1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. danidf

    danidf Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno (anzi, sarebbe meglio buon appetito, data l'ora!),
    posseggo un miniappartamento completamente ammobiliato ed accessoriato nelle vicinanze dell'Università che spero di affittare a studenti da ottobre in poi.
    Intanto mi è stato chiesto, da un inquilino della stessa palazzina, di poterlo affittare per il mese di luglio ai suoi genitori, che risiedono in altra regione e che "scendono al Sud" per un po' di vacanza. Praticamente più che regalato (250 €, utenze incluse), però al momento mi sta bene così (l'alternativa era tenerlo chiuso e vuoto, così almeno arieggia!).
    Dunque, rientriamo nella locazione turistica con "adempimenti" semplificati, giusto?
    Ho già fatto un giro sul forum e raccolto un po' di info, però onde evitare di fare pasticci riassumo qui i miei dubbi e li sottopongo al Vs qualificato vaglio: per cortesia correggete, aggiungete, datemi "dritte", ecc....
    Redigerò il contratto in forma scritta (per la tranquillità di tutti), so di non essere tenuta alla registrazione né ad avvisare la Polizia locale. Fin qui quanto so (!!!), ora parto coi dubbi:
    Intestando il contratto al marito, devo menzionare anche il nome della moglie che starà con lui ? Devo rilasciare ricevuta? C'è la possibilità che mi chiedano poi di tornare un paio di settimane ad agosto, in quel caso farò nuovo contratto; è però forse opportuno intestare il nuovo contratto alla moglie? E poi? Che devo sapere per stare tranquilla e non combinare pasticci?

    Infine, una curiosità (anche se so che è un argomento che non spetta al proprietario): come ci si comporta con la spazzatura nelle locazioni brevi?

    Grazie mille per tutto l’aiuto e i consigli che vorrete darmi.

    Buona giornata

    Dani
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
  3. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    No, a dire il vero, nella fattispecie di contratto ad uso turistico, questo va registrato solo se il periodo di locazione supera i 30 gg: in caso contrario non sussiste nessun obbligo, anche se è sempre necessaria la forma scritta.
    http://www.espertorisponde.ilsole24...i-contratto-sempre-forma-scritta:20120521.php
     
  4. danidf

    danidf Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie ad entrambi, in effetti la NON necessità della registrazione, trattandosi di locazione di 30 gg max, era l'unico dato certo che avevo.
    Qualcun altro mi aggiunge qualcosa in risposta ai i miei dubbi?
    Thanks in advance!
     
  5. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
  6. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    No, contratto intestato al marito. Punto.
    Ricevuta: sì, su richiesta ai sensi dell'art. 1199 c.c.
    Per quale motivo dovresti intestare alla moglie?
    Per tutto il resto, ti avevo segnalato un link.
    Poi, se passa @mapeit da queste parti, forse potrà fornirti qualche altra dritta.
     
  7. effemme8

    effemme8 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La ricevuta (con bollo già pronto) preparala SEMPRE. Se ti viene richiesta, apponi il bollo, firmi e consegni -
     
  8. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    e attenzione alla data delle marche, deve essere antecedente alla data di inizio locazione,:stretta_di_mano:
     
  9. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Scusami adimecasa , ma come è possibile sia così come dici?

    Se io p.es. cedo in locazione una u.i. ed appongo il bollo che si acquista dal tabaccaio "valori bollati", di volta in volta allo scadere della rata di affitto, questa non potrà essere antecedente alla firma della data di inizio contratto, a parte il fatto che questi "bolli" se non ricordo male non hanno alcuna data.
    Questo per esperienza personale perchè affidandomi ad un professionista per dei lavori non richiedenti la fattura IVA, mi rilascia la fattura se io pago (o porto) il bollo di 1.81 Euro, e lo stesso immagino sarà per il pagamento dell'affitto.
     
  10. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se la ricevuto porta la data dei 1° del mese la marca deve portare come minimo la stassa data, ecco perchè è necessario averne alcuna di scorta
     
  11. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    E invece dovrebbe interessarti.
    DECRETO-LEGGE 6 dicembre 2011, n. 20, Art. 14 comma 6:


    In caso di utilizzi temporanei di durata non superiore a sei mesi nel corso dello stesso anno solare, il tributo e' dovuto soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprieta', usufrutto, uso, abitazione, superficie.

    Per temporanei si intende periodi non superiori ai 6 mesi.
     
  12. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Scusami ancora adimecasa , ma quando io acquisto questi bolli da 1.81 Euro dal Tabaccaio "valori bollati", hanno non e non portano nessuna data impressa di scadenza o annullo, per cui potrei per assurdo, farne una buona scorta prima del loro utilizzo
    Solamente per tua curiosità prova a d acquistarne uno e vedrai che è così.
     
  13. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se un contratto tempo di registrazione 30 giorni data della marca deve portare almeno 31 gg. antecedente all'inizio del contratto stesso, e/o il giorno stesso cioè 30 giorni prima
     
  14. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Scusami ancora adimecasa ma questa regola dove è scritta? Visto che i bolli da 1.81 Euro acquistati dal tabaccaio "Vendita Valori Bollati", non hanno e non portano nessuna data?
    Mi fornisci dei riferimenti legislativi, per favore?
    Comunque non ti devi scusare, dato che ne acquisto spesso per le mie spese personali esenti da IVA e applicate regolarmente sulle fatture a me addebitate.
     
  15. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    ho non ne hai mai comprato o vivi sulla luna, o l'argomento supera il tuo sapere
    tutte le marche da bollo che si comprano nelle tabaccherie sono datati dal giorno delle sue emissioni, prova??? e cerca di rientrare in senno, adesso è il 4 post che torni sull'argomento e non ti è ancora entrato, e continui a perseverare:stretta_di_mano: e riportano pure l'ora di emissione
     
  16. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Sulla G.U. n.118 del 23 maggio 2005, è stato pubblicato il provvedimento del 5 maggio 2005 dell’Agenzia delle Entrate, che tratta dell’“Approvazione delle caratteristiche e delle modalità d’uso del contrassegno sostitutivo delle marche da bollo…”. In poche parole, ciò che soprattutto interessa il cittadino (noi consumatori in particolare) è che si deve applicare il contrassegno nello stesso giorno della data riportata di sottoscrizione, pena la sanzione, fermo restando il termine per la registrazione – nel caso in questione: trenta giorni.
    Da : http://www.cittadinoconsumatore.it/index.php?num=2&articolo=20
     
    A condobip e adimecasa piace questo messaggio.
  17. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    più che utile è stata chiarificatrice, nei confronti di chi persevera senza voler opprofondire prima le risposte,
    un caso particolare mi è successo che mi sono presenteto per la registrazione di un contratto di locazione all'ADE, con regolare marche acquistate prima dell'inizio contrattuale, e mi hanno sanzionato lo stesso, perchè superavo le famose 100 righe, le anno contate ed erano 102, compreso i punti e virgole, mi hanno contato pure i punti e virgole, ho dovuto comprare altre 2 marche da 14,62, e pagare pure la sanzione, senza dire niente al cliente per non fare la figura del (camelotps. è il primo mi piace che clicco
     
    A maidealista piace questo elemento.
  18. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Perfetto Grazie Maidealista della chiarezza dell'esposizione, ma questo non vuol dire che io non possa avere la scorta di bolli da 1.81 Euro ed applicarli al momento opportuno e/o esattamente al momento del pagamento.
    Come ho già detto, questo mi capita spesso con professionisti che mi rilascino la Fattura al momento del pagamento ed io porto il bollo da 1.81 Euro che viene applicato al momento, ma su questo bollo non c'è nessuna data di annullo :)
     
  19. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    su tutte le marche da bollo c'è la data di emissione e l'ora esatta, e non serve nessun annullo,
     
  20. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ma va? Mai vista questa data, perchè il tabaccaio da cui mi servo, le stacca da un foglio dove sono conservate almeno una 50tina se non più, di bolli, e lui non appone nessun timbro e nessun annullo su questo bollo.
    p.s. l'ultima l'ho presa proprio ieri e usata subito dal professionista dove ho avuto una prestazione.
    E una piccola osservazione aggiuntiva, se tutti questi bolli sono sullo stesso foglio, come è possibile sia prestampata la data e ora esatta della vendita e/o utilizzo? Mi pare una teoria assurda e impossibile da attuare.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina