1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. andreamarima

    andreamarima Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Vorrei affittare un mio appartamento a tre studenti con l'apposito contratto per studenti. Per loro è naturale specificare nel contratto il canone che pagano singolarmente -che è inferiore all'affitto determinato, relativamente all'appartamento, con l'accordo collettivo vigente nel mio Comune- ma io ho delle perplessità perché la somma di questi canoni è superiore a quest'ultimo affitto. Se faccio il contratto come dicono loro corro il rischio futuro che il contratto possa essere impugnato perché ho percepito somme maggiori a quelle determinate con l'accordo collettivo? Non ne esco fuori, qualcuno mi aiuti!
     
  2. masagu

    masagu Membro Attivo

    Non ho ben capito se affitti con canone concordato o meno. Se affitti con canone concordato devi rispettare la tabella relativa al canone al di là del quale non puoi andare per usufruire delle agevolazioni fiscali. Se sai quindi a priori che prenderai di più devi affittare a canone libero.
     
  3. andreamarima

    andreamarima Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Si tratta di un contratto concordato. In sostanza mi pare di capire che il canone deve essere quello che prevede la legge per l'intero appartamento anche se con i singoli conduttori ho concordato un canone abbastanza inferiore a quest'ultimo. Non posso fare il contratto libero perche' quello per studenti e' necessario per avere borse di studio e altre agevolazioni varie.
     
  4. masagu

    masagu Membro Attivo

    Se fai il contratto a canone concordato allora devi rispettare quanto scritto sugli accordi territoriali.
     
  5. vitt1

    vitt1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    rispettare significa NON andare oltre i limiti degli accordi, ma non stare sotto!!
    vittorio
     
  6. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Secondo me il contratto per studenti può essere concordato o libero, come tutti i contratti, e la possibilità di ottenere le agevolazioni da parte degli studenti non cambia con entrambe le modalità (almeno su Roma è così).
     
    A Pitiuso piace questo elemento.
  7. Pitiuso

    Pitiuso Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ma a Roma le tabelle per il canone concordato sono rimaste quelle originarie di non ricordo quanti anni fa o hanno subito variazioni e/o è possibile applicare loro variazioni ISTAT ?
     
  8. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Non so di quando sono le tabelle (cui è applicabile certamente la variazione istat), ma a mio avviso è irrilevante perchè non è nè opportuno nè conveniente applicare il canone concordato agli affitti per studenti (con cedolare secca) sia perchè si affitta a studenti proprio per avere un maggior introito addirittura rispetto al canone libero, sia perchè l'affitto a studenti è una seccatura non da poco per la gestione, sia perchè, come ripeto, gli studenti possono godere delle agevolazioni anche con contratto a canone libero.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina