• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

cozzolino

Membro Junior
Proprietario Casa
Sono proprietario di un immobile dove abito e dove ho la residenza, posso fare l'affitto di una stanza in comodato d'uso gratuito verbale ad una persona, non familiare , che mi aiuta nei lavori di pulizia casa e che abbia uno stato di famiglia separato?.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
posso fare l'affitto di una stanza in comodato d'uso gratuito verbale ad una persona, non familiare , che mi aiuta nei lavori di pulizia casa e che abbia uno stato di famiglia separato
Non dai in affitto ma in comodato d'uso (l'uno esclude l'altro); poi, secondo me si instaura un contratto di Collaborazione domestica con vitto e alloggio.
 

cozzolino

Membro Junior
Proprietario Casa
Ho sbagliato, è un comodato d'uso gratuito per una persona che è sola e senza collaborazione domestica. Questa persona spostando la residenza avrà uno stato di famiglia separato?. L'ufficio anagrafe del Comune potrà non accettare questo trasferimento di residenza?.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Questa persona spostando la residenza avrà uno stato di famiglia separato?.
Si, sopratutto se il comodato sarà sancito con atto scritto. Lo stato di famiglia è costituito anche da una persona sola e se questa divide un appartamento, in comproprietà o in affitto, con un'altra persona, avrà ugualmente il suo stato di famiglia di "famiglia monocostituita".
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Questa persona spostando la residenza avrà uno stato di famiglia separato?.
Quella persona per spostare la residenza nella casa di tua proprietà dove tu risiedi, dovrà presentare all'Anagrafe del Comune la documentazione che attesti la regolare detenzione dell'immobile. Quindi un contratto di comodato, visto che le concedi l'uso gratuito.

Se quella persona dichiara che fra voi due non vi sono vincoli né di parentela né affettivi avrà uno stato di famiglia separato dal tuo, pur abitando nella stessa unità immobiliare con residenza anagrafica.
 

cozzolino

Membro Junior
Proprietario Casa
L'appartamento ha due camere da letto, salone, cucina e bagno circa 100mq Il totale siamo una coppia ed una persona single
 

alberto bianchi

Membro Storico
Proprietario Casa
L'appartamento ha due camere da letto, salone, cucina e bagno circa 100mq Il totale siamo una coppia ed una persona single
Qui trovi la completa e chiara procedura per procedere alla registrazione del contratto di Comodato d'uso gratuito, comprese le spese (Imposta di Registro + Bollo = 200 +16+16).
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
basta una autocertificazione del richiedente la residenza?
In caso di comodato d'uso verbale non registrato occorre presentare in Anagrafe un modulo compilato e firmato dal proprietario dell'immobile in cui dichiara di averlo dato in comodato d'uso alla persona che vi chiede la residenza, allegando fotocopia del documento di identità del proprietario.

E' quanto richiede l'Anagrafe di Torino, e forse anche in altri Comuni si deve fare così.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
In caso di comodato d'uso verbale non registrato occorre presentare in Anagrafe un modulo compilato e firmato dal proprietario dell'immobile in cui dichiara di averlo dato in comodato d'uso alla persona che vi chiede la residenza, allegando fotocopia del documento di identità del proprietario.
non è un contratto di comodato d'uso scritto, ma è sempre una dichiarazione scritta dell'esistenza di un contratto verbale redatta non dal beneficiario ma dal concedente.
 

marinoernesto

Membro Attivo
Proprietario Casa
Se fa un comodato gratuito ad una terza persona non parente stretto l'Agenzia delle Entrate viene subito a casa tua a ''bere un caffè''
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Fai un contratto verbale con ospitalità in cambio di compagnia, e risolvi il problema, se di problema si parla
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
è sempre una dichiarazione scritta dell'esistenza di un contratto verbale redatta non dal beneficiario ma dal concedente.
Infatti il modulo da presentare in Anagrafe deve essere sottoscritto da chi concede il comodato d'uso.
Non è sufficiente un'autocertificazione del richiedente la residenza, come avevi ipotizzato tu nel post n. #13.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
Non è sufficiente un'autocertificazione del richiedente la residenza, come avevi ipotizzato tu nel post n. #13.
francamente io non avevo sostenuto nulla: avevo fatto una domanda (la frase termina con il punto interrogativo) con tono un pò ironico (ma questo non si vede) nei confronti del prof.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
buonasera..allo stato attuale abito con mia madre ..sono disoccuppata.
Quando mia madre sarà defunta questa casa dovrò dividerla con mio fratello.
Mio fratello percepisce una pensione di invalidità e ha un amministratore di sostegno.
Nel corso di questi anni mia madre ha accumulato debiti e quindi in caso di successione si ripercuoterà sugli eredi.
io posso decidere di pensarci se accettare l'eredità?quanto tempo?
Alto