1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. hagen

    hagen Nuovo Iscritto

    Buona sera,
    sono una studentessa universitaria fuori sede e devo affittare un appartamento per poter portare a termine i miei studi.
    ho trovato un appartamento e ho concordato un contratto studenti universitari con la proprietaria per 24 mesi.
    Il problema è che la proprietaria non mi ha dato nessuna data di decorrenza per il contratto di locazione, ma vuole un versamento di una caparra (non il deposito cauzionale) a garanzia della mia volontà di prendere in affitto l'appartamento.
    il punto è che io voglio stabilire la data in cui posso entrare nell'appartamento, firmare il contratto e versare il deposito cauzionale.
    la proprietaria però vuole una caparra pari ad una mensilità del canone come garanzia, ma non ha ancora alcuna intenzione di fissare la data di decorrenza della locazione
    da accordi verbali si era stabilito che l'appartamento sarebbe stato disponibile entro 2 settimane e comunque prima di novembre (ho specificato che l'appartamento mi serviva urgentemente e lei ha acconsentito a liberarlo quanto prima); ma siccome non ha finito la sua casa nuova, rimane nell'immobile che deve locare fin quando questa non sarà finita e potrà trasferirsi e quindi l'appartamento, forse, sarà disponibile a novembre.
    io devo versarle una caparra per una locazione che non so nemmeno quando verrà in essere? devo versare una consistente caparra, mentre la proprietaria può esimersi da rispettare gli accordi presi verbalmente e far iniziare la locazione quando le comoda?
    ripeto io sono disposta a firmare subito il contratto di locazione purchè la data di decorrenza rispetti gli accordi presi e versare il deposito cauzionale.
    è lecito chiedere tutte queste garanzie, mentre io devo avere solo incertezze?
    io che garanzie ho e come posso tutelarmi?
     
  2. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Secondo me, la proprietaria, proprio in funzione del fatto che non conosce i tempi di ultimazione dei lavori della casa nella quale andrà ad abitare , prende tempo e trova scuse. Una caparra per bloccare una locazione, non è legale. Se vuole, dovrà stipulare con te un regolare contratto, verserai la dovuta cauzione, con una data certa di inizio locazione. A questo punto, se ti è possibile, cerca un'altro appartamento.
     
  3. FrancescoRoma

    FrancescoRoma Nuovo Iscritto

    Versa la caparra a titolo di confirmatoria e fissa una data per la stipula del contratto se la proprietaria sarà inadempiente dovrà corrisponderti il doppio di quanto versato.
     
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Anch'io cercherei altrove. la proprietaria vuole soldi in cambio di nulla. a lei la certezza di restare lì finchè le serve ed i soldi a te la necessità di trovarti nel frattempo un'altra sistemazione. quindi lasciala perdere e cerca altrove. al massimo lascia il tuo numero alla signora dicendole di chiamarti quando la casa sarà disponibile.
     
  5. FrancescoRoma

    FrancescoRoma Nuovo Iscritto

    La domanda di hagen è diversa..chiede come può cautelarsi.
     
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    il punto è che, secondo me, non può cautelarsi. in assenza di una data e con soli accordi verbali la tizia si può tenere i suoi soldi per anni. Dopo cosa fa? la cita in giudizio con quello che costa? mantenendosi nel frattempo altrove?
     
  7. FrancescoRoma

    FrancescoRoma Nuovo Iscritto

    Non credo sia talmente sprovveduta di versare dei soldi senza nessuna sottoscrizione di accordo scritto è chiaro che nell'accordo deve esserci una data concordata entro la quale il contratto di locazione si perfezionerà. E la somma versata a titolo di caparra confirmatoria.
    E' chiaro che un semplice accordo verbale non tutela nessuno.
     
  8. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma anche se così fosse, se versa la caparra con una data per sottoscrivere un contratto dov'è la sua tutela? Nulla vieta alla proprietaria di sottoscrivere un contratto con decorrenza dicembre 2014. e tenersi la caparra. se poi lei non accetta se la tiene lo stesso perchè è lei a non averlo voluto sottoscrivere.
     
  9. FrancescoRoma

    FrancescoRoma Nuovo Iscritto

    Arianna scusa ma non capisco. Nel momento in cui versa la caparra si sottoscrive contestualemente un accordo con la data concordata tra le parti.
     
  10. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa

    Io ho capito che la signora vuole la caparra prima di firmare qualunque cosa. Vuole soldi oggi per poi chiamarla e firmare il contratto quando la casa sarà libera in modo da non impegnarsi a liberarla entro una data decisa oggi. altrimenti non ci sarebbe problema. io ti dò la caparra, stabiliamo che il contratto inizia giorno x e fine.
     
  11. FrancescoRoma

    FrancescoRoma Nuovo Iscritto

    Allora non è caparra ma estorsione.
     
  12. hagen

    hagen Nuovo Iscritto

    grazie celefini. questo è quello che temo anch'io: non sapendo quando sarà pronta la sua nuova casa, temporeggia. io sono stata chiara fin dal primo incontro: ho sottolineato che avevo una certa urgenza (le lezioni all'università sono iniziate da 2 settimane ormai) e che se sarebbe stato libero tra un mese, non sarei stata interessata alla locazione. e visto che è lei che sta venendo meno agli accordi, non capisco perchè sia io a dover firmare una garanzia. grazie per la tua risposta!
     
  13. hagen

    hagen Nuovo Iscritto

    esatto arianna, vuole che faccia subito un bonifico sul suo conto corrente pari a 500 euro a titolo di caparra (questa indicazione è fornita dal suo commercialista). senza nessuna data per la decorrenza del contratto e senza nessun atto scritto che provi il versamento della caparra stessa.
    trovo ridicola e scorretta la richiesta del locatario: vincolare me, ma, allo stesso tempo, non vincola se stessa.
    la richiesta di questa caparra fa presumere che non abbia intenzione di stabilire una data per la decorrenza e la stipula del contratto a breve.
     
  14. FrancescoRoma

    FrancescoRoma Nuovo Iscritto

    Se le cose stanno cosi evita l'invio di danaro.
     
  15. hagen

    hagen Nuovo Iscritto

    sì, io non ho nessuna intenzione di versare dei soldi senza un atto scritto in mano. è assolutamente fuori discussione.
    grazie mille per la risposta
     
  16. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La signora evidentemente sa di non poter liberare i locali in tempi brevi e vuol tenerti legata per la locazione con una somma che tu dovresti depositarle senza avere nessuna certezza riguardo ai tempi.
    Direi che è una richiesta assurda, così come formulata.
    Potresti sottoscrivere un contratto di locazione a decorrere dal 1 di Novembre in cui riportare la data di versamento della tua caparra nonché l'importo, ma anche una clausola in cui si dice che qualora i locali non siano disponibili per la data di inizio del contratto, la locatrice si impegana versarti una penale di Euro TOT al giorno per permetterti di soggiornare in un albergo fino alla data di messa a disposizione dei locali.
    Prova a sentire che cosa ne dice di questa proposta :risata:
     
  17. hagen

    hagen Nuovo Iscritto

    la soluzione che mi proponi è piuttosto interessante, ma ho l'esigenza di avere una sistemazione il prima possibile per avere la possibilità di seguire le lezioni universitarie.
    se entrassi nell'appartamento il 1 novembre, significa che perderò un mese di lezione. per me è un tempo troppo lungo.
    tra la rosa di opzioni degli appartamenti, la mia scelta era caduta su questo immobile appunto perchè sarebbe stato libero ben prima di novembre.
    ho anche detto alla proprietaria di non tinteggiare l'appartamento affinchè i tempi si riducessero il più possibile.
     
  18. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Capisco, purtroppo per le locazioni a studenti, anche nella mia vicina città, bisogna interessarsi nei mesi di Agosto/Settembre per avere una vasta scelta di soluzioni a prezzi equi.
    Per inciso ti allego lo schema del contratto approvato dal Ministero dello Sviluppo Economico per Studenti Universitari Fuori Sede (Allegato E al D.M. 30/12/2002) ricordandoti che la durata dei contratti di questo tipo può essere, per legge, da 6 a 36 mesi e che se lo stipuli per 24 mesi e poi non lo disdici in tempo, esso di intende prorogato per un periodo equivalente (altri 24 mesi).
    Vedi l'allegato Allegato E-universitarioindiv.doc
     
  19. hagen

    hagen Nuovo Iscritto

    è da luglio che cerco un appartamento! purtroppo, in base alle mie esigenze, non è stato facile trovare qualcosa di adatto.
    purtroppo, la cosa sta andando fuori controllo: ho fatto una proposta al locatario come data di decorrenza del contratto e prima è stata accettata e, successivamente, vengo accusata di minacciarlo con scadenze perentorie.

    mi accusa anche di essere una persona arrogante e pignola per aver rifiutato di versare la caparra senza previo accordo scritto. dice che la stesura del documento è un'inutile formalità e che basta semplicemente specificare nel bonifico che la somma versata è a titolo di caparra.
    comunque, a me pare, che non sia sufficiente un semplice bonifico per poi ottenere un'eventuale restituzione della stessa ( se non con molteplici difficoltà).

    ora, il locatario afferma che mi fa un favore a farmi entrare nell'appartamento prima di novembre e che lui non è obbligato a farlo; devo anche ringraziarlo se non mi fa pagare 50 euro in più sul canone di locazione per compensare il surplus del mio ingresso anticipato. io ero stata chiara: l'appartamento mi serve con urgenza, non posso attendere un mese.
    avevo visto altri appartamenti che si sarebbero liberati a novembre, ma gli ho scartati appunto perchè i corsi mi sono già iniziati!
     
  20. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io non so in che città stai cercando, ma evidentemente hai trovato persone poco corrette.
    In effetti anche a me capita di affittare stanze a studenti prima che queste si liberino e richiedere loro la cauzione è prassi comune per "bloccare" la stanza.
    Però con i seguenti presupposti.
    1) Certezza della data in cui la stanza si libera (in genere viene lasciata da un altro studente, un paio di giorni per la pulizia e poi è disponibile).
    2) Stipula del contratto con contestuale versamento della cauzione (di solito 2 mensilità) al momento della "prenotazione". La cauzione fa parte delle condizioni contrattuali, mentre la prima mensilità viene versata al momento della presa di possesso della stanza.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina