1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. brightonrock

    brightonrock Nuovo Iscritto

    Nell'anno 2000 ho locato con lo stesso contratto un appartamento ed un locale ad uso commerciale posti nello stesso immobile. Il conduttore ha adibito l'appartamento a deposito (subaffittandolo anche ad altri) ed il locale ad uso commerciale (bar). Successivamente il conduttore mi ha comunicato la cessione del contratto. Il nuovo conduttore ha sublocato non si quando nè che cosa (tutto o in parte?) senza mai comunicarmelo. Io l'ho scoperto perchè mi sono fatto rilasciare uno scontrino e ho rilevato una diversa ragione sociale. A dicembre il -a questo punto - sublocatore ha versato sul mio c/c il canone diminuito del 50% delle spese di registrazione del contratto e a seguire mi ha contattato il conduttore per iscritto chiedendomi una riduzione del canone da lui giudicato non più adeguato perchè eccessivo ed ammettendo la sublocazione definendola "non remunerativa". Non essendo stata data disdetta nè da mia nè da sua parte il contratto è di fatto già tacitamente rinnovato a decorrere da gennaio 2012. Mi conviene accettare la riduzione da lui richiesta? E di quale percentuale può essere considerata accettabile? E per quanto tempo? Qualcuno può spiegarmi come funziona la Riduzione temporanea e come posso essere certo che trascorsi i 2-3 anni di riduzione poi si torni al canone iniziale? Se invece si decide per una riduzione permanente si deve fare una scrittura privata o si deve rifare il contratto?
    Io inizialmente avevo intenzione di dare disdetta però ero erroneamente convinto che il termine per inviarla fosse 6 mesi prima, invece è 1 anno per cui ora mi ritrovo "incastrato" per altri 6+6 anni con un conduttore che non ha mai pagato nei tempi previsti (sempre in ritardo dai 6 ai 15 gg) e che ora vuole anche una riduzione e non so come mandarlo via senza dovergli pagare i 18 mesi. Ringrazio anticipatamente chi mi aiuterà a chiarirmi le idee.
     
  2. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x brigtonrock, il nuovo inquilino non ha nessun potere nel contratto se non comunicato con copia notarile di avvenuta vendita o altro del precedente locatario, in caso di rinnovo da parte tua perchè chiede la riduzione del canone se a rilevato l'azienda, per avere una risposta più precisa devi dare più chiarimenti e qualcuno del forum interverrà con risposte appropriate :daccordo: ciao adimecasa
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina