1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gianco2001

    gianco2001 Nuovo Iscritto

    Salve, sono un nuovo iscritto ed avrei da proporvi il seguente quesito:

    In data 01/01/2000 ho locato un appartamento di cui ad oggi conservo tutte le ricevute (3 mensilità di cauzione + tutte le ricevute di fitto) che alla data del 01/01/2000 erano ancora in lire.

    Successivamente, e precisamente in data 01/09/2003 il locatore provvede a farmi firmare regolare contratto di locazione ai sensi della legge 431/98 di tipo libero. Contratto che viene regolarmente registrato nei 5 giorni successivi.

    Purtroppo nel gennaio 2011 il locatore mi invia disdetta per finita locazione a mezzo raccomandata AR di cui non vengo a conoscenza (pur essendo a casa in malattia da dicembre 2010 a marzo 2011) ne del relativo modello 26. La raccomandata viene restituita per compiuta giacenza (non rifiuterei mai una raccomandata).

    Alcuni giorni fa mi viene consegnata la citazione di convalida di finita locazione (e qui scopro della raccomandata) per il prossimo mese di ottobre.

    Ho tutte le ricevute dal primo giorno ad oggi (fitto condominio e quant'altro).

    Dispongo anche dei rendiconti del condomio dal 1999 a tutto il 2010 in cui si evidenzia che l'appartamento locato è sempre lo stesso. Dico questo perchè la proprietà dispone di altri 3 appartamenti nello stesso stabile (4 in tutto - uno per piano).

    Dai rendiconti si evince che per il 1999 ho pagato gli ultimi 2 mesi dell'anno di spese pur non abitandovi in quanto era nelle mia disponibilità per il ripristino dell'appartamento (imbiancatura - sistemazioni idrauliche e predisposizioni per la cucina).

    Addirittura per il periodo che va da ottobre 2002 a gennaio 2003 (4 mesi) ho ricevuta unica del locatore in quanto negli anni passati pagavo più mesi contemporaneamente.

    Ora il problema è che nell'immediato non riesco a liberare l'appartamento sia perchè non trovo altro appartamento libero idoneo ed anche perchè nel frattempo sono stato licenziato (ad aprile 2011), quindi disoccupato.

    Sono in un comune normale (non ad alta tensione abitativa).

    Posso oppormi al provvedimento il giorno dell'udienza contestando che non c'è stata novazione e che il contratto è iniziato il 01/01/2000 in pieno vigore della 431/98 e che quindi il contratto andrebbe a scadere il prossimo 31/12/2015?

    E che quindi lo sfratto potrebbe divenire licenza di futura finita locazione?

    Vi prego aiutatemi, non sò più cosa fare perchè i tempi sono stretti e appartamenti da locare al momento non nè trovo. Sono tutti in vendita, ma sono disoccupato e quindi niente mutuo.

    Forse sono stato troppo prolisso, mo ho cercato di esporre la cosa nel miglior modo.

    Cordiali saluti a tutti Voi.
     
  2. gianco2001

    gianco2001 Nuovo Iscritto

    Contratto di locazione: Quando c'è novazione?

    Salve, voglio porre alla vostra attenzione il seguente quesito:

    Contratto di locazione stIpulato in forma verbale in data 01/01/2000 e solo in data 01/09/2003 in forma scritta e successiva registrazione così come previsto dalla legge 431/98.

    Resta immutato: l'immobile locato, il canone e quant'altro previsto (canone condominiale).

    Fin dalla data originaria esistono regolari ricevute di pagamento.

    Secondo il vostro parere c'è stata novazione del contratto?

    Ringrazio anticipatamente a quanti vorranno darmi una risposta.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina