1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gemmina

    gemmina Nuovo Iscritto

    Buonasera a tutti

    Abito in un condominio al quale si accede da una rampa e da una scala sulla quale l'originario ed unico proprietario dello stabile (il costruttore) ha conservato la proprietà esclusiva, con servitù di passaggio pedonabile e carrabile in favore del condominio.

    I portoni di accesso si trovano su un cortile sul quale l'originario proprietario ha conservato la proprietà esclusiva, anche qui con servitù di passaggio in favore del Condominio.
    In buona sostanza, i condomini accedono alle proprie abitazioni solo ed esclusivamente passando sulla proprietà privata altrui.

    Il problema è che il condominio deve realizzare i lavori alle facciate e ha necessità di utilizzare l'area del cortile per l'allestimento del cantiere.

    Il Condominio ha diritto di utilizzare l'area sulla quale ha solo una servitù di passaggio? deve chiedere l'autorizzazione al proprietario e pagare un'indennità?

    Grazie in anticipo e saluti
     
  2. montaga69

    montaga69 Nuovo Iscritto

    sarebbe utile leggere i documenti di costituzione delle servitu' per risponderti. In ogni caso il quesito e' interessante , spero qualche legale ti sappia dare indicazioni utili.
     
    A gemmina piace questo elemento.
  3. gemmina

    gemmina Nuovo Iscritto

    Grazie montaga69,
    la questione è interessante e anche anomala a mio avviso, dovendo scala, cortile e rampa rientrare tra le parti comuni, perchè funzionali al Condominio, ma così è: la costituzione della servitù di passaggio è contenuta nel regolamento dell'originario proprietario e non si fa riferimento ad alcun diverso uso.

    Mi chiedo se nel caso in questione possa invocarsi l'art. 843 c.c. che consente l'accesso nell'altrui fondo per eseguire lavori e quant'altro....ho verificato che la norma è applicabile per l'installazione dei ponteggi e mi chiedo se per analogia possa essere applicata anche per l'area cantiere.

    Ancora grazie per l'interesamento e saluti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina