1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. asialuna

    asialuna Nuovo Iscritto

    salve, sono il locatore di un alloggio. Sono in procinto di affittare. Posso stabilire legittimamente nel contratto 4 + 4 un canone a crescere negli anni? tipo 1° anno 100, 2° 100 + istat, 3° canone 2°+istat, 4° se il canone rivalutato è inferiore a 200 facciamo locazione a 200.... eccetera.
    Grazie.
     
  2. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    direi che quella del 4° anno e' una forzatura che potrebbe invalidarti l'intero contratto
    saluti marco
     
    A asialuna piace questo elemento.
  3. sferbon

    sferbon Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    non sono un esperto, ma credo proprio che la proposta ecceda in fantasia!!
     
  4. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Salve,
    i primi scaglioni nei primi 3anni si possono eventualmente impostare non come aumento ma come il risultato di un canone pattuito a regime (alto) al 4°anno ... che viene ridotto nei primi anni per favorire l'ingresso del Conduttore
    saluti Marco
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  5. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Mentre per le locazioni commerciali pare possibile scaglionare il canone ,per quelle abitative a mio parere ciò è assai dubbio.
    "Il «prezzo» risultante da una pattuizione scritta — seguendo l'interpretazione data dalla S.C. all'art. 13 l. 9 dicembre 1998, n. 431 (Cass. 27 ottobre 2003, n. 16089, RLC, 2004, 130) –— non può subire aumenti in corso di rapporto : il contratto di locazione steso in forma scritta costituisce termine di paragone attraverso il quale il conduttore può far valere il suo diritto a mantenere inalterata la misura del canone "
     
    A asialuna piace questo elemento.
  6. asialuna

    asialuna Nuovo Iscritto

    Per pallino alba.. sulla base di quanto da te scritto:
    pensi che possa strutturare il contratto in questo modo?
    ""Il canone annuo è pattuito in 200 da corrispondersi in rate.... , soggetto al 100% aumento istat. I contraenti si accordano nel ridurre per i primi 4 anni il canone a 100, da corrispondersi nelle medesimi modalità e soggetto allo stesso adegumento istat.""
     
  7. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Salve, nella ditta dove lavoro lo facciamo da molti anni sui contratti commerciali 6+6 senza nessun problema
    Attenzione pero' a scrivere che tale diminuzione e' pattuita "per favorire l'ingresso del nuovo Conduttore (visti gli attuali tempi di crisi)" e NON " in contropartita lavori eseguiti dal Conduttore" perche' in questo secondo caso , durante la registrazione i dipendenti dell'AdE possono contestare il fatto che i lavori sono comunque un tuo introito come "aumento di valore dell'immobile" e quindi ti tassano i canoni dei primi anni come se fossero a regime (200euro)
    saluti Marco
     
    A asialuna piace questo elemento.
  8. asialuna

    asialuna Nuovo Iscritto

    Nel mio caso però si parla di locazione abitativa..... può andare bene lo stesso??
     
  9. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    direi di si
     
    A asialuna piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina