1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Fifo84

    Fifo84 Membro Attivo

    Salve
    Ho la mia vicina di casa che è disperata. In pratica, mi ha chiesto di porvi questo quesito.
    Ha affitto la casa con un normale contratto 4+4.
    La sua inquilina, ha fatto i primi 4 anni e ok. Successivamente è rimasta per altri 2 anni eppoi è andata via. Il problema è questo : alla scadenza dei primi 4 anni, il contratto si è rinnovato automaticamente, ma questa vicina NON ha pagato nè la tassa del rinnovo ( la classica proroga), nè le successive 2 tasse annuali ( le famose 168 euro credo).
    La sua inquilina ha sempre pagato l'affitto con BONIFICO BANCARIO.
    La mia vicina poi, è andata alla posta, a pagare la recessione delle 67 euro, e poi all'agenzia delle entrate. Quando è andata li, il tizio le ha detto che NON doveva pagare le 67 euro e che lui non avrebbe fatto nessuna recessione, perchè la tizia NON risultava più dentro quella casa dal 2011 appunto, visto che nessuno aveva provveduto a rinnovare il contratto di affitto.
    Ora, la mia vicina si chiede giustamente cosa rischia. Perchè tecnicamente ha tenuto x 2 anni l'inquilina a "nero", ovviamente involantariamente, e questa ha sempre mandato bonifici, quindi risulta che ha pagato x 2 anni. In più, le 67 euro di recessione le aveva pagate, ora rischia qualcosa? potrebbero andar a spulciare qualcosa? oppure no? consigli da darle?

    grazie
     
  2. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    L'impiegato dell?Agenzia Le ha detto la cosa giusta, per loro quel contratto è finito nel 2011 perchè non rinnovato quindi, in teoria non avrebbo dovuto pagare nessuna risoluzione anticipata.
    Visto che ormai l'inquilino se n'è andato, se ha sempre pagato le tasse (se la mancanza di rinnovo è stata solo una dimenticanza presumo che abbia pagato le tasse sul reddito) per cui con il pagamento dei 67 euro di risoluzione pagati tramite F23 potrebbero contestare solo il pagamento della tassa di registro delle precedenti annualità. Non le resta che aspettare se gli arriverà tale contestazione (che dovrà pagare per intero lei e non a metà con l'ex inquilino).
    Diverso il discorso se l'inquilino era ancora dentro. Allora si che avrebbe rischiato, per cui in tal caso le conveniva firmare subito un nuovo contratto e correre a registrarlo.
     
  3. tuonoblu

    tuonoblu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    esatto
    secondo me non si ipotizza una situazione di evasione fiscale, giacchè il canone è stato regolarmente pagato e spero anche l'IRPEF sui canoni percepiti per tutta la durata della locazione.
    Per la registrazione si può procedere, senza aspettare che le arrivi un accertamento, con un ravvedimento operoso, pagando ovviamente sanzione e interessi di mora per ritardato pagamento poichè trattasi soltanto di una dimenticanza.
    saluti:)
     
  4. Fifo84

    Fifo84 Membro Attivo

    grazie a tutti..si, l'inquilina è andata via lo scorso mese..diciamo che è stata dentro 2 anni a "nero". Nero per modo di dire, visto che, si faceva mandare bonifici bancari che attestavano l'affitto..è stata solo una dimenticanza, non voglia di truffare..se no, si faceva pagare in contanti!!...ora, aspetto quindi la cartella esattoriale..anche perchè le 67 euro di cessazione, anche se non dovute, son state comunque pagate...
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Esiste la solidarietà tra locatore e conduttore per il mancato pagamento dell'imposta di registro.
     
  6. tuonoblu

    tuonoblu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    beh
    con un ravvedimento operoso pagheresti dimeno senza aspettare che arrivi la cartella esattoriale che sicuramente sarà più ricca di spese, sanzioni, interessi di mora eccetera.
     
  7. Fifo84

    Fifo84 Membro Attivo

    ok grazie..cosa devo dirgli di fare? qual'è la procedura?
     
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Purché la violazione non sia stata ancora contestata e, comunque non siano iniziati accessi, ispezioni o verifiche dal parte dell’Agenzia, provvedere alla regolarizzazione
    Gli atti da registrare entro 30 giorni (come, appunto appunto in questo caso, i contratti di locazione immobiliare), possono essere registrati avvalendosi del ravvedimento operoso:
    - entro 120 (90 + 30) giorni, pagando la sanzione di 1/10 del minimo, pari al 12% (1/10 del 120%)dell’imposta dovuta;
    - entro 1 anno e 30 giorni, pagando la sanzione di 1/8 del minimo, pari al 15% (1/8 del 120%) dell’imposta dovuta.
    Nel tuo caso sono passati 2 anni per cui le sanzioni aumentano.
    Ti consiglio di presentarti all'Ade per i conteggi dei pagamenti.
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'omesso versamento dell'imposta di registro non è ravvedibile oltre il termine di un anno dalla scadenza prevista. È inutile andare all'AdE.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  10. tuonoblu

    tuonoblu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    beh
    mi sembra comunque corretto recarsi all'ADE e regolarizzare il tutto senza fare il finto tonto e fingendosi furbi
     
  11. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    ... Se non fosse che all'AdE c'è già stato e gli han detto che per loro il contratto era chiuso per mancato rinnovo nel 2011... Forse è meglio non far nulla
     
  12. tuonoblu

    tuonoblu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    strano che risulta chiuso , se non è mai stata pagata una tassa di fine locazione come fa l'ade a chiudere il contratto
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'imposta di registro si paga per la risoluzione anticipata. Non si paga se il contratto giunge alla sua scadenza naturale e non viene prorogato.
     
  14. maria55

    maria55 Membro Attivo

    Professionista
    Per la regolarizzazione dei due anni, con reddito regolarmente già dichiarato, consiglio la registrazione di denunzia verbale di locazione. Così verrà regolarizzata l'imposta di registro per i due anni "dimenticati". Per tale denunzia, su modello reperibile anche sul sito dell'AdE, non è dovuta imposta di bollo.
     
  15. Fifo84

    Fifo84 Membro Attivo

    grazie a tutti sulle risposte.
    Farò leggere queste cose alla tizia interessata e le farò valutare a lei.
    L'ADE cosa è?
     
  16. maria55

    maria55 Membro Attivo

    Professionista
    Agenzia delle entrate. Ciao
     
  17. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Se ho capito bene sta consigliando di registrare un NUOVO contratto verbale presentando apposita denuncia con modello 1 facendolo partire due anni indietro.
    Attenzione che così facendo si applicherebbe d'ufficio la legge relativa alla cedolare secca sulla tardiva registrazione dei contratti di locazione ad uso abitativo. Ricordo infatti che con l'uscita di tale legge NON E' PIU' POSSIBILE per i contratti di locazione ad uso abitativo per il proprietario registrare dopo i 30gg.
    Ed anche se accettassero la registrazione così come proposta, registrando un contratto nuovo si ritroverebbe una locazione della durata di anni 4+4, in cui dovrebbe fare subito una risoluzione anticipata (ricordo che l'inquilino se n'è già andato per cui bisognerebbe ricontattarlo per fagli firmare la risoluzione ..sempre ch elui fosse disposto).
    Se l'utente vuole proprio togliersi ogni peso si calcola quando doveva pagare di tassa di registro, calcola le sanzioni e gli interessi di mora e li paga in banca tramite F23 con i relativi codici. In caso di accertamento avrebbe le ricevute in cui ha pagato quanto dovuto rispetto alla tassa di registro con tutte le sanzioni e more e il tutto finisce li.
    Nel caso invece non facesse niente, forse, si vedrebbe arrivare le cartelle relative alle annualita non versate ...facendo i conti non è una cifra da capogiro.
    Insomma a fronte di un versamente di qualche centinaio di euro (non conosco l'importo del canone per cui non è possibile fare i calcoli) prima di consigliare di presentare denuncia di registrazione di contratto verbale per una locazione ad uso abitativo io valuterei attentamente ciò a cui si potrebbe andare incontro.
    Saluti, jerry
     
  18. jerrySM

    jerrySM Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Si ma qui si tratta di una dimenticanza del locatore, quindi mi sembrava giusto che a pagare sia lui. Mia opinione, ovvio. :)
     
  19. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    non fare niente se ci saranno delle sanzioni, le risolverai al momento lascia dormire chi dorme per il momento altrimenti lo svegli e si arrabbia:stretta_di_mano:
     
    A sara2 piace questo elemento.
  20. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Annuario del contribuente 2012, pagina 58. Se il ritardo nel pagamento rispetto alla scadenza (se non erro la scadenza è di 30 giorni dall'inizio della nuova annualità) supera l'anno, la sanzione è pari al 30% dell'imposta di registro (ravvedimento NON operoso).
    Annuario del contribuente 2012, pagina 59. Il ravvedimento operoso (ritardo non superiore all'anno dalla scadenza) prevede sanzioni inferiori, precisamente:
    RITARDO DALLA SCADENZA - SANZIONE
    entro 14 giorni - 0,2% dell'imposta di reg. per ogni giorno di ritardo
    da 15 giorni a 30 giorni - 3% dell'imposta di reg.
    da 31 giorni a un anno - 3,75% dell'imposta di reg.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina