale", da parte sua, dedica alla vicende l'apertura (leggi qui l'articolo).
    "L'Associazione nazionale magistrati va subito all'attacco": si legge nel pezzo.
    E ancora: "L'Anm attacca Il Giornale In vista del varo della riforma della giustizia di domani sulla mailing list esplode la rabbia dei magistrati contro il premier Silvio Berlusconi e i suoi elettori. Questa mattina Il Giornale ha svelato le mail segrete in cui le toghe si organizzano per dare 'una risposta corale' al governo e per far 'togliere il disturbo' allo 'zietto Silvio'. Mail che grondano odio. Ma una volta pubblicate il numero uno dell'Anm Luca Palamara è subito partito all'attacco per difendere la privacy dei magistrati".
    Ultimo aggiornamento: 09/03/11
    ''Il Giornale'' nel mirino del Garante della Privacy - IL SALVAGENTE - quotidiano on-line dei consumatori
     
  2. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    Quando si conoscono varie campagne stampa del Giornale e il contenuto delle stesse , mi vien veramente da dire : da che pulpito viene la predica !
    Ma si sa, l'amore non ha limiti.
     
  3. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Ma la notizia sta nel titolo :daccordo:
     
  4. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    Si, è vero, la notizia sta nel titolo e la notizia è importante, ma nell'articolo ci sono passaggi che si possono anch'essi commentare e che fanno parte di un tutto
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    la privacy non è uguale x tutti, x qualcuno se viene violata è normale ma quando ti tocca da vicino la violazione ti in***** da morire:daccordo:
     
  6. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    E se leggi bene, e se conosci un poco le leggi, il caso in oggetto è differente da quello a cui tu alludi
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ho risposto al tuo post e non ha letto repubblica, la mia risposta verte sul post che tu hai scritto e nient'altro;):^^:
     
  8. margy

    margy Nuovo Iscritto

    la privacy va' a farsi benedire se commetti REATO e dede essere così per tutti
     
    A ada1 piace questo elemento.
  9. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    neanche io ho letto repubblica (non ancora :p) ma solo quanto riportato qui sopra da Maidealista e la tua risposta non mi sembrava essere inerente al mio commento

    Aggiunto dopo 1 :

    appunto: in un caso c'è un inchiesta giudiziaria in corso, nell'altro c'è un privato che legge le mails private di qualcun altro
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    x ada1 si conosco poco le leggi dimmi che ora fai la lezione e sarò presente,:idea:
     
  11. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    grazie Adime, ma come diceva quel famoso musicista, ada non ripete :risata::risata:
     
  12. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Bella polemica in corso ... occhio al moderatore bacchettante in agguato !
    A parte questo warning .... nessuno è al di sopra della legge .... e del rispetto della privacy ...
    Mi correggo ... dimenticavo l'Unto sotto assedio dei magistrati ....
    Luigi De Valeri:^^:
     
  13. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    hai centrato la mia idea, ma purtroppo idea rimane, il problema è farla condividere ha chi di idee non ne hanno:daccordo:;)
     
  14. maxbiag

    maxbiag Membro Attivo

    Professionista
    Non vi accorgete che la magistratura ha conquistato l'unico potere in italia? siamo tutti sotto scacco di questa casta. Aprite gli occhi. Loro non sono "gli intoccabili"! Ogni eletto dal popolo sovrano non avrà più la delega democratica di governarci, perchè può essere delegittimato, arrestato o quant'altro dal magistrato di turno, che peraltro non può essere toccato. Ma vi sembra normale questa situazione? Pensate se toccasse a voi.
    I costituenti pensarono alla divisione dei poteri e delle responsabilità. Tutto ciò non c'è più.
    Ora che pubblicherò questo commento e ci ho messo anche la faccia, scommettiamo che mi arriva un avviso di garanzia?
     
    A piace questo elemento.
  15. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    E' stata accesa la miccia e non posso più tacere :

    D.Non vi accorgete che la magistratura ha conquistato l'unica, il potere in italia?
    R.No non ce ne siamo accorti. Ci siamo invece accorti d’altro: che una banda di piduisti ed imbroglioni, farabutti in mala fede vuole “metterla sotto “ perché l’istituzione cosi’strutturata costituzionalmente, dà fastidio e “i furbacchioni “ non vogliono rompiscatole per traverso ai loro affari poco puliti . Meglio la briglia sciolta del liberismo inteso come “ libera volpe in libero pollaio” cosi’ da aprire le maglie della rete per consentire agli amici-volponi di assalire la diligenza (alias i beni della collettività) e cosi’ che corrotti , mafiosi e imprenditori ( quelli che dell’art 41 della costituzione se ne fanno un baffo.) si inzeppino le tasce
    Il risultato è e sarà (se non li fermiamo) : dirotteranno i soldi pubblici dalla sanità alle cliniche , le scuole ed asili ad istituti privati o cattolici, tipo CEPU , la sicurezza a polizie private e ronde varie, l’acqua verrà venduta a chi ce la renderà “salata “ ...etc. ( stiamo aspettando di trovare qualcuno che voglia prendere in appalto l’aria da depurare e vendere , settore ora pubblico … ma per poco ).
    La tecnica è nota: far si’ che il “pubblico vada alla malora “ facendogli mancare preferibilmente le risorse pubbliche cosi’ di fronte all’inefficenza la comunità invocherà il “privato efficiente” che, in realtà famelico, punta al prosciugamento delle casse pubbliche.
    E’ ovvio che se fossi un malandrino in un contesto del genere la Magistratura efficiente mi darebbe fastidio e visto che mica posso abolirla metterò in atto un sacco di “panegirici” per renderla inoffensiva applicando il sacro concetto italiodiota " forte con i deboli" e "debole con i forti " tal chè la M. sia efficiente si, ma per licenziare senza lacci e lacciuoli , per "liberamente" sfrattare, "liberamente" pignorare e alla veloce; insomma efficiente si’ ma per “ negri e ******e “, purchè non intralci o si intrometta nelle società estere collocate nei Paradisi Fiscali , nei giri di appalti di calibro, nei business e tresche di alto livello ( insomma laddove si “ colpisce il bersaglio grosso “ , dove si minaccia di requisire il bottino vero rappresentato dalle cospicue risorse ministeri, salvo resti qualcosa da distribuire ai poveri in maniera caritatevole ma con vestiti da crocerossina rigorosamente griffati)

    D.Siamo tutti sotto scacco di questa casta. Aprite gli occhi.
    R. Si siamo sotto scacco della casta che ho descritto , quella dei fannulloni e farabutti ( aprite gli occhi davanti e fornitevi anche di due occhi posteriori ) che non puntano all'interesse generale ma a far soldoni e “le penne “ al denaro che ognuno di voi tutti i giorni suda per "mettere nel pentolone" da cui amici dei soliti noti pescano a piene mani elargendo prebende ad altri amici ed amici degli amici

    D.Loro non sono "gli intoccabili"! ( si quelli della casta dei farabutti di cui sopra).
    R. Per quanto attiene i magistrati non mi pare vedi casi da “Squillante” a “Toro “. Ossia quando ci voleva la magistratura migliore non ha guardato ( e non guarda) in faccia a nessuno anche tra le sue fila .
    Il magistrato risponde solo alla legge, fa parte di qualsiasi regola democratica la divisione dei poteri . Ai PM ( di questi si tratta e non di Giudici o Magistrati in Generale ) non può essere ordinato di agire sotto impulso della Polizia perché questa dipende dal Ministero degli Interni che è nominato dal Presidente del Consiglio
    In altri Paesi Europei, la figura del PM dipende dall’esecutivo ma in ben altro contesto culturale e con ben altri contrappesi . Comunque quella del PM sottoposto all’esecutivo è una figura "tanto amata" dagli ordinamenti giudiziari tanto che POCHI GIORNI FA’ LA COMUNITA’ EUROPEA HA RACCOMANDATO AI PAESI MEMBRI DI ADOTTARE IL SISTEMA GIUDIZIARIO ITALIANO PERCHE’ NON CONDIZIONABILE DALPOTERE POLITICO (di questo però nelle televisioni dell’ unto e sui giornali “indipendenti “ del fratello non si è visto traccia )

    D.Ogni eletto dal popolo sovrano non avrà più la delega democratica di governarci, perchè può essere delegittimato, arrestato o quant' altro dal magistrato di turno, che peraltro non può essere toccato.
    R. Non mi risulta che quella massa di inquisiti che siede in Parlamento sia stata defenestrata (magari) dai Magistrati ( né da altri purtroppo ) . In piu’ ogni eletto è garantito già oggi nell'ambito delle sue prerogative parlamentari e non per i reati esterni alle sue funzioni e cosi’ deve essere . Dovrebbe trattarsi di eletti, non di un impuniti (che è roba del medio evo quando il Signore non si poteva contestare pena il patibolo ); c’è n modo per non farsi inquisire: NON RUBARE
    E per favore piantale con la manfrina della Toga Rossa, dei comunisti .D’altro canto li capisco: un inquisito senza argomentazioni che puo’ fare poveretto ? Anche Sindona, Calvi, I boiardi Democristiani alle corde suonavano st campana ; e continuano visto che tanti se la bevono

    Stai tranquillo che è piu' facile che arrivi una querela a me per quel che scrivo ( e da qui l'avviso di garanzia) che a te
     
    A piace questo elemento.
  16. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    HAI HAI HAI HAI qui ci scappa una polemica indifferente e all'infinito, tasto rovente, non aggiungo altro. (perchè scotta);)
     
  17. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    A piace questo elemento.
  18. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    Ritorno soltanto oggi sul forum (eh, si , stavo celebrando) e leggo quindi soltanto oggi alcuni messaggi che tengo a commentare :

    x Adime : vedi, per una volta siamo d'accordo, anch'io la penso come te :p

    xmaxbiag : sono esterrefatta da un tale commento e da un modo di ragionare veramente strano.

    E quanto precisato da Ennio Alessandro Rossi nel suo messaggio (di cui condivido largamente il contenuto) puntualizza alcune cose ormai di dominio pubbico e che maxbiag sembra gioiosamente ignorare e largamente sottovalutare.

    Al commento di EAR, desideravo aggiungere questo :
    quanto scritto da maxbiag (ma anche da altri in altre discussioni) è -a mio avviso- la più limpida dimostrazione dell'efficacia di una propaganda che tende a governare i sentimenti e le reazioni delle folle ed io consiglierei a maxbiag e Adime in particolare di leggere o rileggere su internet il libro "psicologia delle folle" di Gustave le Bon, psicologo francese che -più di Freud- alla fine del XiX secolo ha descritto il comportamento delle folle e come esse possono essere manipolate per ottenere un effetto determinato tramite l'affermazione (pura e semplice senza spiegazioni) , la ripetizione (della stessa affermazione, per centinaia di volte anche da persone e con metodi diversi), l'immagine suscitata e nella quale la folla si puo' identificare facilmente e il contagio (cioé, una volta che un'affermazione è stata ripetuta X volte e sempre allo stesso modo) si riesce a creare una corrente di opinione (= maxbiag docet)

    E sarebbe anche interessante per loro leggere e rileggere "Lo Spirito delle Leggi"di Montesquieu, filosofo e pensatore politico che, con le sue opere e con questo "spirito delle leggi" in particolare getto' le basi di tutte le Costituzioni moderne e per il quale lo Stato di diritto doveva basarsi -per essere efficace e per proteggere le libertà di tutti i cittadini- sull'indipendenza gli uni dagli altri dei tre grandi poteri dello Stato : l'esecutivo (governo), legislativo (parlamento), giudiziario.
    Diceva Montesquieu che in una Repubblica il peggio arriva quando il popolo è corrotto con il denaro.
    E diceva anche (cito) :
    " la natura del governo repubblicano consiste in ciò che il popolo in corpo, o alcune date famiglie, vi abbia il potere sovrano; quella del governo monarchico, che il principe vi abbia il potere sovrano, ma lo eserciti secondo leggi stabilite; quella del governo dispotico, che uno solo vi governi secondo le sue volontà e i suoi capricci".

    LE BON - PSICOLOGIA DELLE FOLLE

    Montesquieu - Wikipedia

    E sapete chi ha detto queste frasi :

    -"tutti i grandi movimenti devono la loro origine a grandi oratori, non a grandi scrittori"
    -"le masse sono abbagliate più facilmente da una grande bugia che da una piccola"
    -la propaganda efficace deve limitarsi a poche parole d'ordine martellate ininterrottamente finché entrino in quelle teste e vi si fissano saldamente"
    -"regimi democratici si possono definire quelli che di tanto in tanto si da al popolo l'illusione di essere sovrano"
    -"la stampa più libera del mondo intero è la stampa italiana. Il giornalismo italiano è libero perché serve soltanto una causa ed un regime ...."

    ??? risposte ???
     
    A e Ennio Alessandro Rossi piace questo messaggio.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina