1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. marestella

    marestella Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Carissimi, ho bisogno di un consiglio.

    Devo locare una seconda casa con un importo di €. 350,00 mensili.
    Avendo un reddito di circa €. 25.ooo,oo annuali ed una 1° casa, vorrei saper che contratto di fitto è più conveniente nella mia situazione.
    Alcuni mi hanno detto che sarebbe più conveniente "contratto con cedolare secca"
    Altri mi hanno consigliato "contratto concordato".
    Qualcuno potrebbe darmi delle indicazioni in merito?
    Grazie mille e buona serata.
     
  2. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Purtroppo ciascuno deve valutare la sua situazione personale. E' molto rischioso dare consigli dall'esterno perchè non si conoscono tutti gli elementi.
    Ti posso dire alcune cose, sentiremo anche gli altri, poi dovrai valutare tu
    Intanto "contratto concordato" e "contratto a cedolare secca" non si escludono a vicenda. Puoi benissimo fare un contratto concordato e optare per la cedolare secca.
    Per essere sicura di poter fare un contratto concordato devi guardare le tabelle del tuo Comune. Cerchi in internet gli accordi territoriali del tuo comune e valuti tutti i parametri. Se ci stai dentro, lo fai così
    Per decidere se optare per la cedolare secca, devi valutare alcune cose: la cedolare secca fa sì che non ci siano da pagare le marche da bollo e la tassa per la registrazione del contratto, poi nemmeno le tasse per la registrazione per le annualità successive e nemmeno quelle per una eventuale chiusura anticipata del contratto. Devi però tener fermo il contratto alla cifra inizialmente pattuita senza poter fare aumenti per nessun motivo.
    Poi devi confrontare le aliquote, quella che pagheresti con l'IRPEF "normale" e quella a regime di cedolare secca.
    L'ultima cosa: molto dipende se tu hai diritto a molte detrazioni d'imposta. Le detrazioni le puoi far valere sui normali redditi IRPEF, ma non su quello della cedolare secca.
     
    A mapeit piace questo elemento.
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Le due opzioni non si escludono, possono coesistere: esistono infatti contratti a canone concordato tali per cui in sede di pagamento delle imposte sul reddito il locatore può optare per il regime della c.d. 'cedolare secca'. Detto ciò, visto che non conosci il problema, è bene che tu ti rivolga ad un'associazione di piccoli proprietari immobiliari, ad esempio l'UPPI: noi potremmo darti solo informazioni parziali, non esaustive.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina