1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pierugo

    pierugo Membro Junior

    Buongiorno, ho questo quesito da sottoporvi.

    Ho recentemente promesso in vendita il mio appartamento (primo piano) , il rogito avverrà entro luglio. Nel frattempo, dopo due anni di discussioni, il condomino del piano rialzato è riuscito ad ottenere che si intervenisse sulle fogne condominiali a causa di un rigurgito dalla fogna principale che, in cinque anni di esistenza del fabbricato, ha interessato il suo appartamento un paio di volte (ha fatto filmino col cellulare). Il lavoro è stato deliberato dal condominio ma non ancora effettuato. Io sono proprio sopra di lui. Non ci sono buoni rapporti. Mi ha fatto arrivare voce che avrebbe condizionato il nuovo proprietario del mio apparatmento convincendolo a farmi causa a causa del problema alle fogne. Io ho fatto presente alla proposta che c'è un problema alle fogne il cui lavoro è già stato deliberato. Il punto è che lui sta facendo ostruzionismo rimandando, complice l'amministartore, il lavoro. Se nel frattempo faccio il rogito e il lavoro è ancora da fare cosa rischio?
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Chi delibera le opere è il soggetto obbligato a sostenere gli oneri, pertanto, ti spetterà pagare a prescindere se le opere saranno realizzate prima o dopo la tua compravendita.
     
    A maidealista piace questo elemento.
  3. pierugo

    pierugo Membro Junior

    L'intrevento è in due step. Il secondo cioè la separazione della pluviale dalle fecale è stato solo considerato evntuale nel caso la sostituzione dei pozzetti non fosse sufficiente. Se il secondo step viene deliberato dopo il rogito è sempre a carico mio il relativo onere? In tal caso io non avrei il controllo della spesa non essendo più proprietario? L'acquirente potrebbe dire che è un vizio?
     
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    credo di non aver capito. ci saranno dei lavori già deliberati e di cui ti assumerai le spese. il tipo perde tempo per eseguirli. intanto puoi chiedere all'amministratore di eseguire alla svelta la delibera cosa che è suo dovere. immagino che avrete individuato ditta e abbiate un preventivo. dunque l'amministratore si attivi. per l'acquirente fai mettere tutto per iscritto dal notaio così non potrà accampare la presenza di alcun vizio.
     
  5. pierugo

    pierugo Membro Junior

    Hai compreso perfettamente. Infatti la mia preoccupazione è che il tipo, complice l'amministratore suo compariello, stia perdendo tempo. Mi chiedo se dopo il rogito si deliberi anche un secondo step devo farmene carico sempre io o compete all'acquirente? Cmq farò come mi ha consigliato. Ciò che mi spaventa è la parola vizio. Potrebbe l'acquirente chiedermi qualcosa che vada ben oltre il sostenimento di questi oneri straordinari, esempio riduzione prezzo o peggio?
     
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    il vizio deve essere occulto. se tu gli metti per iscrittto con chiarezza come stanno le cose secondo me ilproblema non si pone. in quanto al secondo step ancora da approvare credo che tu possa starne fuori. se io compro una casa ed il giorno si delibera con il mio voto di rifare la facciata non posso chiedere le spese a chi me la vende perchè io la facciata sapevo com'era e ho votato per rifarla. credo davvero basti affidarsi al notaio per far illustrare con chiarezxza la problematica fogne.
     
  7. pierugo

    pierugo Membro Junior

    Va bene grazie. Sempre per questa vendita vorrei farti un'altra domanda.
    Il fabbricato, di sei appartamenti, ha presentato dopo appena tre anni di costruzione nella parte di dietro non sulla facciata principale segni di rigonfiamento e distacco dell'intonaco. Fu fatta fare una perizia giurata con relative foto per rilevare che erano stati usati materiali scadenti che avevano causato danni alla facciata e ai frontalini. Tuttavia il condominio ritenne successivamente di non agire verso il costruttore perchè non conveniva. Fatto sta che sono passati due anni da quella perizia e credo si sia anche prescritta una eventuale azione. Potrebbe l'acquirente rilevare qcs in proposito contro di me? Preciso che tali distacchi di intonaco dove presenti sono abbastanza evidenti quindi non posso occultarli.

    Grazie di nuovo.
     
  8. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    non conviene occultarli. propri perchè evidenti l'acquirente li avrà sicuramente valutati. o avrebbe dovuto farlo. il problema il venditore lo ha in caso di vizi che l'acquirente non può valutare prima, pavimenti rotti nascosti da armadi, serrnade rotte, pavimenti non livellati e simili in quanto non ha potuto tenerne conto nella valutazione dell'affare perchè è ovvio che io posso esser disposta ad acquistare a 100 un appartamento perfetto mom non uno dove devo sostituire gli impianti o rifare l'intonaco. tutto quello che si vede, intonaco esterno rotto, giardino non curato, alberi secchi, gradini rotti e simili devo valutarli da solo e chiedere una riduzione del prezzo richiesto se richiedo che quell'immobile non valga quella cifra. ovviamente il proprietario è libero di insistere sulla cifra. e io libera di andarmene.
     
  9. pierugo

    pierugo Membro Junior

    Quindi per questi problemi di facciata posso stare tranquillo e devo solo fare il punto sulle fogne al momento del rogito, se i lavori non saranno ancora stati fatti.
    In conclusione, a tuo parere, per fogne e facciata posso escludere conseguenze negative per me?

    Grazie ancora per i consigli
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se il fabbricato a solo pochi anni il costruttore deve intervenire con la garanzia decennale, l'amministratore deve intervenire nei confronti del costruttore ed eventuali responsabilità saranno a carico suo, l'assicurazione cosa dice????;):daccordo:
     
  11. pierugo

    pierugo Membro Junior

    Devo verificare ma ricordo che copre solo la responsabilità civile e non ricordo essere molto completa.

    Ma se il costruttore diciamo non è più, per qualsiasi motivo, attacabile, potrei rimetterci qualcosa io?

    Sono un pò preoccupato al riguardo, poichè ho realizzato appena quanto investito 5 anni fa.
     
  12. totu paladini

    totu paladini Nuovo Iscritto

    Per la vendita basterebbe far inserire già nell'atto di compromesso (e insisterai presso il notaio di riportare nel rogito) la formula: "l'acquirente, dopo aver visionato l'immobile (possibilmente, anche con un proprio tecnico di parte) lo trova di suo gradimento". Per le responsabilità del costruttore, avreste (o tu o chi per te) all'atto dell'affidamento dei lavori accertarsi sul tipo di assicurazione in possesso della ditta costruttrice. Inoltre, non ho letto finora, chiamare in causa il responsabile principale, il Direttore dei lavori, l'unico che aveva il dovere di controllare l'esecuzione secondo il computo metrico in cui vengono descritti anche i materiali da usare. Ai proprietari infatti viene interdetto l'ingresso nel cantiere. Ciao totu
     
  13. pierugo

    pierugo Membro Junior

    Ciao totu grazie per il consiglio. Il compromesso è già stato fatto ma nella proposta ho portato a conoscenza dell'acquirente dell'esistenza del problema alle fogne condominiali, la cui risoluzione è gia stata deliberata e che sopporterò il relativo onere. In realtà il motivo principale di questa postilla era di palesare la mia buona fede in merito alla compravendita. Tuttavia le minacce velate del condomino a me ostile mi hanno messo una serie di dubbi. Per cui il mio dubbio è questo: dati i problemi di facciata e di fogne (i primi visibili e i secondi palesati nella proposta anche se non con minuzia di dettaglio) il nuovo acquirente istigato da qualche condomino in mala fede può vantare qualcosa nei miei riguardi? Grazie di nuovo per l'attenzione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina