1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Rick71

    Rick71 Nuovo Iscritto

    Ho un problema con la Tecnocasa
    Passo subito al sodo

    Foglio verde Tecnocasa (Proposta di acquisto) firmato in tutte le sue parti
    accettazione del venditore e ritiro proposta accettata da parte mia
    manca solo la firma INCARICO DI MEDIAZIONE da parte dell'agente iscritto ...riceve la Proposta d'acquisto e sottoscrive la presente per accettazione dell'incarico di mediazione ... (forse nn serve?)

    cmq dopo la firma della mia accettazione d'acquisto mi vengono dati ulteriori informazioni sull'immobile ...
    tipo diritto di superficie ..costruito in e.e.p ..la banca che nn mi concede il mutuo perche il valore commerciale nn e' quello stabilito nella proposta ecc ecc
    a fine mese di maggio vado a Tecnocasa e voglio annulare tutto perche' il presente contratto presenta dei vizi di volonta' ...
    prendo accordo con i venditori di vederci tutti insieme e mi viene accettata
    si arriva anche a brutte parole ... alla fine

    i venditori sono disposti in via bonaria a restituirmi anche la caparra di 4.000€ previo svincolo da parte mia .. mentre Tecnicasa invece richiede lo stesso le provvigioni e nn riconosce i suoi errori (nn mi ha neanche spiegato cos'e' un diritto di superficie e nn mi hanno fatto inserire la clausa che solo dopo vendita del mio immobile potevo rogitare, solo verbalmente ... premessa il venditore/i nn sapevano nulla di questo e che si sarebbe rogitato tranquillamente a data da contratto)

    ed altro ancora ... questi vogliono 10.000€ come devo comportarmi?

    per via bonarie ho proposto a Tecnocasa 1000€ come compenso per il disturbo recato .. ma nulla

    ma sono tutti cosi falsi e lucratori gli agenti immobiliari ?
    ringrazio anticipatamente per qualsiasi consigli

    p.s. spero che sia chiaro il quesito :basito:

    Aggiunto dopo 19 minuti :

    Ho sbagliato discussione ... :basito:se l'Admin gentilmente puo' spostarla grazie
     
  2. gcaval

    gcaval Nuovo Iscritto

    art. 1759 c.c. "Il mediatore deve comunicare alle parti le circostanze a lui note, relative alla valutazione e alla sicurezza dell'affare, che possono influire sulla conclusione di esso"

    "Il mediatore deve comunicare a entrambe le parti i fatti negativi a lui noti che possono influire sulla conclusione dell'affare" (Cass. civ. 17 maggio 1999, n.4791)

    Il punto è capire se quelle erano circostanze a lui note. Varebbe la pena rivolgersi ad un avvocato.
     
  3. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    Rivolgiti ad un legale ! se hai sottoscritto "incarico" di vendita od acquisto...non puoi farci nulla : se hai sottoscritto solo una "proposta" di acquisto ....il tutto dovrebbe essere nullo od annullabile ma...e' necessario il legale !
    Auguri
     
  4. gcaval

    gcaval Nuovo Iscritto


    Perché mai? Qual è la fonte di queste notizie?
     
  5. Rick71

    Rick71 Nuovo Iscritto

    Il problema che ben 2 volte mi sono recato in agenzia per farmi mettere per iscritto la sospensiva che solo a vendita del mio immobile potevo fare il rogito ..

    l'agenzia .. nn si preoccupi i venditori brava gente ... pensa talmente brava che nn sapevano neanche che io dovevo prima vendere il mio e poi acquistare quello loro

    l'agenzia si e' giustificata dicendomi ...che con questa voce avrei perso l'affare ...e venditori avrebbero congelato la situazione , proseguendo le visite

    booo alla fine sono curioso dei consigli del legale .. l'agenzia ha tradito la mia fiducia e loro si sono approfittati di questo .. ora voglio che paghino

    .. ho anche la signora che aspetta ed ha sentito tutto quello che diceva l'agenzia .. sullo stare tranquilli .. proroghe al rogito

    ...
     
  6. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    Il fatto che un immobile sia in edilizia convenzionata è una di quelle cose che non si possono tacere, quindi la proposta sarebbe impugnabile già solo per quello.

    Prova prima a fare una raccomandata A.R. in cui riepiloghi tutta la situazione, sottolineando che ti è stato taciuto il "piccolo" particolare dell'edilizia convenzionata che ha portato la Banca a non concederti il mutuo.
    Non insisterei troppo sulla condizione del rogito dopo la vendita del tuo appartamento, perchè non è scritta da nessuna parte e potrebbe essere la tua parola contro la loro.

    Se anche così insistono, ti consiglio di ricorerre all'avvocato.

    Silvana
     
    A gcaval, Guardiano, e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  7. Rick71

    Rick71 Nuovo Iscritto

    Si e' proprio quello che nn mi va giu'
    i venditori circa 6 anni fa con questo giochetto l'hanno pagata circa
    115.000€ .. ed oggi scaduta la convenzione dei 5 anni la vogliono rivendere a prezzo di mercato ... 320.000€

    Si puo' far qualcosa prima .. visto che intendiamo risolvere bonariamente con i venditori .. (con la restituzione della caparra) mentre l'agenzia che nn mi ha detto nulla su questo tipo di costruzione (scoperta grazie alla banca) vuole lo stesso le provvigioni ?
     
  8. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista


    I tuoi venditori l'avranno "dichiarata" € 115.000,00 ma dubito che l'abbiano pagata così...

    La convenzione di 5 anni dubito che esista: saranno i cinque anni della prima casa... Il diritto di superficie dura 99 anni...

    Te l'ho detto, io farei come ti ho scritto, prima con le buone e poi con le cattive
     
  9. Rick71

    Rick71 Nuovo Iscritto

    Ho la convenzione fatta dalla cooperativa che ha costruito ed il comune
    e li risulta l'assegnazione ai proprietari a quella cifra

    il resto sembra tutto in regola
     
  10. salvo cervino

    salvo cervino Nuovo Iscritto

     
  11. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    troppo complicato : troppi fattori in giuoco: rivolgiti ad un legale...se hai ragione potrai fare cusa con rimborso di spese etc altrimenti....diventa un dialogo fra sordi (come si dice)
     
  12. Rick71

    Rick71 Nuovo Iscritto

    Cerco di spiegarmi meglio ...

    Dopo la firma del contratto della Tecnicasa

    ho ricevuto tutta la documentazione ...

    prima cosa vado in banca che mi dice NO

    (perche' diritto di superficie e costruzione edilizia agevolata) ..bene

    valutazione 1/3 del valore reale commerciale

    quindi nn sono piu' disposto ad acquistare (per me ci vogliono lucrare)

    avviso i venditori e loro (forse perche sono andato oltre nelle ricerche)

    ora vogliono risolvere la questione bonariamente restituendomi anche

    la caparra ... invece tecnocasa dice di no per lei il contratto e' andato

    a buon fine ( per me no ) mi ha nascosto l'edilizia convenzionata agevolata

    dei venditori ... quindi per questo domani sentiro' un legale (sicuramente vi

    faro' sapere) su come andra a finire con l'agenzia , almeno i venditori

    sono corretti e mi restituiscono tutto.. :)

    ahh dimenticavo non mi hanno voluto far scrivere la sospensiva del

    rogito fin quando nn vendevo il mio immobile per ben 2 volte

    giustificandosi che in questo modo avrei perso l'affare (sti P.D.M)

    ora ho preso un po' di tempo aspetto un saggio consiglio del legale
     
  13. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    hai gia' un punto a favore se effettivamente il proprietario venditore e' deciso a RESTITUIRE la CAPARRA : NON ne avresti diritto (secondo la prassi,norma e legge la "caparra" e' un vincolo a "perdere" in caso di mancato acquisto)e se ti restituiscono la "caparra" ..gia' vuol dire che esiste un VIZIO (non importa quale) che lo stesso venditore riconosce ...anche se occultamente.
    Entra poi in ballo la parte "mediatrice" che avrebbe dovuto assisterti (vedi la proposta iniziale) secondo remunerazione (tu paghi ma quelli DEBBONO fare tutte le indagini di merito sul tuo acquisto)
    In effetti avrebbero dovuto "sconsigliare" l'acquisto per i vizi da te scoperti (che in ogni caso avrebbero potuto essere impugnati nel termine di due anni)....per farla breve : se il mediatore insiste nell'esigere il pagamento,puoi pure denunciarlo (ma e' NECESSARIO il legale !:rabbia:...per inciso: ma non sei iscritto/a a nessuna associazione sindacale tipo ASPPI o...."proprietari immobiliari"?:-o:-opotresti rivolgerti pure a qualche "associazione consumatori" generalmente queste faccende le "sbrigano loro !) e chiedere i danni......il resto (pagamento dietro vendita del TUO immobile) NON puo',a mio parere, essere assunto come giustifica...una soluzione sarebbe stata che.la banca avrebbe potuto ANTICIPARE la somma con pattuita' di RESTITUZIONE garantita dalla vendita del TUO immobile......etc etc :disappunto:...ma ,in definitiva, sara' solamente il legale a poterti consigliare ed assistere;)
     
  14. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    L'edilizia convenzionata NON E' un vizio, ma è una situazione che va comunicata all'acquirente in quanto soggetta a vincoli di rilievo.

    Secondo me, come ti ho consigliato, fai una bella lettera di diffida a richiedere la provvigione e, se non basta, vai dall'avvocato.

    Silvana
     
    A gcaval, maidealista, Jrogin e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  15. salvo cervino

    salvo cervino Nuovo Iscritto

    D'ACCORDO AL 100%, MA se é stato verificato che il prezzo richiesto è quello di convenzione è tutto regolare. LA BANCA USURAIA ti ha dato informazioni errate. vero che una casa costruita su area in convenzione superficiaria vale meno di quella in area in proprietà. Ma il valore va calcolato da 0 a 99 anni quindi la decurtazione vainfunzione del tempo trascorso dalla stipula della convenzione. Quindi se la Banca ti dice che la valuta a 1/3 significa che quanto meno sono trascorsi 66 anni dalla stipula della convenzione. Renditi conto se è o non è così e con questo scritto cercati un'altra banca se poi hai bisogno del calcolo del valore esatto lo possiamo fare. HEILA' SIAMO QUI PER QUESTO.
    Saluti Salvo
     
  16. Rick71

    Rick71 Nuovo Iscritto

    grazie di cuore a tutti ... per i consigli

    Nella convenzione c'e' scritto tutto anche come calolare il prezzo in base a gli anni trascordi dalla convenzione ... e' bastata solo questa al perito per arrivare alla somma di 120.000€ ...

    cmq i proprietari mi firmano la scrittura bonaria e come punto fondamentale ho scritto che rinuncio al contratto perche presenta vizi di volonta'

    ... alle 18.00 appuntamento con il legale .. speriamo bene :basito:

    Ripeto se sapevo che era edizilia popolare agevolata ... non penso che avrei sparato 300.000€ ... fesso si ma fino ad un certo punto

    il comune nn deve sapere che il proprietario vende l'immobile? nn ha un diritto di prelazione .. passati 5 anni diventa un acquisto normale , dove c'e' solo un diritto di superficie di 99+99 ..?

    Se cosi' fosse ed e' tutto in regola anche a livello fiscale .. io ho solo il problema di vendere casa subirto ed il mutuo , quest'ultimo cmq nn e' un problema ..

    pensavo alle 4:34 .. ma si potra' inserire una sospensiva del tipo

    voi tecnocasa/venditore continuate con le visite ed io se riesco a vendere la casa entro ottobre si rogita .. praticamente a chi fa prima con l'eventualita' di perdere la casa (se loro trovano un acquirente subito)un accordo bonari

    io mi assumo le miei responsabilita' , perche' loro insistono che e' tutto in regola?
    ... possibile siamo in un paese civile o no :basito:
     
  17. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    hai ragione "bolognaprogramme" quando affermi che "l'edilizia convenzionata NON e' un VIZIO" e tuttavia personalmente la indicavo come "vizio" per norma di equiparazione : in questo particolare caso esiste comunque un "vizio occulto" anche se non esplicitamente afferente l'edilizia convenzionata ma piu propriamente ,come dici, dedicato alla mancanza di comunicazione di cio' che poi sara' una imputazione sui "vincoli di rilievo"......se guardi attentamente accanto a "VIZIO" ho aggiunto "non importa quale"........in pieno accordo con la "diffida" ma ancor meglio sembra d'obbligo l'affidamento un legale
     
  18. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Secondo la normale diligenza del mediatore, questi prima di far vincolare la parte acquirente con una proposta di acquisto avrebbe dovuto essere in possesso almeno di una copia dell'atto di acquisto dal quale si sarebbe visto che l'immobile è in edilizia convenzionata.

    A mio modo di vedere, l'agente immobiliare non ha ben lavorato, perchè non avrebbe dovuto non sapere un elemento così importante.

    Per quanto riguarda il pagamento della provvigione e quant'altro, sono in accordo con i vari post di bolognaprogramme.

    Naturalmente per un analisi più approfondita occorrerebbe uno studio particolareggiato delle scritture fatte, quindi tutti i commenti fatti vanno considerati di ordine generale.
     
  19. Rick71

    Rick71 Nuovo Iscritto


    Prima della firma avevo in possesso solo la planimetria dell'appartamento
    penso il catastale cmq si vedeva che il resto dei dati nn era uscito in fotocopia

    il resto l'ho ricevuto dopo su richiesta .. e spero facciano fede le date dei fax

    Questi mi hanno detto che la casa e' di proprieta .. ma il terreno?

    E' del comune

    ... aspetto le 18:00
     
  20. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista



    Scusa, ma non è esatto.

    Sono due cose diverse.
    Anche se il diritto di superficie dura 99 anni, la durata massima della convenzione va dai 20 ai 30 anni e i parametri da utilizzare per il calcolo dell'aggiornamento possono essere di due tipi: riferiti al costo della vita o al costo di costruzione.

    Esiste poi nel 90% delle convenzioni l'indice di deprezzamento che va calcolato dopo lo scadere del 5° anno e che può essere dell'1% o del 5/10% ogni 5 o 10 anni.

    Quindi il prezzo di cessione aggiornato è sempre più basso, quanto più è vecchio l'immobile, ma solo per i primi 20 o 30 anni.

    Silvana
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina