1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. silvi

    silvi Nuovo Iscritto

    ciao a tutti, sono proprietaria della casa in cui vivo e all'interno della quale ho affittato una stanza, con regolare contratto per studenti. L'inquilina da qualche tempo ha iniziato a portare continuamente ospiti a casa, ogni volta diversi, ma di fatto in camera sua c'è sempre qualcuno estraneo al contratto. Questi ospiti usano il mio bagno e la mia cucina. Nel contratto è espressamente vietato il subaffitto e il comodato, ma essendo persone sempre diverse non si tratta di questo. Il problema è che c'è costantemente qualcuno. Fanno rumore fino a tarda notte e non si preoccupano ne dei vicini ne del fatto che io devo lavorare il giorno dopo. Le ho detto che vorrei una situazione più tranquilla, ma mi ignora completamente. Esiste una legge che mi tutela oppure sono alla mercè dei suoi ospiti?
     
  2. totu paladini

    totu paladini Nuovo Iscritto

    occorre nel contratto specificare e sottoscrivere tutte e singole le clausole. Sia per allocare terzi sia sopratutto per il regolamento condominiale. distinti saluti. totu
     
  3. silvi

    silvi Nuovo Iscritto

    grazie per la tua risposta. A quel che so io però, clausole di questo tipo inserite sul contratto sono considerate vessatorie. oppure mi sbaglio? è veramente possibile regolamentare la presenza/frequenza di ospiti? nel contratto c'è già scritto che firmandolo si accetta il regolamento condominiale. Questo però non impedisce, a quanto pare, di fare un baccano clamoroso...
     
    A totu paladini piace questo elemento.
  4. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Poiché l'adescamento in strada è sanzionato e per poter esercitare in proprio, molti/molte prendono in affitto la stanza di un appartamento. I rischi per il proprietario dell'appartamento sono due: quello generico di evasione fiscale (non esiste il contratto d'affitto di una stanza) e quello specifico (ossia di questo caso) di favoreggiamento della prostituzione. E' bene sentire un avvocato (ad esempio di un' associazione proprietari o inquilini) e farsi consigliare per uscire da questa situazione delicata.
     
  5. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    allora dal momento che e' casa tua e affitti solo una stanza nel contratto devi ribadire che non si ammette in modo tassativo estranei.
    ricorda e' casa tua e ci vivi. vivendoci anche tu all'interno della casa non puoi locare la cucina o il bagno, li dai in uso dal momento che non e' un affitto classico di un intero appartamento.
    la tua inquilina non puo' assolutamente far usare il tuo bagno o la tua cucina ad estranei.
    la tua inquilina va al bar se vuole incontrare qualcuno.
     
    A prisco79 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina