• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Sissi86

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Salve a tutti, ho locato parzialmente l'appartamento di mi proprietà in cui ho la residenza. La tariffa rifiuti è a mio nome, l'inquilino attualmente in casa ha spostato la residenza (so che non sussistono problemi a livello di nucleo familiare). La domanda è: dal momento che ha sposato la residenza, è sufficiente che io comunichi la variazione all'AMA (società di Roma per i rifiuti), comunicando quindi che le persone residenti sono 2 e non solo io? Oppure bisogna aprire qualche pratica differente? Ho cercato ovunque, in primis sul sito istituzionale, ma viene citata solo la casistica di "variazione nucleo familiare", che non so se si possa applicare alla mia situazione. Grazie a chiunque possa rispondermi!
 

Sissi86

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Grazie mille per la risposta! Immagino quindi che sia sufficiente poi dividere dividere le parti comuni al 50%.
 

renzucca

Nuovo Iscritto
Professionista
Io, per una situazione simile, procedevo allo stesso modo finchè non ho scoperto, parlando allo sportello comunale preposto, che paga per intero il proprietario. Penso quindi che sia opportuno rivolgersi direttamente all'ufficio comunale.
 

Sissi86

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Io, per una situazione simile, procedevo allo stesso modo finchè non ho scoperto, parlando allo sportello comunale preposto, che paga per intero il proprietario. Penso quindi che sia opportuno rivolgersi direttamente all'ufficio comunale.
Ah ecco, quindi altra versione... però, anche se paga per intero il proprietario, deve in qualche modo notificare l'aumento del numero degli occupanti, che però è fattibile solo nella forma "variazione nucleo familiare", il che è limitante... comunque sì a questo punto data la "fumosità" della questione mi rivolgerò all sportello come suggerisci. Grazie
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
l'inquilino, avendo preso la residenza, entra a far parte del nucleo familiare (cioè comparirà nello stato di famiglia del locatore)?
No. Agli effetti anagrafici per famiglia si intende un insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, unione civile, parentela, affinità, adozione, tutela o da vincoli affettivi.
 

Sissi86

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Ma l'inquilino, avendo preso la residenza, entra a far parte del nucleo familiare (cioè comparirà nello stato di famiglia del locatore)? Oppure si può fare diversamente?
No, come dice Nemesis due nuclei familiari possono coesistere nella stessa abitaizone. infatti questo è proprio il mio caso.
 

Sissi86

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Quando fai il cambio di residenza, devi dichiarare a che titolo la sposti. Quindi devi avere un contratto di compravendita o locazione. Nel caso tu non ce l'abbia, devi presentarti con l'intestatario dell'immobile (che avrà quindi un contratto di locazione o compravendita) e dichiarare che siete coinquilini a titolo gratuito. L'impiegato comunque vi chiederà se sussistono legami, altrimenti in nessun caso il nucleo familiare viene modificato. (due persone che convivono, pur avendo ad esempio una relazione, non sono un nucleo familiare)
 

Sissi86

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Sì, hai ragione, stavo infatti modificando il mio precedente messaggio. Ho riportato quella che era stata una mia esperienza in passato, e pur avendo dichiarato il "coinquilino a titolo gratuito" non avevo dichiarato il vincolo affettivo, ma era il mio caso personale.
 

happysmileone

Membro Assiduo
Proprietario Casa
A Roma ho affittato parzialmente con regolare contratto registrato due camere del mio appartamento di tre riservando la terza camera a me stesso.
Poiche' l'inquilina ha preso la residenza nell'appartamento ho provveduto a cambiare il numero dei residenti ai fini della tassa rifiuti e convenzionalmente ci siamo ripartiti la spesa.
L'inquilina poi per motivi di reddito (non chiedetemi come fa a pagarmi l'affitto, lo paga ) ha ottenuto l'esenzione del pagamento della tassa rifiuti.
Allo sportello mi hanno detto che in questo caso la legge non prevede nessuno sconto e la tassa rifiuti viene addebitata interamente (ovvero per l'intera superficie dell'appartamento) al proprietario.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buona sera a tutti, volevo fare una domanda.
Volevo sapere se un bene bcnc può essere donato?
iole ha scritto sul profilo di Pignata.
ho letto che hai accatastato molte piscine, puoi inviarmi qualcosa iolebenevento@gmail.com?
Alto