1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mandarino

    mandarino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ciao.Sono proprietario di un immobile in convenzione edilizia.Anni fà ho affittato con contratto regolare di locazione l'immobile pattuendo una cifra.ora il conduttore ritiene che la cifra pagata in questi anni non è stata legale in quanto trattandosi di convenzione edilizia il prezzo doveva essere molto inferiore.Cosa ne pensate?
     
  2. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Io penso che se hai rispettato la norma sei nel giusto. E la norma è questa:

    Case Edilizia Convenzionata (L.167/62)
    Requisiti per poter acquistare un immobile e abitarlo
    Al fine di poter usufruire di un acquisto in edilizia convenzionata i requisiti minimi dell'acquirente devono essere:
    • non possedere altro appartamento all'interno del Comune del PdZ;
    • avere la residenza, o il domicilio lavorativo nel Comune del PdZ;
    • avere la cittadinanza italiana, o altro titolo equivalente;
    • avere un reddito familiare che non superi i limiti massimi stabiliti della legge 457/1978 (solo per i programmi finanziati);

    Gli Obblighi dell'acquirente
    L'acquirente ha degli obblighi che deve rispettare al fine di poter continuare ad abitare in un immobile costruito in edilizia convenzionata:
    • l'impossibilità di vendere o affittare l'abitazione per un periodo di 5 anni, almeno che non sia il Comune a dare il nulla osta all'operazione, e questo avviene solamente in determinati casi:
      • quando il nucleo familiare è costretto a trasferirsi per problemi lavorativi o per pensionamento ad una distanza superiore ai 50 km dall'abitazione;
      • per motivi di salute di un componente del nucleo familiare fino al secondo grado di parentela;
      • per l'inidoneità dell'alloggio;
      • per difficoltà economiche;
      • a causa di una separazione tra coniugi;
      • per necessità di dare o ricevere assistenza sanitaria ad un familiare;
      • per necessità di riunire il nucleo familiare dopo un matrimonio.
    • trascorsi i 5 anni l'acquirente ha la possibilità di vendere o affittare l'abitazione, tenendo però conto dei termini di condizione dettati dalla convenzione stessa.
     
  3. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'uso di un alloggio è identico e prescinde dal valore iniziale d'acquisto e da quanto effettivamente sborsato...E fino alla gratuità...Che il conduttore esprima
    la sua perplessità fino a parlare di illegalità è una cosa possibile in questo mondo
    da bla bla sparati da tutti e in tutte le direzioni...Ma finchè parla sono bla bla in libertà...Se ci crede veramente passasse dal bla bla verbale al bla bla
    scritto con postilla minacciosa...ripetuta poi da un avvocato e solo allora
    diventerebbe una "propitanietà" da sfogliare propista dietro propista...Ora tornando per terra credo che la mancanza di un "codicillo" su tale quesito blocchi in partenza la disamina. Le regole ci sono e le ha postate LuigiCriscuolo che qui saluto...Ma si riferiscono solo ai primi 5 anni...Sul dopo non c'è niente e se non
    c'è niente il quesito si dissolve da sè...tu non hai indicato se prima o dopo... ma
    l'ha pensato e dedotto quiproquo.
     
  4. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Che la risposta puoi averla solo tu, dal momento che dovresti conoscere il contenuto della convenzione edilizia. Controlla se vi sono limiti posti alla locazione e se la tua situazione è conforme. Se lo è, nulla sarà dovuto al tuo inquilino, altrimenti temo dovrete addivenire ad un accordo.
     
  5. mandarino

    mandarino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    dici che mi conviene chiedere in comune la convenzione edilizia per essere certi al 100%.io ho in mano contratto di locazione(non si parla di convenzione edililizia)e rogito.i presupposti sono stati rispettati tutti.grazie!
     
  6. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Come fai a dire che i presupposti sono stati rispettati se non sai cosa prevede la convenzione edilizia? A nulla rileva che la stessa convenzione non sia citata nel contratto di locazione
     
  7. mandarino

    mandarino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Intendo dire gli obbligi per la convenzione edilizia sopracitati.Mi consigli qundi di richiedere in comune la convenzione edilizia relativa all'immobile?un grazie di cuore
     
  8. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io ti consiglierei di chiedere al tuo inquilino il riferimento normativo, in mancanza del quale lui parla per sentito dire. In mancanza della norma lui non
    può pretendere nulla. Se invece ce l'ha, non hai da fare altro che segnalarcela...
    E poi valuteremo al meglio. E' tanto difficile??? quiproquo.
     
  9. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    tu che ne hai beneficiato, quindi l'hai sottoscritta, non ce l'hai?
     
  10. mandarino

    mandarino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Inquilino dice di aver la documentazione data dal comune ma non la produce.io non ne sono in possesso.per cui mi chiedo se è meglio richiederla in comune o lascia perdere.grazie..
     
  11. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Strano che non la voglia produrre. La cosa andrebbe solo a suo vantaggio. Se non ti ha fatto alcuna richiesta scritta , ignoralo, ma intanto vai a recuperare la convenzione, perché è opportuno che tu ne conosca il contenuto.
    Se ti ha scritto, rispondi anche tu per iscritto richiedendo gli estremi della convenzione a cui fa riferimento e copia della stessa (e comunque intanto vai ugualmente a recuperare la convenzione).
     
  12. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    francamente non capisco la tua domanda: o meglio la tua domanda mi fa dedurre che tu hai violato le disposizioni della convenzione. Tu sei un assegnatario di un appartamento in convenzione. Questa assegnazione ti è arrivata perché ti hanno fermato mentre camminavi per strada oppure hai fatto una esplicita domanda? Quando il costruttore o la coperativa, al quale il Comune ha dato il terreno per la costruzione degli appartamenti, ti ha assegnato un appartamento te lo ha assegnato verbalmente? oppure, sopratutto se ci sarà un trasferimento di proprietà, ti avranno fatto firmare dei documenti, probabilmente davanti ad un notaio?
    Le regole per potere avere e disporre di un appartamento in convenzione sono qelle che ti ho già postato.
    Incomincio a pensare, visto la preoccupazione che traspare dai tuoi interventi, che tu abbia affittato l'appartamento senza aspettare i tempi previsti dalla convenzione e che tu sia preoccupato di perdere l'appartamento.
     
    A quiproquo piace questo elemento.
  13. mandarino

    mandarino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Diciamo che mi sa che la cosa migliore è richiedere in comune la convenzione edilizia così si ha un quadro completo della situazione.unico dubbio è :inquilino insiste che la casa doveva essere affittata ad un canone più basso stante il fatto che si tratta di acsa a conevnzione edilizia.
     
  14. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Credo proprio che sia così...e lo conferma l'ultima risposta che con un bel dribbling si è spostata verso Oriente...qpq.
     
  15. mandarino

    mandarino Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ciao a tutti!
    Letta la convenzione,c'è un art.ove si dice che si può affittare a un canone stabilito dall'ufficio tecnico.Allo stato attuale inquilino non ha scritto ancora alcuna richiesta.forse la cosa migliore è lasciare in sospeso la situazione.consigli?
     
  16. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per precauzione prenderei contatto con l'ufficio tecnico per farti dare il valore del canone di locazione. Poi in base a quanto ti diranno, si faranno le valutazioni del caso.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina