1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. estate

    estate Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ho cercato una risposta nel forum ma non sono riuscito a trovarla e per questo inserisco il mio quesito.

    Ho una casa affittata a canone concordato a due colleghi e il contratto è intestato a entrambi ed è in corso di validità alla fine del primo triennio.

    Succede che uno dei due ha ottenuto il trasferimento nella sua città e l’appartamento viene tenuto solo dall’altro che continua a pagare regolarmente l’affitto.

    La mia domanda è questa: come posso ufficializzare che il contratto prosegue con uno solo dei due senza chiudere il contratto in corso e farne un altro con l’unico inquilino rimasto?

    Lo so che potrei fare un nuovo contratto senza spese, trattandosi di canone concordato, ma così inizierebbe un nuovo periodo di 3+2 mentre vorrei lasciare la decorrenza del contratto in essere.

    Posso fare una modifica al contratto in vigore limitandosi a scrivere che l’inquilino A lascia l’appartamento con effetto dal giorno X e per il resto il rapporto locativo prosegue come regolato dal contratto di locazione in corso nei confronti dell’unico inquilino.

    Ovviamente questa modifica, firmata dal proprietario e dall’inquilino restante, dovrebbe essere registrata.

    Se lasciassi tutto così l’inquilino che è andato via potrebbe essere chiamato in caso di inadempienze come responsabile in solido e non mi sembra corretto.

    Grazie a tutti
     
  2. Bluechewanna

    Bluechewanna Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Non puoi, devi redigere un atto modificativo della titolarità del contratto che può (non deve) essere portato in regitrazione (la registrazione è solo uno dei mod per dare data certa ad un atto): il tuo contratto dovrebbe contenere una clausola simile a questa: "qualunqu modifica al presente contratto non può aver luogo e non può essere provata se non con atto scritto". Quello che invece devi necessariamente portare in registrazione è il modello 69 e una copia del modello F23: non si tratta infatti di cessione di contratto (lo sarebe se A cedesse la sua quota (50%) ad un subentrante (C). ma nel tuo caso, A cede la sua quota a chi resta (B), bensì di cambio di titolarità che, in quanto atto integrativo e modificativo di un contratto già stipulato, transita non attraverso i mdelli Rli e F24Elide, ma i vecchi modelli 69 e F23.
     
  3. CETTINA

    CETTINA Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ho anch'io un quesito da porre a proposito della intestazione contratto locazione e spero essere entrata nel forum corretto. Diversamente prego informarmi.
    Dunque ho preparato una BOZZA contratto di locazione per un nucleo così composto. signore XY, la convivente del medesimo e figlio minore della convivente (6 anni). Il contratto viene intestato a XY (premetto che entrambi sono lavoratori a reddito) che presenta regolare fidejussione bancaria a lui intestata (8mesi). Ora il signor XY mi chiede se non ho nulla in contrario a cointestare il medesimo contratto anche alla sua convivente. Io sono proprio dell'opinione di rifiutare la proposta, in primis perché la fidejussione bancaria risponde per il signor XY e poi perché chi mi dice che, nel tempo, il loro rapporto si guasti, lui se ne vada da casa (con la fidejussione) e lei con figlio minore resti e non sia più in grado di pagare il canone? Nella bozza contratto ho inserito questa frase: L'immobile dovrà essere destinato ad uso civile di abitazione per max 3 persone e nella specie il Sig. XY +2.
    Sono dell'opinione di rispondere che il contratto deve essere intestato a chi presenta la fidejussione e quindi solo a XY a meno che anche il nome della convivente non sia inserito nella garanzia bancaria. Gli esperti cosa ne pensano? Suggerimenti da darmi per non scontentarlo? Grazie.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina