1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. anna.salmaso

    anna.salmaso Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Buongiorno a tutti, volevo chiedere una informazione, abito insieme al mio compagno in una casa singola in affitto da luglio 2013, nel piano superiore ci sono 5 vani tra cui la cucina che è mancante di porta pur essendoci la predisposione (con cardini etc etc.), abbiamo chiesto più volte al nostro proprietario di casa provvedere a questo problema oltre che a sistemare altri piccoli lavori di falegnameria.
    A tutt'oggi ci risponde che non intende venirci incontro in quanto lui la casa l'ha acquistata senza porta e pertanto se noi la vogliamo dobbiamo comprarla a nostre spese perchè secondo lui è una miglioria.
    Allora io vi chiedo visto che gli altri 4 vani la porta ce l'hanno salotto, due camere e il bagno.
    Anche se fossero il bagno o la camera ha non avere la porta sarebbe considerata una miglioria?
    La cucina come il bagno del resto sono dei locali dove per ovvi motivi l'igiene è fondamentale come avere una porta che le separi dal resto della casa.
    Se qualcuno sapesse aituarmi dal punto di vista legale solo a titolo informativo gli sarei molto grata.
     
  2. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    A me sembra che in effetti dobbiate provvedere voi perchè quando avete deciso di prendere quell'appartamento sicuramenta l'avete visitato e la porta era mancante anche allora. Se vi andava bene quando l'avete preso... Avreste dovuto contestarlo subito al proprietario, dicendogli che avreste preso l'appartamento se lui provvedeva a sistemare le cose mancanti.
    Tra l'altro di solito c'è pure una clausola contrattuale dove l'inquilino dichiara di avere visitato l'appartamento e di averlo trovato rispondente alle sue esigenze
     
    A Gianco piace questo elemento.
  3. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Elisabetta ha già dato spiegazione condivisibile.
    Aggiungo che non vi è obbligo alcuno di chiudere con una porta la stanza adibita a cucina...anzi buona parte delle abitazioni recenti sono "aperte" lasciando direttamente comunicanti diversi vani ( open space )
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  4. anna.salmaso

    anna.salmaso Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    si d'accordo, però questa non è un'abitazione recente anzi piuttosto vecchia e non si tratta di un open space come nelle case moderne, ma una classica cucina adiacente al bagno, in ogni caso grazie
     
  5. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ti hanno dato tutti la giusta risposta. Il quesito forse non era neanche da porsi...ma siccome l'hai liberamente posto, a tuo conforto, come inquilino di varie decine di locazioni da oltre 60 anni, nell'attuale alloggio che occupo da circa due anni, col consenso del proprietario, abbiamo "scardinato" due porte col risultato che ora solo la camera da letto gode ( o soffre???) della porta e chiaramente anche il bagno...Così ingresso, salottino, tinello, cucinino sono liberamente visibili e percorribili senza barriere di sorta come di fatto sono le porte. Questo non significa che tu non possa pensare e desiderare il contrario... De gustibus...
    Quiproquo.
     
  6. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' un'affermazione cruciale. Il 'vizio', se di vizio si può parlare, non era nascosto.
     
  7. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Al momento della visita, scelta, e firma del Contratto La Casa e' stata accettata , in quelle Condizioni. Dunque piccoli cambiamenti, in Base alle esigenze odierne sono, ovviamente a Carico dell'inquilino. Stop.
    Buon Bricolage.
     
  8. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Per motivi igienici il bagno deve essere disimpegnato. Pertanto non può essere a diretto contatto con la cucina. Ogni soluzione che non rispetta questa regola è inaccettabile.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  9. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Non è questione di preferire l'open space o altre soggettive visioni dell'appartamento. Vige un regolamento locale d'igiene che va rispettato e a questo occorre fare riferimento. Generalmente è d'obbligo che non vi sia connessione diretta tra i locali abitabili e i bagni, quindi se dalla cucina posso accedere al bagno aprendo solo la porta dello stesso ciò non è regolare.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  10. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Per accedere al bagno di un bar occorre passare per la cucina. E' regolare? Grazie.
     
  11. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se c'è un disimpegno è regolare, altrimenti è un abuso edilizio ed il locale non potrebbe avere l'agibilità. L'ASL dovrebbe chiudere detta attività.
     
  12. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    in effetti ci sono alcuni ristoranti, sopratutto quelli ricavati in vecchi caseggiati, che per andare al bagno devi attraversare la cucina.

    Comunque secondo me se ci sono le mostre con i cardini vuol dire che la porta c'era, si poteva rimuoverla per proprio gusto o comodità, ma si doveva rimontarla, o comunque renderla disponibile, al momento della vendita e dell'affitto. Se un proprietario toglie una tapparella perché rotta e non la sostituisce l'inquilino ha il diritto di vedersela rimontata anche se quando al momento della visita per l'acquisto non ha fatto caso che mancava.
    Se un proprietario toglie la porta finestra che da sul balcone perchè questo è stato verandato, ma lascia i cardi con le mostre l'inquilino, secondo me, ha il diritto di chiedere che la porta finestra sia rimontata.
     
    Ultima modifica: 30 Marzo 2015
  13. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    indipendentemente che stata vista e piaciuta ma se è come descritta non dovrebbe avere neanche l'abitabilità, pertanto occorre che il bagno deve avere anche l'antibagno, e poi spiegami cosa intendi il piano di sopra ci sono 5 vani?
     
  14. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il disimpegno non c'è, così come non c'è tra vano del bancone e cucina: esci dalla cucina del bar e entri nel bagno. Il locale sta a Loreto, in Piazza dei Galli (come altri bar), a due passi dal Santuario.
     
  15. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non è necessrio andare fino a Loreto, basta frequentare i ristoranti di Trastevere.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  16. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se arriva la segnalazione all'ASL è costretta a revocare la licenza per l'attività pubblica.
     
  17. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La segnalazione può essere anonima?
     
  18. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Perché chiedi ciò? hai paura di ritorsioni per quello che fai?
     
  19. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ho un debole per le segnalazioni anonime. Se però non sortiscono effetti, esco allo scoperto.
     
  20. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Si può comprendere e a denti stretti accettare la "cosaccia" per i locali pubblici, ma per gli alloggi proprio no...è un vero liberticidio
    degno di un paese a dittatura occulta..ma che Kaiser gliene deve fregare al vanaglorioso apparato giuridico se abbatto un tramezzo
    con una o due porte confinanti o meno tra di loro...Scusatemi...
    la "puzza" è mia e me la gestisco come mi pare...Quando si venderà la non conformità con le mappe catastali indurrà il propretario venditore a ripristinare l'originale o sottoporre
    la variante con annessi e connessi. Il marciume puzzolento
    non è da ricercare nella porta o disimpegni mancanti, ma sempre
    e comunque nel Vampiro abulico e mai sazio. Quiproquo.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina