1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Laura Palombi

    Laura Palombi Nuovo Iscritto

    salve sono un'assidua frequentatrice del blog, e lo trovo veramente utile per i problemi relativi ai condominii.
    Attualmente, forse non ho trovato la discussione tra le pagine, avrei bisogno di sapere quali sono i limiti di spesa che un amministratore di condominio può gestire in autonomia senza una regolare approvazione assembleare.
    Se non esiste una norma vorrei sapere come è possibile proporla e introdurla nel regolamento di condominio. Vi sarei molto grata se poteste referenziare le risposte per potermi documentare e gestire una discussione in assemblea.
    Grazie a chiunque venga in mio soccorso con la sua esperienza e professionalità.
     
  2. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Non ci sono limiti. Nel senso che l'amministratore non può gestire nulla senza l'approvazione dell'Assemblea. Va da se che potrà pagare le bollette dell'Enel relative alla luce delle scale senza prima essere autorizzato dasll'Assemblea o lo stipendio del portiere o altre spese periodiche e necessarie. Quello che può fare senza essere autorizzato è una spesa per un lavoro URGENTISSIMO per il quale il tempo che intercorrerebbe tra l'indizione di un'assemblea e l'approvazione della spesa apporterebbe altri gravissimi danni. L'Amministratore può effettuare, senza autorizzazione, delle spese irrisorie, come l'acquisto di una lampada per le scale o altre cose similari.
     
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    L'amministratore può pagare tutte le spese deliberate in assemblea dal preventivo approvato nella stessa di fine anno, salvo eventuali urgenze e spese limitate all'urgenza in collaborazione dei consiglieri del condominio, ciao adimecasa :daccordo:
     
  4. Antonio Azzaretto

    Antonio Azzaretto Membro dello Staff

    Il punto della questione non è porre un limite alle spese, ma bensì controllare lo svolgimento dei contratti di gestione e manutenzione dei beni comuni.

    Questa attività di controllo interno deve essere condivisa in modo efficiente ed economico con procedure da concordare insieme alla comunità residenziale che abita in condominio.

    E' un processo virtuoso che deve partire dai condòmini e coinvolgere gli amministratori.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina