1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. anna bartoli langeli

    anna bartoli langeli Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buongiorno
    i miei inquilini non vogliono pagare la loro parte della tassa di registrazione del contratto
    sono due persone e entrambe manifestano la volontà di non ottemperare a questo obbligo
    danno per scontato che sarò io a farmi carico dell'intera cifra
    cosa posso fare per avere quello che mi spetta?
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Citarli in giudizio.
     
  3. anna bartoli langeli

    anna bartoli langeli Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    per prima cosa devo scrivergli una raccomandata
    e poi
    posso avvalermi di un giudice di pace?
    oppure (se decidessi di citarli in giudizio)
    che spese dovrei affrontare?
     
  4. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Applica la cedolare secca: lo svantaggio del non aumento istat sarà compensato dall'esonero del pagamento dell'imposta di registro e da una tassazione più bassa sul canone percepito.....
     
  5. anna bartoli langeli

    anna bartoli langeli Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    il contratto è già attivo dal 2009
    non applicai allora la cedolare secca
    perchè non la prevede il contratto concordato col comune di Perugia
    (formula da me scelta allora)

    seguirò questo consiglio per il prossimo contratto di affitto che mi capiterà di stipulare

    ma ora con questi che non pagano
    posso fare qualcosa ?
    cosa comporta citarli in giudizio?
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Beh, certamente all'epoca quel regime non era in vigore.
    Basta aderirvi con effetto dalla prossima scadenza annuale. Quindi entro il termine per il versamento della relativa imposta di registro. L'opzione sarà valida per la residua durata del contratto, e fino a eventuale revoca.
     
  7. anna bartoli langeli

    anna bartoli langeli Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    si ho capito
    in futuro farò la cedolare secca

    ho bisogno di affrontare la situazione presente
    grazie
     
  8. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Occhio... Bisogna fare prima i calcoli per vedere se conviene. Per esempio: giovane madre che ha dovuto lasciare il lavoro e ha come unici redditi l'affitto e qualcosina da collaborazioni a progetto, se adotta la cedolare secca non riesce a far valere le notevoli detrazioni IRPEF cui ha diritto (per il figlio e per il lavoro) e dovrebbe pagare una IRPEF molto, molto maggiore. Ciascuno deve valutare la sua situazione, mi avevate convinto in altra discussione...
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  9. mariodax4

    mariodax4 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Salve, per prima cosa, come suggerito da un altro amico, inviagli una raccomandata con ricevuta di ritorno, intimandogli che se entro un dato tempo non ottemperanno al loro dovere, ti rivolgerai al tuo legale di fiducia, con relative spese legali al loro carico.
     
  10. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    La situazione presente qual'è?
    Non versano il 50% dell'imposta di registro che è pari a quanto?

    Anche se la Legge 392/78 (confermata anche dalla recente Legge 431/98) stabilisce che l'imposta va versata in parti uguali, se i conduttori non pagano, purtroppo, per l'obbligatorietà solidale la devi versare tu.

    Come detto dagli altri forumisti non c'è alternativa che citarli in giudizio ma attenzione che il gioco non vale la candela.

    Prova con la raccomandata come suggerito, e prima di avvalerti del legale, chiedi un preventivo...
     
  11. anna bartoli langeli

    anna bartoli langeli Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti
    sto pensando di rivolgermi al giudice di pace
    che costa poco (30 euro)
    ma prima di farlo devo fare comunque la raccomandata?
     
  12. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Puoi anche attendere la scadenza del contratto e decurtare quanto pagato dalla cauzione.
     
  13. anna bartoli langeli

    anna bartoli langeli Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Altro punto dolente
    in passato mi successo che gli inquilini non versano le ultime mensilità riconoscendosi autonomamente il rimborso del deposito cauzionale

    che pizza
     
  14. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Ci sarebbe un altro punto di vista: di solito nei contratti c'è un art. che prevede la ripartizione delle spese di registrazione e un altro tipo "La violazione di uno qualunque dei patti contenuti nel presente contratto ... sarà motivo di risoluzione del contratto stesso"
    Quindi uno può in teoria minacciare la risoluzione del contratto, però bisogna pensarci bene: se a parte questa storia delle spese, sono inquilini puntuali e precisi, vale la pena rischiare di perderli???? Coi tempi che corrono, direi di no, ma solo chi li conosce può deciderlo...

    Quanto al giudice di pace, credo che la raccomandata ci voglia, come prova che tu i soldi glieli hai chiesti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina