1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. memorizzo

    memorizzo Nuovo Iscritto

    Ciao a tutti.
    Ho provato a fare una ricerca su internet, ma non ho trovato risposta al mio problema.
    Il regolamento del condominio prevede che, dalle 13 alle 16, non si possano fare rumori molesti.
    Ora, dovendo fare lavori di ristrutturazione, non posso obbligare gli operai ad andarsene a casa e tornare alle 16 per riprendere il lavoro. Ne tantomeno "sperare" che in quelle ore lavorino "sottovoce".
    Parlando con altre persone e cercando nei siti vari, mi è sembrato di capire che tali restrizioni si applicano solo ai rumori di ordinaria amministrazione (la comune vita di tutti i giorni), ma non ai rumori provenienti da cantieri di ristrutturazione. In pratica, quasi fosse un controsenso (ed ho tanto paura che lo sia), dalle 13 alle 16 non posso tenere la TV alta, far andare la lavatrice o l'aspirapolvere, ma posso eseguire lavori di ristrutturazione, per i quali è necessario rispettare l'orario stabilito dal comune (nel mio caso 8-12 e 13-19).

    Sono abbastanza confuso, qualcuno di voi ha già avuto esperienze del genere?

    Grazie a tutti.
     
  2. AvvocatoDauriaMichele

    AvvocatoDauriaMichele Membro Attivo

    Professionista
    Se il regolamento prevede espressamente che non è possibile produrre rumori molesti dalle 13 alle 16 pare ci sia poco da fare, specie se il regolamento è contrattuale. D'altra parte il regolamento non vieta esplicitamente i lavori, ma solo la produzione di rumore molesto, per cui dalle ore 13,01 alle 15,59 sarà possibile effettuare tutti quei lavori che non producono rumore molesto (pitturazioni, passaggi di cavi, e tanti altri); se proprio deve buttare giù le pareti dovrà organizzarsi in modo da rispettare gli orari (oppure sperare nella tolleranza dei condomini; non dureranno mica mesi e mesi, questi lavori?). Saluti.
     
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Penso che potrebeb portare la questione all'attenzione dei condomini con una proposta tipo "preferite lavori e contestuali rumori che durino dalle 8 alle 18 per x giorni o lavori dalle 8 alle 13 e dalle 16 alle 18 per x+y giorni?" può darsi che trovandosi molti fuori casa nell'orario incriminato accolgano la tua richiesta, apprezzino l'attenzione loro riservata e ti autorizzino. A quel punto ti sbrighi, rispetti i patti e sei a posto. In caso contrario rispetti il regolamento perchè non puoi far gravare i tuoi problemi sugli altri.
     
  4. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    per quanto ho potuto vedere, solitamente i lavori si fanno a prescindere e i condomini, data la limitatezza nel tempo dei lavori, tollerano
    evidentemente sarà meglio evitare di fare lavori particolarmente rumorosi nella fascia dei silenzio, è una cosa che si può contrattualizzare e l'impresa seria non avrà nulla in contrario
    i lavori di ristrutturazione sono particolarmente rumorosi solo in alcune fasi con tempi abbastanza limitati, stando attenti si riesce a convivere
     
  5. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Oppure ricorri all'opzione "piratesca"... che personalmente sconsiglio per la salvaguardia dei buoni rapporti interni, ma che è fattibile:

    Fai fare i lavori senza farti impedire dal regolamento di condominio. Cosa rischi? (a parte litigare con i vicini, ovviamente)

    Art. 70 DD AA CC- Per le infrazioni al regolamento di condominio può essere stabilito, a titolo di sanzione, il pagamento di una somma fino a lire 100. La somma è devoluta al fondo di cui l’amministratore dispone per le spese ordinarie.
     
  6. griz

    griz Membro Senior

    Professionista

    :D efettivamente l'onerosità della sanzione è un buon deterrente :D

    meglio che procedi con cautela
     
  7. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    Quando ho fatto i miei lavori di ristrutturazione, ho messo un cartello in bacheca condominiale, in cui mi scusavo per l'eventuale disturbo che avrebbero potuto arrecare i lavori.
    E ogni volta che incontravo un condomino, mi scusavo anticipatamente... ho trovato solo persone che sorridevano e dicevano: "Ma si figuri... tanto finsicono presto..."

    E' una mossa di semplice educazione, che insieme alla raccomandazione all'impresa di saper gestire i rumori, ottiene buoni frutti.
     
    A arianna26 e Luigi Criscuolo piace questo messaggio.
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Bolognaprogramme a centrato il problema, è la sola cosa che devi fare, anticiparli e scusarsi prima che reclamano per il disturbo e il disagio arrecato. ciao:daccordo:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina