1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gcava

    gcava Membro Attivo

    Professionista
    Ho un problema di questo tipo...circa un mesetto fa un mio cliente (impresario di origini albanesi) mi incarica a parole di rilevare un locale destinato a bar e di proporre un paio di soluzioni di sistemazione interna. In una soluzione proponevo di modificare la pianta della cucina esistente, di grandi dimensioni, per ricavare un locale dispensa; a ciò ho aggiunto l'apertura di una porta interna e la realizzazione di un antibagno. Consegnate queste bozze con l'intento che egli le studiasse e decidesse il da farsi, lascio passare un po' di tempo (avendo altre cose ammetterò di essermene dimenticato) fino a quando ieri mi chiama e mi mostra i lavori quasi finiti (pareti in cartongesso stuccate, impianti, arredi pronti per il montaggio) :shock::shock::shock:. Per farla breve ha fatto cos'ha voluto senza dirmi nulla...adesso teme non tanto il comune quanto le problematiche da ASL e mi chiede di presentare una pratica. Cosa mi consigliate? Un parere asl richiede almeno un mese dalle mie parti per cui la sua apertura "a tutti i costi" per il 25/06 è impensabile...o vi risultano casi in cui si può aprire un'attività già prima del responso? altrimenti l'unica via percorribile penso sia quella di indicargli di rivolgersi ad altri (rischiando di non beccare un soldo)...
     
  2. davidecarli

    davidecarli Nuovo Iscritto

    Ti consiglio di porti di fronte al cliente con autorevolezza e consigliargli di aprire quando i documenti sono a posto. Se vuole che tu gli segua la pratica, questi sono i termini. Dopotutto lui ha fatto tutto a tua insaputa, fino ad ora. Se subentri tu, d'ora in poi hai anche una certa responsabilità. Per quanto riguarda l'aspetto economico, ti consiglio di stipulare con lui un contratto di incarico, specificando competenze, termini e sopratutto onorari e per partire con il piede giusto stabilire anche un anticipo.-
    Dopotutto lui ha già investito dei soldi e giunti a questo punto è antieconomico che per un mese o anche un mese e mezzo in più rischi di andare incontro a ulteriori sanzioni o addirittura la possibilità che gli chiudano il locale con ulteriore perdita di introiti.-
     
    A gcava piace questo elemento.
  3. gcava

    gcava Membro Attivo

    Professionista
    Grazie. E' quello che farò.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina