1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    A seguito di successione spesso si instaura una comunione ereditaria su un immobile che potrebbe essere locato a terzi.
    Ebbene cosa succede se alcuni eredi non sono d'accordo a locarlo a terzi, ad esempio perchè non concordano sul canone, mentre altri sono decisi in tal senso ?:-o

    Detto che raggiungere un accordo;) perchè la locazione sia effettuata grazie all'unanimità sarebbe da preferire anche per il conduttore, in materia di comunione anche ereditaria va applicato l'art. 1105 del codice civile per cui "tutti i partecipanti hanno diritto di concorrere nell'amministrazione della cosa comune. Per gli atti di ordinaria amministrazione le deliberazioni della maggioranza dei partecipanti, calcolata secondo il valore delle loro quote, sono obbligatorie per la minoranza dissenziente".

    Nel caso in cui l'immobile di cui sono diventati comproprietari più coeredi abbia natura commerciale e si voglia concludere un contratto di locazione ultranovennale va però considerato che, come prevede l'art. 27 e seguenti della legge 392/1978, la stipula di un contratto di locazione per uso diverso dall'abitazione configura un atto di straordinaria amministrazione solo quando raggiunga una durata ultranovennale per effetto della preventiva rinuncia del locatore alla disdetta del rapporto prevista dagli articoli 28 e 29 della medesima legge.

    Ad ogni modo nel contratto di locazione a tutela del conduttore nel caso di vari comproprietari dell'immobile va opportunamente inserita l'indicazione dell'eventuale decisione assunta a maggioranza da parte degli eredi.
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Una domanda
    Negli atti di ordinaria amministrazione rientrano la stipula di contratti di affitto e/o rogiti per la vendita?

    Ciao salves
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Premesso che per quanto riguarda le locazioni, la risposta era già rinvenibile nel messaggio al quale hai risposto.
    Sono atti di straordinaria amministrazione quelli che possono alterare e modificare la struttura e la consistenza del patrimonio o che possono generare un rischio di alterazione dello stesso anche con atti di
    disposizione pregiudizievole per lo stesso, compresi la concessione di diritti reali di godimento e di garanzia nonché le locazioni ultranovennali.
    Pertanto la vendita e l'acquisto degli immobili sono senza dubbio atti di straordinaria amministrazione.
     
  4. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Quindi se io voglio usufruire dell'immobile pagando le relative quote ai coeredi e questi decidono di non affittarlo a me possono farlo con la maggioranza sopra menzionata?

    Ciao salves
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Se la durata del contratto di locazione non è ultranovennale, sì.
     
  6. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    fammi capire meglio se voglio usarlo pe 4+4 possono farlo o no?
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quattro sembra essere inferiore a 9: .
     
  8. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Bene allora mi converrà chiedere l'uso in affitto per ultranovennale in modo tale da non far entrare estranei a casa in parte mia, giusto? :daccordo:
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La tua logica è così stringente che... risulta impossibile contraddirti.
    :risata:
     
  10. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Peccato che non hai notato l'ironia della mia precedente risposta.
     
  12. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Mi spiace non sono molto afferrato in questo campo, potevi spiegarlo meglio no?

    Non si hanno le stesse conoscenze, altrimenti che bello c'è.
    :ok:
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La tua idea di poter evitare di "far entrare estranei" nella casa di cui sei comproprietario con la stipula da parte tua, come conduttore, di un contratto di locazione ultranovennale, non sta né in cielo né in terra. Perché se gli altri coeredi e comproprietari, che hanno la maggioranza delle quote di proprietà di quella casa, volessero locarla a estranei con un "normale" contratto 4+4, tu non potresti opporti. E se volessero invece locarla a te, perché dovrebbero farlo con un contratto di durata ultranovennale?
     
  14. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Visto che non ho capito quello che mi hai scritto.
    Allora se io voglio affittare la casa per più di 9 anni i coeredi possono impedirmelo? o posso impedire che si affitti per oltre 9 anni a terzi?

    Cosa posso fare io per non far usare a terzi una proprietà di cui a parere mio è meglio che sia a disposizione dei coeredi?

    Questo è quanto voglio capire di cosa fare.

    Ciao salves
     
  15. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sì. Occorrerebbe la volontà di tutti gli altri coeredi.
    Sì. Occorrerebbe la volontà di tutti i coeredi (te compreso).

    Ma per i contratti "normali", di durata inferiore, se tu non possiedi la maggioranza delle quote, basterebbe la volontà degli "altri", che detengono tale maggioranza. E tu dovresti adeguarti alla loro volontà.
     
  16. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Grazie finalmente ho capito, farò azione di convincimento agli altri eredi per ottenere quanto nelle mie idee.

    Un'ultima cosa ma se io voglio affitarlo per contratti normali, perchè gli altri coeredi debbono affittarlo a terzi a parità di prezzo?
    cosa posso fare io in questo caso?
    Ho il diritto come previsto per la vendita della prelazione?

    Grazie ancora

    Ciao salves
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Magari perché ritengono più affidabile il locatario proposto da loro? :)
    In ogni caso, è la maggioranza (delle quote) che conta. Se tu ci sei (in quella maggioranza), ok. Altrimenti, ti dovrai adeguare.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina