1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Cedolare secca a favore degli immobili affittati a canone concordato.
    L'aliquota scenderà dal 15 al 10%.Il provvedimento inoltre dovrebbe interviene sulla materia delle detrazioni per chi prende in affitto alloggi popolari a canone concordato. Si andrà da un massimo di 900 euro per redditi fino a 15.493,71, a 450 euro per redditi tra i 15.493,71 euro e i 30.987,41.

    Rent to Buy ma solo per per gli alloggi sociali. Si tratta di una formula finanziaria che consente agli inquilini di riscattare la proprietà dell'appartamento occupato utilizzando i canoni di affitto pagati come rate anticipate che verranno poi scalate dal prezzo dell’immobile. La possibilità di esercitare il diritto di riscatto scatterà dopo almeno 7 anni dalla stipula del contratto.

    Fondo destinato agli inquilini morosi, Nel decreto è previsto un incremento di 9,6 milioni di euro per l’anno 2014 alche diventa di 16,6 milioni di euro per l’anno 2015, di 63,6 milioni di euro per l’anno 2016, di 39,9 milioni di euro per l’anno 2017, di 46,1 milioni di euro per ciascuno degli anni 2018 e 2019 e di 9,5 milioni di euro per l’anno 2020.

    Fondo affitti ( contributo per chi fa fatica a pagare il canone )
    : viene dotato di 100 milioni di euro per ciascun anno del biennio 2014-2015.
     
  2. Giuseppe1975

    Giuseppe1975 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    non riesco a capire il discorso affitto alloggi popolari a canone concordato, li alloggi di edilizia popolare non sono gestiti dai comuni, il canone non è già irrisorio ?

    fonte sole24 ore:

    Viene incrementare rispettivamente con 100 milioni il Fondo nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione e 226 milioni il Fondo destinato agli inquilini morosi incolpevoli. Con l'obiettivo di favorire l'immissione sul mercato degli alloggi sfitti si riduce dal 15 al 10%, per il quadriennio 2014-2017, l'aliquota della cedolare secca di cui si potrà usufruire anche in caso di abitazioni date in locazione a cooperative o a enti senza scopo di lucro, purché sublocate a studenti con rinuncia all'aggiornamento del canone di locazione o assegnazione. Per attenuare le tensioni sul mercato delle locazioni (2,5 milioni di famiglie in affitto pagano un canone superiore al 40% del loro reddito) la norma prevede che le risorse del Fondo Affitto sono destinate anche alla creazione di strumenti a livello comunale (ad es. Agenzie locali) che svolgano una funzione di garanzia terza fra proprietario e affittuario: per i mancati pagamenti del canone; per eventuali danni all'alloggio. La norma prevede inoltre che le procedure previste per gli sfratti per morosità si applicano sempre alle locazioni di cui al presente comma, anche per quelle per finita locazione. Le misure sono contenute nel decreto legge sull'emergenza abitativa.

    Vantaggi per chi abita in alloggi di edilizia popolare. Per gli anni 2014, 2015 e 2016 ai soggetti titolari di contratti di locazione di alloggi sociali adibiti a propria abitazione principale spetta una detrazione complessivamente pari a: 900 euro, se il reddito complessivo non supera i 15.493,71 euro; 450 euro, se il reddito complessivo supera i 15.493,71 euro ma non supera i 30.987,41 euro. Vantaggi per chi mette in affitto alloggi sociali nuovi o ristrutturati. I redditi derivanti dalla locazione di alloggi nuovi o ristrutturati non concorrono alla formazione del reddito d'impresa ai fini IRPEF/Ires e Irap nella misura del 40 per cento per un periodo non superiore a dieci anni dalla data di ultimazione dei lavori. Novità sul riscatto dell'alloggio popolare: trascorsi almeno 7 anni dalla stipula del contratto di locazione, l'inquilino ha facoltà di riscattare l'unità immobiliare. Un decreto disciplinate le clausole. Chi acquista ha 2 vantaggi: 1) l'IVA dovuta dall'acquirente (che è incassata da chi vende per riversarla allo Stato) viene corrisposta solo al momento del riscatto e non all'inizio; 2) il reperimento del fabbisogno finanziario residuo per l'acquisto è rimandato al momento dell'atto di acquisto. Chi vende rimanda la tassazione Ires e Irap sui corrispettivi delle cessioni alla data del riscatto. Più rigore nei confronti di chi occupa abusivamente un immobile che non potrà chiedere né la residenza, né l'allacciamento ai pubblici servizi. Una norma che mira al ripristino delle situazioni di legalità che l'attuale quadro normativo non riesce a garantire. Le misure sono contenute nel decreto legge sull'emergenza abitativa.
     
    Ultima modifica di un moderatore: 13 Marzo 2014
  3. linteo

    linteo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    l'anno scorso, avevo fatto dei conteggi per decidere se affittare un appartamento a canone concordato, in quanto avrei avuto, una riduzione credo dell'IMU o dell'IRPEF, ma non ricordo esattamente. Non c'era convenienza, ed ora questo 5% di diffferenza cedolare secca, sarà sufficiente? Vedremo bene la legge
     
  4. marinoernesto

    marinoernesto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ho il dentino avvelenato su questo argomento: il comune dove ho un appartamento in affitto (tra l'altro in comproprietà con mia madre e mio fratello) non prevede i canoni concordati! Quindi non posso usufruire di queste agevolazioni: non perchè non voglio, ma perchè mi è impedito!! E' un'ingiustizia,però!!
     
  5. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
  6. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
  7. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ho scritto in merito all'ufficio stampa del ministro Lupi a seguire lo scambio epistolare (da leggere dalla fine) per vs info vi terro' al corrente semmai arrivasse risposta :

    Gent.mo Dott.re ****aniga
    Per sollecitare una cortese risposta alla mia email del 18 marzo a seguire con le info richieste.
    Visto che siamo in vista di elezioni proponiamo cose che possano essere fruibili e verificabili prima delle stesse!
    Da parte mia consiglierei di fare togliere anche quello che e' incostituzionale ovvero :
    - i proprietari debbono pagare le tasse anche sui redditi NON percepiti fino a sentenza di sfratto esecutivo

    in tal modo non si favoriscono ne gli inquilini che versano in difficolta' economiche ne' i proprietari ma solo gli intermediari di legge (avvocati, giudici ...) che potrebbero invece dedicarsi a smaltire il contenzioso pregresso per reati ben piu' gravi .
    Per non parlare degli altri Stati della comunita' europea dove per riprendere possesso della propria abitazione in caso di morosita' basta chiamare gli organi di polizia.
    Una risposta in merito, anche da parte del Ministro, se pervenisse sarebbe gradita.
    Cordialita' e saluti
    xxxxxxxxxx
    tel. xxxxxxx
    xxxxxxxxxx@gmail.com

    Il giorno 18 marzo 2014 14:16, <xxxxxxxxx@gmail.com> ha scritto:
    [​IMG]

    Gent.mo Dott.re ****aniga,
    grazie mille ma quelle informazioni le ho già .
    Quello che chiedevo visto che tutto il testo e' al futuro (consentirà , il ministero fornirà ...) e che il fondo sembra essere stato solo potenziato ma sia già da tempo costituito come finora è' stato consentito l'accesso.
    In pratica :
    - requisiti per averne diritto
    - modulistica da compilare
    - a chi va fatta domanda
    - in che tempi viene data risposta
    - quali cifre vengono assegnate
    - ..........
    Il tutto in modo che il mio inquilino possa attivarsi subito.
    Anche sul sito del ministero c'è solo la notizia ma nulla di pratico.
    In attesa di cortese riscontro, cordialità e saluti
    xxxxxxxxxxxxxxxx
    xxxxxxxxxxxx
    xxxxxxxxx
    Tel. xxxxxxxxxxx

    Inviato da iPad

    Il giorno 18/mar/2014, alle ore 13:00, Maurizio Lupi <contatti@mauriziolupi.it> ha scritto:
    Ecco maggiori informazioni > http://www.mauriziolupi.it/come-accedere-a-fondo-acquisto-prima-casa-2/#.Uyg1P86Bq3I

    Un saluto e grazie,

    Carlo ****aniga per Maurizio LupiResponsabile Comunicazione Online

    Blog: www.mauriziolupi.it
    Facebook: www.facebook.com/mauriziolupi.it
    Twitter: @Maurizio_Lupi


    Il giorno 13 marzo 2014 13:12, Maurizio Lupi <xxxxxxxxxx@gmail.com> ha scritto:
    Da:
    <p>xxxxxxxxxxx </p>
    <br />

    xxxxxxxxx@gmail.com</p>
    <br />

    00151</p>
    <br />

    <p>Oggetto: Fondo per inquilini morosi incolpevoli</p>
    <br />

    <p>Le saro' grato se mi fara' sapere come far accedere al fondo il mio inquilino che da piu' di un anno non paga l'affitto avendo perso il lavoro. L'abitazione e' a Roma.
    Finora non ho fatto richiesta di sfratto per aiutarlo nonostante una legge INGIUSTA mi imponga di pagare le tasse anche su redditi da locazione non percepiti fin quando non ci sia sentenza giudiziaria di sfratto esecutivo.</p>

    <br />
    [acceptance]
    --
    Questa email è inviata via modulo di contatto il Maurizio Lupi | Sito Ufficiale http://www.mauriziolupi.it
     
  8. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    A seguire il testo che e' stato tagliato, credo, perche' conteneva indirizzi email che ora tolgo :

    Gent.mo Dott.re xxxxniga
    Per sollecitare una cortese risposta alla mia email del 18 marzo a seguire con le info richieste.
    Visto che siamo in vista di elezioni proponiamo cose che possano essere fruibili e verificabili prima delle stesse!
    Da parte mia consiglierei di fare togliere anche quello che e' incostituzionale ovvero :
    - i proprietari debbono pagare le tasse anche sui redditi NON percepiti fino a sentenza di sfratto esecutivo
    in tal modo non si favoriscono ne gli inquilini che versano in difficolta' economiche ne' i proprietari ma solo gli intermediari di legge (avvocati, giudici ...) che potrebbero invece dedicarsi a smaltire il contenzioso pregresso per reati ben piu' gravi .
    Per non parlare degli altri Stati della comunita' europea dove per riprendere possesso della propria abitazione in caso di morosita' basta chiamare gli organi di polizia.
    Una risposta in merito, anche da parte del Ministro, se pervenisse sarebbe gradita.
    Cordialita' e saluti
    xxxxxxxxxxxxx
    xxxxxxxxxxxxxxxxxx
    xxxxxxxxxxxx@gmail.com


    Il giorno 18 marzo 2014 14:16, <xxxxxxxxx@gmail.com> ha scritto:
    [​IMG]

    Gent.mo Dott.re xxxxniga,
    grazie mille ma quelle informazioni le ho già .
    Quello che chiedevo visto che tutto il testo e' al futuro (consentirà , il ministero fornirà ...) e che il fondo sembra essere stato solo potenziato ma sia già da tempo costituito come finora è' stato consentito l'accesso.
    In pratica :
    - requisiti per averne diritto
    - modulistica da compilare
    - a chi va fatta domanda
    - in che tempi viene data risposta
    - quali cifre vengono assegnate
    - ..........
    Il tutto in modo che il mio inquilino possa attivarsi subito.
    Anche sul sito del ministero c'è solo la notizia ma nulla di pratico.
    In attesa di cortese riscontro, cordialità e saluti
    xxxxxxxxxxxxxx
    xxxxxxxxxxx
    Tel. + xxxxxxxxxxxxxxx

    Inviato da iPad

    Il giorno 18/mar/2014, alle ore 13:00, Maurizio Lupi <xxxxxxxxxxxx @xxxxxxx> ha scritto:
    Ecco maggiori informazioni > http://www.mauriziolupi.it/come-accedere-a-fondo-acquisto-prima-casa-2/#.Uyg1P86Bq3I

    Un saluto e grazie,

    Carlo xxxxniga per Maurizio LupiResponsabile Comunicazione Online

    Blog: www.mauriziolupi.it
    Facebook: www.facebook.com/mauriziolupi.it
    Twitter: xxxxxxxxxxx@Maurizio_Lupi


    Il giorno 13 marzo 2014 13:12, Maurizio Lupi <xxxxxxxxxxx@gmail.com> ha scritto:
     
  9. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non capisco perche' venga tagliata dal software la sola risposta dell'ufficio stampa del ministro che ora ripropongo togliendo ogni possibile riferimento che avevo comunque oscurato con xxxx :


    Gent.mo Dott.re xxxxniga,
    grazie mille ma quelle informazioni le ho già .
    Quello che chiedevo visto che tutto il testo e' al futuro (consentirà , il ministero fornirà ...) e che il fondo sembra essere stato solo potenziato ma sia già da tempo costituito come finora è' stato consentito l'accesso.
    In pratica :
    - requisiti per averne diritto
    - modulistica da compilare
    - a chi va fatta domanda
    - in che tempi viene data risposta
    - quali cifre vengono assegnate
    - ..........
    Il tutto in modo che il mio inquilino possa attivarsi subito.
    Anche sul sito del ministero c'è solo la notizia ma nulla di pratico.
    In attesa di cortese riscontro, cordialità e saluti
    xxxxxx

    L'ufficio stampa del ministro ha risposto:
    Ecco maggiori informazioni > http://www.mauriziolupi.it/come-accedere-a-fondo-acquisto-prima-casa-2/#.Uyg1P86Bq3I

    Un saluto e grazie,

    Io avevo chiesto tramite un modulo di contatto dell'ufficio stampa del ministro:
    Oggetto: Fondo per inquilini morosi incolpevoli
    Le saro' grato se mi fara' sapere come far accedere al fondo il mio inquilino che da piu' di un anno non paga l'affitto avendo perso il lavoro. L'abitazione e' a Roma.
    Finora non ho fatto richiesta di sfratto per aiutarlo nonostante una legge INGIUSTA mi imponga di pagare le tasse anche su redditi da locazione non percepiti fin quando non ci sia sentenza giudiziaria di sfratto esecutivo.
     
  10. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ... dall'ufficio stampa del Ministro nessuna risposta, da videoforum di Repubblica TV nessuna risposta, in videoforum il Ministro ha asserito che l'attuazione e' compito dei Comuni, al Comune di Roma (Politiche Abitative, Servizi Sociali) non ne sanno nulla.
    A questo link ho trovato risposta :
    http://www.fiscal-focus.info/fisco/fondo-per-morosita-incolpevole-si-parte,3,20962
    e, da quel che si afferma per aver accesso al fondo gli inquilini:
    - siano residenti in un alloggio oggetto di procedure di rilascio da almeno un anno;
    - siano destinatari di atti di intimazione di sfratto con morosità con citazione per la convalida.
    Mi sembra quindi che senza causa di sfratto per morosita' non si possa accedere.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina