1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Plutonia

    Plutonia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Rieccomi a chiedere lumi su questo tema: nel 1999 ho stipulato un contratto (6+6) per una attività artigianale; per tale contratto ho versato 2 milioni di lire (oggi circa 100 euro) a titolo di deposito cauzionale con un interesse annuo del 5%.
    Questo contratto arrivato ad esaurimento secondo gli accordi tra me e il proprietario dovrebbe comportare la restituzione della cauzione.
    Il contenzioso si è aperto sul calcolo: interesse semplice del 5% sempre sul deposito originale oppure interesse composto?
    Non parliamo di grosse cifre, ma circa 800 euro di differenza non mi sembrano poi così poche.
    Grazie per chi mi vorrà illuminare al riguardo.:soldi:
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    2 milioni di lire = 1.032,91 euro.
    Il saggio degli interessi è quello legale annuo (che è variabile negli anni). Quindi non è (stato) certamente fisso al 5% dal 1999 a oggi.
    Ma:
    fino al 31/12/2000: 2,5%
    poi, fino al 31/12/2001: 3,5%
    poi, fino al 31/12/2003: 3%
    poi, fino al 31/12/2007: 2,5%
    poi, fino al 31/12/2009: 3%
    poi, fino al 31/12/2010: 1%
    poi, fino al 31/12/2011: 1,5%
    poi, fino al 31/12/2013: 2,5%
    poi, fino al 31/12/2014: 1%
    poi, fino a oggi: 0,5%
    Tali interessi dovevano essere corrisposti al conduttore alla fine di ogni anno. Se il locatore non li ha restituiti annualmente, è tenuto a versarli al termine della locazione in un’unica soluzione.
    Pertanto: non interesse semplice del 5%, e nemmeno interessi composti (ex art. 1283 c.c., gli interessi scaduti possono produrre interessi solo dal giorno della domanda giudiziale...).
    L'importo massimo di quegli interessi (ipotizzando una data iniziale 01/01/1999 e la data finale odierna) non supererebbe 406 euro.
    P.S.: il 5% era il saggio legale in vigore dal 01/01/1997 al 31/12/1998 (e, precedentemente, dall'aprile 1942, entrato in vigore l'art. 1284 c.c., al 15/12/1990).
     
    Ultima modifica: 17 Giugno 2015
    A Avvocato Luigi Polidoro, pesco e Plutonia piace questo elemento.
  3. Plutonia

    Plutonia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie Nemesis per la sollecita ed esauriente risposta:)
     
  4. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non interviene la prescrizione ordinaria? grazie.
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Solo sul diritto a ottenere la restituzione del deposito cauzionale. Il diritto a ottenere la restituzione degli interessi sul deposito cauzionale si prescrive invece in cinque anni, ex art. 2948, n. 4) c.c.
    Ma il periodo comincia a decorrere solo quando il vincolo contrattuale è stato risolto.
     
    A Avvocato Luigi Polidoro piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina