1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Ubertino da Casale

    Ubertino da Casale Nuovo Iscritto

    Impresa
    La faccio breve. L'atto di acquisto del mio appartamento contempla tra i locali di mia proprietà esclusiva il corridoio da cui si accede alle varie cantine e due vani sottoscala. Il condominio sostiene, invece, la natura comune di questi beni. Le mie ragioni sono valide per intentare causa al condominio?
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Provando che chi le ha ceduto la proprietà esclusiva di tali spazi, ne fosse al tempo ancora l'unico ed esclusivo titolare.
    Lei fu il primo acquirente nello stabile? Il suo dante causa era il costruttore? Altri avessero acquistato prima di lei, potrebbero aver conseguito tali beni come parti comuni. Nelle descizioni a rogito, solo nel suo titolo c'è menzione dei beni?
     
  3. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Da quanti anni il corridoio è stato usato dai vari condomini per accedere alle cantine? I sottoscala sono chiusi con porta ed usati sempre da te?
     
  4. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Normalmente gli spazi comuni dovrebbero essere bcnc. Il tuo caso è anomalo e salvo errore grossolano presente nel rogito, se detti subalterni ti sono stati ceduti in proprietà esclusiva, certamente non puoi esimerti di riconoscere le servitù, esistenti al momento dell'acquisto.
     
  5. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    condivido con Gianco: ci deve esssre un errore, non ha senso che corridoi usati da tutti, quindi comuni, siano di proprietà di un singolo condomino
     
  6. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Errore o meno, se fu il primo acquirente e a rogito gli vennero ceduti... Proprietario esclusivo è.
     
  7. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    sarà quindi utile stabilire un pedaggio per il transito :)
     
  8. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    E telecomando per i soli richiedenti;)
     
  9. Ubertino da Casale

    Ubertino da Casale Nuovo Iscritto

    Impresa
    No.

    No.

    A questa domanda non sono in grado di rispondere ora.

    Che io sappia, da sempre.

    Sono chiusi da un cancelletto senza serratura ed utilizzati dai condomini per depositare le biciclette.

    :^^: Può essere un'idea. :sorrisone:;)
     
  10. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Se lei non fu il primo acquirente dall'unico ed originario proprietario di tutto lo stabile, per aver la certezza di proprietà esclusiva sui beni descritti, dovrà dimostrare che il suo dante causa ne aveva la piena ed esclusiva disponibilità (ad es. perché acquistò per primo dal costruttore e nell'atto si indica specificamente la cessione di tali beni)
     
  11. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se anche fosse il proprietario, non potrebbe vietare il transito per accedere alle loro proprietà agli altri condomini.
     
  12. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Certo Gianco,
    se ne deve dedurre una servitù per destinazioe del padre di famiglia.
    Quello però cui forse si mira, non è il corridoio ma:
     
  13. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Per i vani sottoscala occorre verificare a che titolo gli altri condomini li utilizzano e da quando. Ovviamente, se non sono trascorsi vent'anni dall'inizio del possesso fino all'acquisto di Ubertino e chi accampa diritti si oppone, si dovrà rivolgere al giudice per prenderne possesso.
    Certo che è una situazione molto strana. Come ha fatto Ubertino ad acquistare, a parte il corridoio, i due locali nel sottoscala, sapendo che erano in uso a terze persone e non pretendendo preventivamente il loro sgombero?
     
  14. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Conseguendolo dal legittimo proprietario (ove lo fosse stato). Infatti sino a sentenza del Giudice, anche se astrattamente configurabile, alcun usucapione sarà accertata.
     
  15. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Ollj, ti chiedo: ma con l'atto pubblico l'acquirente non dovrebbe essere messo nel possesso?
    E comunque bene avrebbe fatto a fare contestare l'occupazione dal venditore.
     
  16. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    L'immissione nel possesso non viene meno causa presenza di eventuali servitù di passo. Se io possiedo in quanto proprietario e consento ad altri l'esercizio del diritto di passo ultraventennale, costoro usucapiranno solo tal diritto reale e non il dir. di proprietà che rimarrà pur sempre mio.
     
  17. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    posso scivere che trovo la situazione abbastanza comica? :risata:
     
  18. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Certo :)
    del resto le aule di Tribunale son piene di controversie, a dir poco, "comiche"
     
  19. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Ollj, d'accordo per quanto attiene alla servitù, il mio dubbio era relativo ai locali nel sottoscala.
     
  20. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    A tal fine essenziale sapere da @Ubertino da Casale, se abbia di fatto impedito a chiunque l'uso (e/o lo stesso sia avvenuto solo dietro suo consenso)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina