1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. marco87

    marco87 Nuovo Iscritto

    prima di tutto porgo i sinceri saluti e nel contempo progo questo quesito. Mia madre cointestaria di libretto postale unitamente a mio zio. Prima del suo decesso, avvenuto dopo 10 giorni, ha prelevato una certa somma, su disposizione orale, lasciando nel libretto un piccolo residuo. i parenti possono, all'atto della successione, richiedere oltre alla somma residua nel libretto anche il resto prelevato precedentemente.
     
  2. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Da come poni la domanda, la risposta è no.

    L'attestazione del credito da parte delle Poste avverrà alla data del decesso dello zio, per cui, tutto quello che è successo prima è normale amministrazione.
     
  3. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    No essendo cointestataria del libretto.
     
  4. cristinapisetta

    cristinapisetta Nuovo Iscritto

    No , come dice massimo ,tutto cio ' che e' successo prima della morte e' normale amministrazione . Non capisco cosa vuoi dire con disposizione orale
     
  5. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Vuol dire che lo zio aveva autorizzato verbalmente la madre al prelievo
    :D
     
  6. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non c'era bisogno di autorizzazione verbale in quanto cointestataria, a meno che non avesse solo una semplice delega. Ricordo,comunque, che in caso di successione bisogna certificare tutti i movimenti dei conti e/o libretti fino a quattro giorni prima del decesso.
     
  7. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Da quel poco che ho capito sono d'accordo con Binotto.
     
  8. marco87

    marco87 Nuovo Iscritto

    La ringrazio della risposta, quindi se metto in successione il libretto postale dove si evince il residuo (circa € 700) non dovrebbero esserci conseguenze legali con gli altri eredi del cointestatario.
     
  9. marco87

    marco87 Nuovo Iscritto

    Quindi anche se nel libretto da mettere in successione risulta il movimento del prelievo di denare effettuato prima dei 4 giorni la somma da spartire sarebbe il residuo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina