1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. siriozeta

    siriozeta Nuovo Iscritto

    Salve,
    volevo porvi questo quesito.
    Due giorni fa si sono staccati alcuni pezzettini di tetto del bagno
    dell'inquilino del piano di sotto.
    Il condominio ha mandato un muratore per mettere in sicurezza il tutto e per
    verificare se c'erano o no delle perdite dal mio appartamento.
    Il muratore ha dichiarato che non c'era nemmeno una goccia d'acqua ma che semplicemente la causa è l'usura dei materiali......

    Il proprietario del piano di sotto mi ha detto che prima di acquistare il mio
    appartamento il vecchio proprietario ha avuto delle perdite d'acqua e gli ha riparato sto benedetto tetto. A quanto pare lo ha riparato con materiali
    scadenti visto che si staccavano pezzi di muro......
    Adesso il proprietario vuole che io che sono il nuovo priprietario del piano di sopra , paghi il conto della nuova riparazione. A me sembra un assurdo.
    Magari se avessero trovato ancora acqua......non avrei fatto discussioni,
    ma qui mi si vuole attibuire un "qualcosa " non causato da me ......
     
  2. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    .................ma il proprietario adesso sei tu e se ci sono dei danni causati dal tuo appartamento li devi pagare tu.
    quando si entra in una casa, di solito si fanno dei lavori di ristrutturazione proprio perche non si sa cosa c'e' sotto le piastrelle soprattutto nei bagni ed in cucina e soprattutto se l'immobile e' datato.
    se non li hai fatti.....................questa infiltrazione e perdita di calce puo' essere una conseguenza.
     
  3. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Concordo.Ineccepibile.
    Gatta
     
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    prima di dire paga e stai zitto, bisogna verificare la causa del danno e se le conseguenze sono inerenti alla causa precedente, fai intervenire l'assicurazione per la ricerca guasti, il tecnico rilascia una dichiarazione motivata e si vedrà la causa, se i danni risulteranno da una vecchia riparazione, non è detto che il nuovo condomino sia responsabile, è tutto da provare e verificare, chi ha riparato il danno precedente non la fatto a regola d'arte,??? allora è responsalile del lavoro non fatto bene, senti l'amministratore fallo intervenire e sarai più sicuro come affrontare il problema:daccordo:;)
     
    A siriozeta piace questo elemento.
  5. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    E' vero che sei subentrato nella proprietà, e ti chiedo da quando, al fine di comprendere se ancora sussite la garanzia sui lavori effettuati dal precedente proprietario.
    Premesso che l'assicurazione in questo caso non può essere invocata, ritengo che dal momento in cui il nuovo muratore ha attribuito il distacco a vetustà, ciò non ti può coinvolgere, in quanto la vetustà esula dal concetto di non regola d'arte.
    Riassumendo:
    1) l'onere della prova dell'addebito nei tuoi confronti, stando al racconto, non è dimostrato;
    2) ove venisse dimostrato il nesso di causalità con la precedente riparazione se i termini della garanzia sull'opera non sono prescritti puoi chiamare in causa il muratore che ha fatto la prima riparazione.
     
  6. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    Al momento della prima riparazione è successo questo:
    la prima perdita ha inzuppato d'acqua la soletta del piano di sotto e prima di effettuare il ripristino dell'intonaco (a cura del vecchio proprietario) ci si doveva assicurare che la soletta fosse completamente asciutta e così non è stato; il rappezzo non necessariamente è stato eseguito con materiali scadenti ma semplicemente non è riuscito ad aggrapparsi perchè nuovamente spinto dai residui di umidità interstiziale e con il passare del tempo ha cominciato prima a gonfiare e poi a cadere.
    secondo me:
    se non ci sono perdite o trasudazioni nel tuo impianto nessuno ti può imputare l'onere del danno.....
    in via equitativa e per buon vicinato (spiegate le tue ragioni) potresti affrire un 50% (che è già molto).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina