1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. nad

    nad Membro Attivo

    scusate se ho sbagliato settore
    avrei bisogno di un'iformazione rapida ho effettuato dei lavori straordinari nell'appartamento con cambio delle finestre doppi vetri x risparmio energetico tutto fatturato
    quale è la quota a carico dell'inquilino per modificare il canone!! il canone è libero e non ho la cedolare secca
    grazie
    nad
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Non c' è "quota" a carico del conduttore. L' eventuale partecipazione è opportuno sia concordata prima dei lavori.
    Questo articolo della L. 392/78 :
    Art.23. (Riparazioni straordinarie). Quando si eseguano sull'immobile importanti ed improrogabili opere necessarie per conservare ad esso la sua destinazione o per evitare maggiori danni che ne compromettano l'efficienza in relazione all'uso a cui è adibito, o comunque opere di straordinaria manutenzione di rilevante entità, il locatore può chiedere al conduttore che il canone risultante dall'applicazione degli articoli precedenti venga integrato con un aumento non superiore all'interesse legale sul capitale impiegato nelle opere e nei lavori effettuati, dedotte le indennità e i contributi di ogni natura che il locatore abbia percepito o che successivamente venga a percepire per le opere eseguite.
    E’ stato abrogato dall’ art. 14 della L. 431/98 :
    comma 4. Sono altresí abrogati gli articoli 1, 3, 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25, 26, 54, 60, 61, 62, 63, 64, 65, 66, 75, 76, 77, 78, 79, limitatamente alle locazioni abitative, e 83 della legge 27 luglio 1978, n. 392, e successive modificazioni.
    :daccordo:
     
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il conduttore non ti deve alcun che. la casa è tua e le migliorie anche. credo però che in caso di rinnovo del contratto tu possa adeguare il canone. verifica però magari da quando è successo ad un'amica le cose sono cambiate.
     
  4. avettor

    avettor Nuovo Iscritto

    L'inquilino non ti deve nulla che tu non abbia concordato o che concorderai con lui.
    Su questo sei in regime di libero mercato.
     
  5. nad

    nad Membro Attivo

    ma mi ha chiesto l'inquilino di modificare le porte finestre
     
  6. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    e di compartecipare alle spese ?
     
  7. Io nel mio contratto 4+4 ho inserito la clausola abrogata ( Ove nel corso della locazione si eseguano sull'immobile o sullo stabile condominiale importanti opere necessarie...........,il canone come pattuto verrà integrato con un aumento pari all'interesse legale del capitale impiegato nelle opere e nei lavori effettuati). Se l'hai inserita anche tu, l'aumento è dovuto, se non l'hai inserita,no!
     
  8. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Ma...illegittimo :daccordo:
     
  9. La mia associazione ( non dico il nome) mi ha detto che è valido,però chiedo lumi ai più esperti!
     
  10. nad

    nad Membro Attivo

    grazie a tutti x i consigli l'ultima cosa quanto è l'interesse legale!!
     
  11. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Giorno Mese Anno Tasso
    21 Aprile 1942 5.0%
    16 Dicembre 1990 10.0%
    01 Gennaio 1997 5.0%
    01 Gennaio 1999 2.5%
    01 Gennaio 2001 3.5%
    01 Gennaio 2002 3.0%
    01 Gennaio 2004 2.5%
    01 Gennaio 2008 3.0%
    01 Gennaio 2010 1.0%
    01 Gennaio 2011 1.5%
    01 Gennaio 2012 2.5%
     
  12. Dovrebbero essere 1,5% (anno 2011), a partire dal 1 gennaio 2012 il 2,5%|
     
  13. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non c'è niente di illegittimo a pattuire una condizione in un contratto privatistico. L'abrogazione dell'articolo della 392/78 porta solo a dire che senza specificazione, quell'automatismo non si applica più: e non è contraria ad alcun articolo nuovo.

    Piuttosto bisognerebbe riflettere so cosa significhi applicare/richiamare le condizioni del vecchio articolo: l'aumento mensile possibile, è limitato all'interesse, su base annua, del capitale investito, diviso per 12:
    Supponendo abbia speso 4000€ nel 2011, al tasso del 1,5%, gli spetterebbe un incremento annuo pari a 60€: 5€ al mese. Non cambia la vita di nessuno.
     
  14. nad

    nad Membro Attivo

    ok grazie a tutti
    nad
     
  15. nad

    nad Membro Attivo

    siete preparatissimi, sapreste anche dirmi i'istat biennale dal 15 marzo 2010 al marzo 2012 a cosa corrisponde, grazie
     
  16. marctiello

    marctiello Membro Junior

    approfitto della discussione aperta per chiedere: siccome ho sborsato € 3000 per lavori straordinari, facendo i calcoli dovrei chiedere un adeguamento del canone 3000/100*2,5= € 75/12= € 6,25

    ma è corretto? non ci vuole un pò troppo per recuperare quanto sborsato? :domanda:
     
  17. nad

    nad Membro Attivo

    è veramente redicolo:sorrisone:
     
  18. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    scusa ma perchè dovresti recuperare? la casa è tua mica dei tuoi inquilini! ed i lavori straordinari spettano al proprietario.
     
  19. avettor

    avettor Nuovo Iscritto

    Le spese straordinarie spettano al proprietario, sia se esse sono state effettuate all'interno dell'appartamento sia se si tratta di spese condominiali.
    Questo vale a meno che tu non abbia concordato esplicitamente e per iscritto con l'inquilino che lui ne avrebbe sostenuta una parte oppure che il canone sarebbe stato adeguato.
     
  20. marctiello

    marctiello Membro Junior

    dici a me?

    so cosa dice la legge ma, per un fatto di logica, visto che le migliorie se le gode l'inquilino, non credo proprio che l'incremento sia correttamente valutato. passato del tempo, il lavoro andrà anche rifatto, ad es. nel caso di pitturazione. d'accordo un minimo di tutela della parte debole(?), ma ormai la parte debole ha più tutela della parte forte (?)
    poi, sia chiaro, il punto di vista del locatore e del conduttore non coincideranno mai! ;)
     
    A nad piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina