1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. pizza.

    pizza. Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Ciao a tutti ,
    vorrei affittare la mia prima casa dove ho la residenza, sono indeciso se fare un 4+4 o un 3+2 , sempre con cedolare secca, siccome i signori che lo prenderebbero in locazione non saranno residenti, potrei comunque mantenere lì la mia residenza? o potrei avere problemi?
    Grazie per i vostri consigli.
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Di solito nei contratti si stabilisce che l'appartamento è libero e non occupato.
    Scusami, affitti la tua casa e da quanto comprendo è la unica, dove andrai ad abitare o risiederai?
    Dove vivrai abitualmente sarà, secondo me la tua residenza, ma non credo sia possibile mantenere la residenza nella casa che concedi in locazione, altrimenti se non sbaglio, entrerai a far parte del nucleo abitativo, saranno contenti di questo gli affittuari?
    Da come la vedo io, tu sei il locatore e l'altro l'affittuario (o inquilino dir si voglia), il quale dovrà godere pienamente dei diritti sull'immobile locato, senza altre persone residenti.
    Soluzione alternativa, affitta le camere, oppure apri un B&B.
     
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Domanda maieutica: a che scopo terresti la residenza in un'abitazione data in affitto?
     
  4. peopeo

    peopeo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Evidentemente, avendo a disposizione un'altra abitazione non di proprietà, per pagare meno imposte. Sono molto curioso di sapere se una condizione simile sia passibile di eventuali sanzioni, dato che sono a conoscenza di molte situazioni analoghe, in cui un proprietario concede in affitto la propria prima casa vivendo di fatto altrove (ad esempio con un familiare o compagno/a), ma senza spostare la residenza per risparmiare in modo sostanzioso sull'IMU.
     
  5. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Le tasse sono una cosa l'affitto è un altra, sanzioni non so se e non credo ne esistono se uno lascia la residenza nell'appartamento ceduto in locazione, ma come ti ho detto se uno cede il proprio appartamento in locazione dovrebbe lasciarlo libero da cose e persone, oppure locarlo ammobiliato, ma senza nessuna persona abitante o residente.
    Accordi diversi se ne possono fare, ma devono essere accettati anche dall'inquilino, ossia non imposti.
    Personalmente non prenderei in affitto mai un appartamento con altri residenti.
     
    Ultima modifica: 19 Marzo 2014
  6. peopeo

    peopeo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Dato che l'IMU per un alloggio locato può anche essere doppia rispetto a quella di una prima casa, il Comune potrebbe volere sapere se la condizione di prima casa è reale o si tratta invece di una simulazione. Quanto al fatto che un immobile preso in affitto risulti in effetti come la prima abitazione di un'altra persona, è chiaro che dal punto di vista del conduttore si tratta di un'anomalia che potrebbe portare a delle difficoltà, ma si tratta di una situazione su cui, soprattutto se esiste un buon accordo fra conduttore e locatore, si può eventualmente soprassedere facendo finta di nulla. Sarei curioso di sapere invece come la vedono nell'ufficio tributi di un Comune. Io la risposta non ce l'ho.
     
  7. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Purtroppo neppure io, devi attendere la risposta di qualche esperto fiscalista.
     
  8. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Allora la casa ove abita ha una rendita catastale maggiore di quella che ha dato in affitto. In tal modo con questa scelta paga una IMU complessiva minore.
     
  9. peopeo

    peopeo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ...oppure si vive di fatto in un'abitazione di proprietà altrui (familiare, compagno/a). In questo modo si prende l'affitto ma si paga l'IMU come prima casa, dove formalmente si è mantenuta la residenza.
     
  10. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E' una mia personale considerazione, poi nel caso i fiscalisti del Forum mi correggeranno, ma secondo me è impensabile mantenere la residenza in un appartamento concesso in affitto ad un inquilino ed andare ad abitare in casa dei p.es. genitori, parenti ed amici per eludere le tassa dovute (IMU o tasi che ci chiami).
    Quella sarà sempre la 1° casa, e se il proprietario è in possesso di altri appartamenti dovrà corrispondere il dovuto imposto dall'erario per eventuali 2° case.
    Ovvero per assurdo il proprietario (locatore) proprietario di una sola casa, potrebbe risiedere anche in una tenda in mezzo al bosco, sempre sia permesso, ma senza l'accordo con il suo inquilino non dovrà avere il recapito ne la residenza nell'appartamento affittato ad altri.
     
  11. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    la residenza non si può avere in un posto dove non si risiede. E' cura dei comuni ristabilire la realtà dei fatti. Come si può passare una prima casa se l'affitto si dovrà dichiararlo? Sostanzialmente si identifica come prima casa quella che nel 730 o UNICO nel quadro B metti con codice 1. Tu in quel quadro dovresti mettere codice 3. Quindi ci si ritrova non in regola non solo con l'IMU ma anche con la dichiarazione dei redditi. Come ti hanno detto potresti affittare le camere. Certamente non entrano nel nucleo familiare, non essendo familiari, ma come si fa a far quadrare il tutto? Contratto, residenza e dichiarazione?
     
  12. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se si dimora abitualmente in un'abitazione diversa da quella in cui si risulta iscritti anagraficamente, c'è una violazione della legge anagrafica e si è passibili della (molto lieve) sanzione amministrativa pecuniaria prevista per quella infrazione.
    Se si considerasse indebitamente quella abitazione come la "principale" ai fini IMU, vi sarebbe anche la sanzione per l'omesso o insufficiente versamento dell'IMU dovuta.
     
  13. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    ma anche a parità di rendita catastale (ossia d'immobile)pagheresti circa il doppio/triplo poichè dovresti tener conto dell'assenza totale d detrazioni per la prim casa (che con la vecchia IMU erano 200€ per la prima)+ un aliquota di riferimento almeno doppia rispetto alle prime case...anche lo stesso immobile se viene usato come prima o seconda casa cambia (e non di poco).
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina