1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ale1977

    ale1977 Membro Attivo

    Buongiorno,
    sapreste gentilmente indicarmi se esiste online un modello di lettera da inviare all'amministratore condominiale per comunicare la volontà di distaccarsi dal riscaldamento centralizzato?
    Grazie anticipatamente.
     
  2. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
  3. ale1977

    ale1977 Membro Attivo

    "No" nel senso che non esiste o che non sai se esiste?
     
  4. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non esiste.
     
  5. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    hai preparato tutto il maloppo necessario per il distacco (invia tutto all'amministratore con raccomandata dicendo che vuoi distaccarti dall'impianto).leggi le possibilita' del distacco con la nuova normativa.
     
  6. ale1977

    ale1977 Membro Attivo

    Malloppo? Cosa in particolare?
     
  7. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    studio come dimostri che non modifichi i valori dell'impianto esistente,e non rechi variazioni a tutto l'immobile servito.altrimenti ti dicono di no.
    E' entrata in vigore il 18 giugno 2013 la Legge n° 220/2012 recante "Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici", che fra i vari aspetti affronta anche la questione del distacco dall'impianto di riscaldamento centralizzato. Senza dover attendere il benestare dell'assemblea di condominio, d'ora in poi si legge: "Il condomino può rinunciare all'utilizzo dell'impianto centralizzato di riscaldamento o di condizionamento, se dal suo distacco non derivano notevoli squilibri di funzionamento o aggravi di spesa per gli altri condomini. In tal caso il rinunziante resta tenuto a concorrere al pagamento delle sole spese per la manutenzione straordinaria dell'impianto e per la sua conservazione e messa a norma".
    Va inoltre ricordato che la normativa statale vigente in tema di risparmio energetico, in particolare il D.P.R. n 59/09, stabilisce all’art. 4, comma 9 che "in tutti gli edifici esistenti, con più di quattro unità abitative, e in ogni caso per potenze nominali del generatore di calore dell'impianto centralizzato maggiore o uguale a 100 kW (...) è preferibile il mantenimento di impianti centralizzati laddove esistenti". E precisa a tale proposito "che le cause tecniche o di forza maggiore per ricorrere ad eventuali interventi finalizzati alla trasformazione degli impianti termici centralizzati ad impianti con generazione di calore separata per singola unità abitativa devono essere dichiarate nella relazione di cui al comma 25" (N.d.R. La relazione tecnica è quella prevista dall'art. 28 della Legge 10/91, in base al D. Lgs. 192/2005 e D. Lgs. 311/2006)
    auguri
     
  8. ale1977

    ale1977 Membro Attivo

    Ok, grazie.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina