• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

B

Beccastecca65

Ospite
#1
Mi succede una cosa Assurda che ha dell'assurdo nel 2018. Nella speranza di avere udienza vado ad esporre meglio la cosa, senza troppe lungaggini.

Locazione di un immobile uso abitativo con residenza, locato con il proprietario senza agenzia intermediaria.
Il proprietario si rifiuta di registrare il contratto al prezzo pattuito, chiede eventualmente la regolarizzazione con un prezzo maggiore per ovviare ai propri mancati guadagni. Quindi locazione in NERO. Problemi nel tempo, nel preciso:

  • Residenza in un immobile che all'ufficio dell'anagrafe non risulta il civico.
  • Ottenimento della residenza comprovata da un Vigile urbano su i dati mappali forniti dal proprietario.
  • Presenza di difetti emersi nel tempo di agibilità dell'immobile, muffe e umidità, tra cui l'inutilizzo di alcuni pensili cucina contaminati dalla muffa.
  • Mancanza dei fori di areazione in presenza di apparati che utilizzano il Gas.
  • Per un vizio personale controllo incrociato sull'accatastamento dell'immobile, il quale risulta sia all'ufficio tecnico sia all'agenzia delle entrate che l'immobile in questione è accatastato come C2.
Ora mi chiedo ma visto che ho pagato per 9 mesi la locazione in "Nero" come mi posso tutelare? Sto usufruendo di un immobile non adibito a uso abitativo con vizi e forme non trascurabili. Ma la cosa più assurda come fa un Comune ad avermi dato la Residenza in un locale uso cantina non abitativo?
Spero di essere stato abbastanza coinciso ma il problema è serio e non so più come risolverlo. Visto poi che un eventuale denuncia all'Agenzia delle Entrate non è più cosi tutelativa come succedeva in passato.
 

Franci63

Membro Assiduo
#2
Ora mi chiedo ma visto che ho pagato per 9 mesi la locazione in "Nero" come mi posso tutelare?
Il fatto di non voler registrare il contratto, se non a fronte di un aumento del canone, evidentemente stava bene a entrambi.
Vai via da lì e cerca casa regolarmente.
Locazione di un immobile uso abitativo con residenza, locato con il proprietario senza agenzia intermediaria.
Magari la prossima volta vai in un’agenzia, potresti avere meno problemi che con il fai da te.
 
B

Beccastecca65

Ospite
#3
Il fatto di non voler registrare il contratto, se non a fronte di un aumento del canone, evidentemente stava bene a entrambi.
Vai via da lì e cerca casa regolarmente.

Magari la prossima volta vai in un’agenzia, potresti avere meno problemi che con il fai da te.
Qui Agenzia solo per Locazioni Stagionali. Ho avuto esperienze negative anche con le Agenzie.
Per ciò che riguarda la "non registrazione" ero inizialmente convinto l'avesse fatta ma poi è risultata nulla. Ma vedo che lei è Proprietario quindi cane non mangia cane! Come sempre in Italia.
 
B

Beccastecca65

Ospite
#4
Il fatto di non voler registrare il contratto, se non a fronte di un aumento del canone, evidentemente stava bene a entrambi.
Vai via da lì e cerca casa regolarmente.

Magari la prossima volta vai in un’agenzia, potresti avere meno problemi che con il fai da te.
Ognuno ha i propri problemi e scheletri. Ma aver pagato un bene non adibito a ciò che doveva mi pare assurdo. Forse non era nemmeno registrabile essendo un C2!
 

uva

Membro Senior
#5
ho pagato per 9 mesi la locazione in "Nero" come mi posso tutelare?
Premesso che il contratto di locazione non registrato è nullo, non è chiaro se tu stai già lascando quell'abitazione o se intendi rimanere ancora lì.

Essendo nullo il contratto, hai diritto alla restituzione dei canoni pagati in nero. Ma il locatore potrebbe portare la questione davanti al Giudice e chiederti un risarcimento per il periodo in cui hai occupato l'immobile.
In quella sede il locatore potrebbe tentare di dimostrare che c'era un accordo tra voi due per non registrare il contratto.
Può interessarti questo:Affitto non registrato della casa, il canone va restituito

Forse hai ottenuto la residenza perché i Vigili urbani non hanno fatto un sopralluogo sul posto, e il Comune l'ha concessa in base ad informazioni (sbagliate) fornite da te o dal proprietario.
 

Franci63

Membro Assiduo
#6
Ma vedo che lei è Proprietario quindi cane non mangia cane! Come sempre in Italia.
Mi spiace che tu abbia interpretato così il mio post.
Io con un proprietario come quello che hai tu non ho proprio nulla in comune.
Nei miei immobili non ho mai avuto nessuno in affitto, al massimo ci ospito (gratis) amici e parenti. Con le leggi italiane mai affitterò.

Ho solo detto che , visto che paghi in nero e la situazione dell’immobile non ti aggrada, non si capisce perché resti lì.
Il suggerimento era di cercare una situazione regolare.

Forse non era nemmeno registrabile essendo un C2!
Certamente non si poteva.
 

uva

Membro Senior
#7
Forse non era nemmeno registrabile essendo un C2!
Ma cosa è scritto sul contratto di locazione?
I contratti riportano i dati catastali dell'immobile dato in locazione. Dati indispensabili per registrarlo all'Agenzia delle Entrate, e anche per sottoscrivere i contratti di fornitura delle utenze luce-gas. Le utenze sono intestate a te o al proprietario?

Dovresti chiarire come è stato formulato il contratto, e quali sono le tue intenzioni attuali.
Perché essendo il contratto nullo puoi andare via subito senza essere vincolato alla disdetta con relativo preavviso.
Se invece rimani lì e interrompi i pagamenti dell'affitto, il locatore può mandarti via per occupazione senza titolo.

A me pare che se il locale oltre a non essere idoneo non è sano, è meglio che trovi un'altra abitazione il più presto possibile!
 
B

Beccastecca65

Ospite
#9
Premesso che il contratto di locazione non registrato è nullo, non è chiaro se tu stai già lascando quell'abitazione o se intendi rimanere ancora lì.

Essendo nullo il contratto, hai diritto alla restituzione dei canoni pagati in nero. Ma il locatore potrebbe portare la questione davanti al Giudice e chiederti un risarcimento per il periodo in cui hai occupato l'immobile.
In quella sede il locatore potrebbe tentare di dimostrare che c'era un accordo tra voi due per non registrare il contratto.
Può interessarti questo:Affitto non registrato della casa, il canone va restituito

Forse hai ottenuto la residenza perché i Vigili urbani non hanno fatto un sopralluogo sul posto, e il Comune l'ha concessa in base ad informazioni (sbagliate) fornite da te o dal proprietario.
Se trovassi un altro immobile che mi può andare bene, andrei via al volo, ma in queste zone ci sono esclusivamente immobili transitori o stagionali.
Comunque grazie per il link. Io ho provveduto a pagare ormai una cifra ingente e non poterne godere per i problemi sopra elencati mi dispiace anche perderli!
Ciò che comunque non mi è chiaro è come un Comune non fa i relativi controlli per rilasciare una Residenza come nel mio caso!
 
B

Beccastecca65

Ospite
#10
Ma cosa è scritto sul contratto di locazione?
I contratti riportano i dati catastali dell'immobile dato in locazione. Dati indispensabili per registrarlo all'Agenzia delle Entrate, e anche per sottoscrivere i contratti di fornitura delle utenze luce-gas. Le utenze sono intestate a te o al proprietario?

Dovresti chiarire come è stato formulato il contratto, e quali sono le tue intenzioni attuali.
Perché essendo il contratto nullo puoi andare via subito senza essere vincolato alla disdetta con relativo preavviso.
Se invece rimani lì e interrompi i pagamenti dell'affitto, il locatore può mandarti via per occupazione senza titolo.


A me pare che se il locale oltre a non essere idoneo non è sano, è meglio che trovi un'altra abitazione il più presto possibile!
Trovare un'altra abitazione non è così facile in un'area turistica!! Quindi fino a quando non la trovo sono vincolato a vivere in quest'immobile.

Il contratto è stato inizialmente Verbale ma poi il proprietario ha chiesto i miei documenti nell'intento di provvedere al contratto legale che però non ha mai stilato e registrato! Infatti su mia richiesta ha ipotizzato un aumento del canone di locazione! Insomma se vuoi la registrazione paga il 30% in più! Le utenze sono a me intestate ma solo Acqua e Luce poiché non c'è il gas. Ma solo una bombola GPL e una Termostufa a pellet e boiler elettrico.
 

basty

Membro Storico
#11
Che io sappia, imparato qui su propit, il Comune deve dare la residenza anche a chi, senza dimora, dichiara di vivere sotto un ponte del Comune medesimo.

Quando hai firmato il contratto, conoscevi ed era riportato che limmobile era un C2?
 
B

Beccastecca65

Ospite
#12
Che io sappia, imparato qui su propit, il Comune deve dare la residenza anche a chi, senza dimora, dichiara di vivere sotto un ponte del Comune medesimo.

Quando hai firmato il contratto, conoscevi ed era riportato che limmobile era un C2?
Non l'ho mai saputo fino a quando non ho verificato personalmente al Catasto attraverso i dati catastali in mio possesso per le Utenze di Luce e Acqua.
Mi è sempre stato presentato come appartamento ristrutturato.
Non ho firmato nessun contratto perchè mai è esistito!
 
B

Beccastecca65

Ospite
#13
Ok sarò sicuramente in difetto non lo nego e non cerco giustificazioni con questo Forum.
Quello che non capisco che non trovo risposte, a parte i commenti positivi di alcuni di voi, è come mai spesso c'è poca informazione sul tema.
Mi sono rivolto all'Agenzia delle Entrate e mi sono sentito rispondere che non posso fare altro che Registrare tardivamente il contratto e pagare le sanzioni! E il proprietario che ha ommesso il registro? E per le somme pagate in 9 mesi che si fa? E se dopo la registrazione do modo a sfrattarmi in rito abbreviato? Insomma cornuto e mazziato! Io me ne andrei l'ho già detto e ripetuto ma al momento o vado veramente sotto un ponte oppure ogni inizio estate devo liberare l'immobile vivere l'estate sotto un ponte e riavere un immobile a Ottobre!? Ho un figlio che faccio il Rom?
 

uva

Membro Senior
#14
Non ho firmato nessun contratto perchè mai è esistito!
Allora se il contratto non esiste nessuno può registrarlo tardivamente!
Forse quando sei andato ad informarti all'Agenzia delle Entrate non hai spiegato che il contratto di locazione proprio non c'è.

Come hai fatto ad intestarti le utenze di acqua e luce? I fornitori non ti hanno chiesto di dimostrare (con un contratto di locazione) il possesso legale dell'immobile?
Qui a Torino, ad esempio, se non si presenta l'atto di acquisto, il contratto di locazione o di comodato non si possono fare i contratti di fornitura per luce-gas-acqua.

Probabilmente non potresti neppure dimostrare di aver pagato un compenso al proprietario per l'occupazione del locale.
Immagino che tu abbia fatto sempre pagamenti in contanti senza alcuna ricevuta, giusto?
E adesso stai pagando qualcosa al proprietario oppure no?
 

basty

Membro Storico
#15
E il proprietario che ha ommesso il registro?
1) Farà a metà con te sia per le imposte di registro che per le sanzioni
2) Si affretterà a dichiarare quanto incassato in nero in questi mesi, nella sua dichiarazione redditi e si pagherà le sue dovute tasse (33-35%).
E per le somme pagate in 9 mesi che si fa?
Da un punto di vista strettamente contabile rimangono il corrispettivo di un bene da te accettato e goduto.
E se dopo la registrazione do modo a sfrattarmi in rito abbreviato?
Intanto mi chiedo come si farà a registrare un contratto (ad uso abitativo) su un C2.
Difficile poi (si fa per dire) registrare un contratto che ancora non esiste.
Forse una scappatoia è registrare un contratto di un locale uso cantina: forse così il locatore non innesca una richiesta di sfratto (forse...) ma .. non sarai certo garantita che ASL o chi per esso non ti intimi di sloggiare per inadeguatezza dei locali.

Insomma: le regole ormai le sai. E i rimedi alle violazioni non esistono: immagino che il canone sia conveniente, ed allora dovrai valutare cosa scegliere.
Se non lo è, continua a cercare una alternativa.
 

Nemesis

Membro Storico
#16
Come hai fatto ad intestarti le utenze di acqua e luce?
Al fine di consentire ai soggetti somministranti la verifica dei dati dell'utente e il loro inserimento negli atti aventi ad oggetto l'allacciamento dei servizi di energia elettrica, di gas, di servizi idrici e della telefonia fissa, i richiedenti sono tenuti a consegnare ai soggetti somministranti idonea documentazione relativa al titolo che attesti la proprietà, il regolare possesso o la regolare detenzione dell'unità immobiliare, in originale o copia autentica, o a rilasciare dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà ai sensi dell'articolo 47 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.
 
Piaciuto: uva
B

Beccastecca65

Ospite
#17
Allora se il contratto non esiste nessuno può registrarlo tardivamente!
Forse quando sei andato ad informarti all'Agenzia delle Entrate non hai spiegato che il contratto di locazione proprio non c'è.
Spiegato e Sottolineato. Una volta esisteva un protocollo di tutela che l'inquilino poteva ravvedersi registrando il contratto in unica firma. Ma per vizio di forma e ricorsi vari dei proprietari "Furbi" tale sistema non è più usufruibile.
 
B

Beccastecca65

Ospite
#18
Insomma: le regole ormai le sai. E i rimedi alle violazioni non esistono: immagino che il canone sia conveniente, ed allora dovrai valutare cosa scegliere.
Se non lo è, continua a cercare una alternativa.
Certamente le regole le so. Ma dalle risposte di Voi "Proprietari" traspare che siamo solo noi "Inquilini" i delinquenti. Mentre voi Porelli siete sempre a piangervi addosso.
Io mi aspetto una risposta da qualcuno che invece sa di norme e di leggi. Perchè vorrei fare il "****" a questo vostro collega proprietario che ha ommesso volutamente il codice di accastamento e volutamente ha ommesso la registrazione come fa regolarmente con altri immobili ospitando spesso extracomunitari e musulmani omettendo volutamente la comunicazione alle forze dell'ordine e incassando in nero!
Vedrò caso mai di rivolgermi ad un legale, potrò sicuramente avere le risposte idonee per far valere i miei diritti e mettere a 90° un bell'imbusto di Proprietario!
 

uva

Membro Senior
#20
Vedrò caso mai di rivolgermi ad un legale, potrò sicuramente avere le risposte idonee per far valere i miei diritti
Concordo, e penso che potresti rivolgerti ad un Sindacato inquilini tipo il Sunia che ti saprà aiutare.
Se sei a conoscenza di irregolarità o reati puoi anche fare un esposto all'Autorità di Pubblica Sicurezza del luogo.

Mi permetto di aggiungere che oltre ai diritti esistono anche i doveri, da ambo le parti.
Dai tuoi post non si capisce se tu intendi continuare ad abitare a lungo in quell'immobile oppure trasferirti altrove (magari in un Comune limitrofo se lì ci sono solo locazioni turistiche); se stai pagando l'affitto al proprietario o se sei moroso.
Te l'abbiamo chiesto per chiarire la questione e non hai ritenuto opportuno rispondere. Quindi è difficile ipotizzare conseguenze e rimedi al tuo problema senza conoscere tutti gli aspetti della situazione.

Comunque auguro a te e a tuo figlio di risolvere la faccenda e trovare al più presto un'abitazione idonea!
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve,dal 20 settembre 2017 sono venuto ad abitare con una famiglia a cui ho prestato la mia opera di badante per un loro cugino gravemente ammalato, che è deceduto dopo un mese,la famiglia di sua spontanea volontà mi fece la proposta di rimanere a vivere con loro fin quando non avrei trovato un'altra lavoro ma non mi avrebbero pagato per dare una mano in casa,mi dovevo accontentare di vitto e alloggio
moralista ha scritto sul profilo di luciano155.
ma non c'è neanche il profilo di luciano155
tanti auguri a tutti buone feste e tante belle cose lella
anche x marinarita grazie della comprensione ...comunque c'e' legge nuova x tutelare proprietari case ….noi alla fine da 1 giugno 2013 a 7 luglio 2017 mai pagato affitto 4 anni piu' spese tribunale avvocati tasse ...ecc. se pagava onestamente l'affitto tutti i mesi non sarebbe in questa situazione le lasciano meta' stipendio….tanti anni ...non so se ne valeva la pena non pagare l'affitto ….giustizia e' fatta
x uva ---finalmente finita con sentenza tribunale milano dato che la nostra inquilina aveva fatto 2 finanziarie …???? il 29 novmbre tribunale milano ci ha messo primi creditori sul quinto dello stipendio ...tutto specificato debiti avvocato 4 anni affitto mai pagato ….la tipa si e' presentata urlando ...la giudice ci ha inserito primi creditori prenderemo tutto da subito con quinto dello stipendo .finita bene kiss
Alto