1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Fifo84

    Fifo84 Membro Attivo

    A mia nonna, è arrivata una lettera dell'inps dove le richiedono indietro la somma di 400 euro, perchè dal 98 al 2004 mio NONNO, quindi il marito ha percepito piccole somme in più sulla pensione.
    Mia nonna chiedeva se fosse normale, se queste cose non vanno in prescrizione.
    Ovviamente l inps dice che volendo potrebbe fare anche ricorso, ma il caf che le fece i conteggi si è spostato fuori mano per lei.
    A questo punto, chiedeva, conviene farlo fare a un commercialista? Visto la somma forse no..costerebbe più la pratica no?Eppoi non credo l'inps abbia fatto male il conteggio..l'unica costa strana è la richiesta di anni cosi indietro..
     
  2. arcore

    arcore Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    E' successo anche per mio padre l'inps ha richiesto una somma che era stata erogata in precedenza a mio padre senza che lui ne avesse fatto richiesta.purtroppo dopo 8 anni dalla morte,noi figli ,chiamati eredi dll'inps pur avendo fatto ricorso,l'inps ci ha dimezzato la richiesta ma abbiamo dovuto pagare quanto richiesto ,certo un cittadino è alla mercè di questo ente che a sua discrezione anche se sbaglia pretende sempre il rimborso. Non è giusto....
     
  3. sergio46

    sergio46 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    A quanto ne so, per i nostri crediti si applica la prescrizione quinquennale mentre per i nostri debiti la prescrizione diventa "decennale"!
    :triste:
     
  4. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Infatti, come dei falchi, come fa anche l'ADE, si svegliano solo qualche mese prima che tutto cada in prescrizione. Il 2004 dovrebbe scadere fra qualche mese, dipende dalla data dall'iltima pensione ricevuta dal nonno.
    Comunque il rimborso di solito avviene con una lunghissima rateazione che tiene anche contom dell'ammontare della penasione della nonna.
     
    A arcore piace questo elemento.
  5. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
  6. Fifo84

    Fifo84 Membro Attivo

    quindi non ho capito..secondo voi, è legale allora?
    Dal 98 al 2004........va in prescrizione dopo 10 anni...ma dopo 10 anni contando 98 o 2004??
     
  7. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Evidentemente l'INPS considera come "evento unico", anche se ripetuto nei vari mesi dal 1998 al 2004, il pagamento di somme in eccesso a tuo nonno. Evento che termina nel 2004 ( per accertamento dell'Inps o per morto del pensionato, questo non lo so ).
    Quì sotto ti allego la normativa completa relativo al tuo caso specifico. Recupero degli Indebiti:
    http://www.inps.it/portale/default....5;6109;&lastMenu=6109&iMenu=1&iNodo=6109&p4=2
     
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Il rimborso lo farei rateizzato in 10 anni, lo puoi pretendere: 3,33 € al mese!
     
  9. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Purtroppo gli errori di battitura ( e mancanza di rilettura) non mancano mai! Chiedo venia.
     
  10. Fifo84

    Fifo84 Membro Attivo

    veramente hanno fatto tutto loro..mio nonno è morto, quindi paga mia nonna, che prende 400 euro al mese di pensione neanche, e loro vorrebbero toglierle 20 euro al mese a partire da febbraio
     
  11. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Fai la controproposta, proprio perchè ha una pensione così bassa.
    E dimostra che sei a conoscenza dei dieci anni, all'impiegata.
     
  12. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Due anni fa circa ad un mio lontanissimo parente di 97 anni l'INPS inviò una comunicazione con la quale chiedeva il rimborso di 46 Euro erogati in più con la pensione scaturenti dalla differenza tra la percentuale di Inflazione programmata (utilizzata provisoriamente) e quella effettiva di fine anno, risultata inferiore al previsto.
    Ebbene i 46 Euro sono stati rateizzati in 36 rate mensili (pari a 3 anni) di 1,28 Euro.
    Ora somkmando all'età del pensionato (97 anni) gli anni di dilazione ( 3 ) si arriva al rimborso totale all'età di 100 anni. Che sia il limite di sopravvivenza ?
    Questo parente ora ha 99 anni e non ha alcuna intenzione di lasciare il Pianeta Blu.

    Tornando alla questione della nonna, mi paiono pochi i mesi della dilazione (solo 10)
    Se applicassero la stessa rateizzazione del mio parente, andrebbe a pagare 11,11 Euro al mese, cifra più sostenibile per chi riceve pensioni così basse.
     
  13. sergio46

    sergio46 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Io, al posto di tua nonna, farei ricorso, eccependo l'avvenuta prescrizione degli indebiti mensili riferiti alle singole mensilità pensionistiche percepite oltre il decennio a partire a ritroso dalla data della lettera di restituzione ordinata dall'Inps.
    Trattandosi di emolumenti ricorrenti mensili, L'Inps non può non ammettere l'avvenuta prescrizione, pena la disapplicazione della specifica norma del Codice Civile.
    Solo in caso di avvenuta interruzione della prescrizione - operata già prima dell'ultima richiesta - l'Inps potrebbe pretendere il recupero di tutto l'indebito.
    Saluti.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  14. MagoMerlino

    MagoMerlino Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Poichè il CUD viene inviato ogni anno, ritengo che la prescrizione sia anno dopo anno, anche se l'Inps ha rilevato le differenze soltanto fino al 2004.
    Secondo me, gli unici anni non ancora prescritti (decennale) sono il 2003 e il 2004. Per il restante periodo penso che l'Inps debba mettersi l'animo in pace.
    Il regolamento dell'Inps lo conosce solo l'Inps, e comunque non può essere in contrasto con le disposizioni di legge sulla prescrizione.:disappunto:
     
  15. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    pensate se l'errore di aver dato di più fosse partito dal 1944! pensione a 40 anni morte nel 2004, 60 anni di arretrati. Uno si rincuora che l'errore è durato pochi anni. No, non capisco come l'inps possa richiedere soldi prima del 2004. Mi sembra un tantinello illegale...vai in qualsiasi caaf con una delega della nonna e fai ricorso. Prima ti andrebbe di passare all'inps e ricordare loro che in Italia esiste una legge?
     
  16. Fifo84

    Fifo84 Membro Attivo


    Hai ragione, se ne approfittano della BUROCRAZIA! la gente anziana, non ha chi le fa fare i giri, il caf che si è spostato..insomma, furbi!
     
  17. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    A quel che mi risulta tutto questo e' a costo zero.
     
  18. Fifo84

    Fifo84 Membro Attivo

    Si costo zero..ma il caf che le ha fatto la pratica si è spostato lontano da lei..può andare da un altro?
     
  19. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma certo che può andare da un altro. Basta che il Caf abbia accesso alla documentazione dell'INPS (l'autorizzazione ce l'ha di sicuro) e potrà tranquillamente riscostruire lo stato di avanzamento della pratica.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina