• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Matilla

Nuovo Iscritto
#1
Salve,

Io e il mio compagno siamo in trattativa da oltre un mese per l'affitto di un appartamento.

Oggi l'agenzia ci invia una bozza di contratto in cui la proprietaria si riserva l'uso di una camera e del bagno, cosa mai menzionata, alquanto contrariati parliamo con l'agente imm che ci spiega che è solo per una questione fiscale.

Leggendo in giro vedo che è una pratica comune che permette al proprietario di tenere la residenza in caso di prima casa. Sul contratto però la proprietaria risulta residente in un paese fuori Roma.



Ora, a parte la disonestà dell'agenzia che non ci aveva minimamente accennato della faccenda, per noi cosa comporta questa cosa? Ad esempio la tassa dei rifiuti dovremmo pagarla anche per lei?



grazie a chiunque saprà aiutarci!

grazie
 

Dimaraz

Membro Storico
#2
Ora, a parte la disonestà dell'agenzia che non ci aveva minimamente accennato della faccenda
Non vedo perché accusare di "disonestà" l'agenzia vusto che siete ancora in fase di trattativa.

Il contratto vi è stato sottoposto elencando alcune clausole...se una di queste non vi aggrada nessuno vi impone di accettarlo.
 

Matilla

Nuovo Iscritto
#4
Non vedo perché accusare di "disonestà" l'agenzia vusto che siete ancora in fase di trattativa.

Il contratto vi è stato sottoposto elencando alcune clausole...se una di queste non vi aggrada nessuno vi impone di accettarlo.
Forse perché in un mese di incontri, visite e quant'altro, nessuno ci aveva accennato minimamente a questa clausola.
 
Piaciuto: uva

Dimaraz

Membro Storico
#5
Forse perché in un mese di incontri, visite e quant'altro, nessuno ci aveva accennato minimamente a questa clausola.
Potrebbe anche essere che la proprietaria si sia "inventata" tale idea solo da pochi giorni.
Resta il fatto che il termine "disonesto" si usa per indicare chi agisce senza rispetto per le Leggi...quindi al tuo posto farei attenzione nell'uso o corri tu il rischio di compiere "reato" (diffamazione).

Puoi sempre ribattere che non firmi con tale clausola...o cercare altrove.
 

Matilla

Nuovo Iscritto
#6
Potrebbe anche essere che la proprietaria si sia "inventata" tale idea solo da pochi giorni.
Resta il fatto che il termine "disonesto" si usa per indicare chi agisce senza rispetto per le Leggi...quindi al tuo posto farei attenzione nell'uso o corri tu il rischio di compiere "reato" (diffamazione).

Puoi sempre ribattere che non firmi con tale clausola...o cercare altrove.
L'agenzia lo sapeva benissimo, tanto che dopo che gli abbiamo detto di questa clausola ci è stato risposto:"lo fanno tutti, o così o niente!" E alla nostra risposta:"niente!" Ci sono corsi dietro chiedendoci di ragionare, vogliamo dire malafede?
 
Piaciuto: uva

Dimaraz

Membro Storico
#7
Io ho usato il Condizionale...ma tu ti ostini con "l'Imperativo" senza avere prove (la tua "deduzione" è una congettura personale).

Comunque resta il fatto che non hai "pistola alla tempia" e sei libera di decidere. Sfogarsi sul forum non cambia la sostanza.
 

uva

Membro Senior
#8
L'agenzia lo sapeva benissimo, tanto che dopo che gli abbiamo detto di questa clausola ci è stato risposto:"lo fanno tutti, o così o niente!"
La risposta dell'Agenzia dimostra poca serietà e probabilmente malafede.

Innanzitutto non è vero che "lo fanno tutti": lo fanno i proprietari che, pur abitando altrove, vogliono mantenere la residenza nella casa che danno in locazione per non pagare l'IMU.
Questo non è corretto, perché la residenza anagrafica deve coincidere con il luogo dove la persona dimora abitualmente.

Il proprietario che effettivamente vuole affittare la propria abitazione mantenendo alcune stanze per sé, deve stipulare un contratto di locazione parziale. Allegando al contratto la planimetria con evidenziate le stanze che concede in locazione, e stabilendo se e quali locali sono in uso comune (ad esempio la cucina e il bagno).
Una clausola con la quale la proprietaria "si riserva l'uso di una camera e del bagno" è troppo generica.
E comunque un locatore serio esprime questa sua intenzione ancora prima di far visitare la casa ai possibili inquilini. Non certo nel momento della stipula inserendo una clausola generica nella bozza del contratto solo per pagare meno tasse!

Se voi non volete rischiare di convivere nello stesso appartamento con la proprietaria, come ha detto @Franci63, avete fatto bene a non accettare.
 

Matilla

Nuovo Iscritto
#9
La risposta dell'Agenzia dimostra poca serietà e probabilmente malafede.

Innanzitutto non è vero che "lo fanno tutti": lo fanno i proprietari che, pur abitando altrove, vogliono mantenere la residenza nella casa che danno in locazione per non pagare l'IMU.
Questo non è corretto, perché la residenza anagrafica deve coincidere con il luogo dove la persona dimora abitualmente.

Il proprietario che effettivamente vuole affittare la propria abitazione mantenendo alcune stanze per sé, deve stipulare un contratto di locazione parziale. Allegando al contratto la planimetria con evidenziate le stanze che concede in locazione, e stabilendo se e quali locali sono in uso comune (ad esempio la cucina e il bagno).
Una clausola con la quale la proprietaria "si riserva l'uso di una camera e del bagno" è troppo generica.
E comunque un locatore serio esprime questa sua intenzione ancora prima di far visitare la casa ai possibili inquilini. Non certo nel momento della stipula inserendo una clausola generica nella bozza del contratto solo per pagare meno tasse!

Se voi non volete rischiare di convivere nello stesso appartamento con la proprietaria, come ha detto @Franci63, avete fatto bene a non accettare.
Grazie Uva,
Vedo che non sono la sola a vederla in questo modo...
 

uva

Membro Senior
#10
Vedo che non sono la sola a vederla in questo modo.
Sono una proprietaria, e mi avvalgo di un Agente immobiliare per la ricerca degli inquilini (mentre provvedo io alla redazione dei contratti e a tutti gli adempimenti civilistici e fiscali).
Penso che sia i proprietari che i loro consulenti (agenti, commercialisti, avvocati) devono essere corretti e trasparenti nei rapporti con gli inquilini.
Se voglio essere, come sono, severa con i miei conduttori nell'esigere il rispetto delle clausole contrattuali, devo per prima cosa comportarmi correttamente nei loro confronti.
 

Dimaraz

Membro Storico
#11
La risposta dell'Agenzia dimostra poca serietà e probabilmente malafede.
Con "probabilmente" ti salvi in corner.
Aldilà degli "apprezzamenti" di parte ...mi pare che nessuno possa permettersi di muovere accuse sui presupposti.
Neppure tu puoi sapere i preamboli di chi ti rappresenta (d'altronde non credo tu pretenda di ale clausola) ...ma concorderai che vale il cojtratto che presenti.

Se poi si volesse discuyere su cosa dicono certe "pubblicità" le è disquisizioni sarebbero infinite
 
Ultima modifica:

miky*b854

Nuovo Iscritto
#12
É giusto quello che dice uva, e dimaraz se vogliamo ne ha ancora di più.
un discorso è obbiettare sui comportamenti che può trarre in inganno o eludere il fisco, un altro è che te lo faccia a tua insaputa. vi sono due punti di vista ben precisi: quello di uva che lo vede dal lato dell'onestà di chi propone il contratto e quindi puramente personale, dall'altro quello di dimaraz che semplicemente dice che dal punto di vista legale il proprietario o chi che sia non ha commesso nessun illecito...
 

Nemesis

Membro Storico
#13
Se fosse vera l'affermazione "Sul contratto però la proprietaria risulta residente in un paese fuori Roma", il fatto di riservarsi l'uso di una camera e del bagno non fa sì che quell'appartamento costituisca l'abitazione principale dell'aspirante locatrice. Con tutte le conseguenze fiscali.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

moralista ha scritto sul profilo di robertomarte.
Auguri per il compleanno, conserva la delibera dell'assemblea, e in caso di infrazione potresti incolpare i dissenzienti
Salve,dal 20 settembre 2017 sono venuto ad abitare con una famiglia a cui ho prestato la mia opera di badante per un loro cugino gravemente ammalato, che è deceduto dopo un mese,la famiglia di sua spontanea volontà mi fece la proposta di rimanere a vivere con loro fin quando non avrei trovato un'altra lavoro ma non mi avrebbero pagato per dare una mano in casa,mi dovevo accontentare di vitto e alloggio
moralista ha scritto sul profilo di luciano155.
ma non c'è neanche il profilo di luciano155
tanti auguri a tutti buone feste e tante belle cose lella
anche x marinarita grazie della comprensione ...comunque c'e' legge nuova x tutelare proprietari case ….noi alla fine da 1 giugno 2013 a 7 luglio 2017 mai pagato affitto 4 anni piu' spese tribunale avvocati tasse ...ecc. se pagava onestamente l'affitto tutti i mesi non sarebbe in questa situazione le lasciano meta' stipendio….tanti anni ...non so se ne valeva la pena non pagare l'affitto ….giustizia e' fatta
Alto