1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. RMPIN

    RMPIN Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grande caos.
    Costruzione composta da 12 appartamenti la cui prima concessione edilizia è stata rilasciata il 15/11/1997 della quale gli oneri di urbanizzazione sono stati pagati solo in parte.
    Presentazione di variante in corso d'opera il 5/04/2002 con aumento di cubatura, approvata in commissione edilizia mai ritirata e mai pagati oneri.
    Nel frattempo, senza alcuna obiezione da parte dell'ufficio tecnico comunale, la costruzione è stata ultimata e gli appartamenti tutti venduti con la clausola inserita nel rogito: "il certificato di agibilità dovrà essere ottenuto, anche per silenzio assenso, a cura e spese della parte venditrice".
    Ora, introvabile la parte venditrice, il comune per consegnare le concessioni non ritirate e rilasciare in seguito l'agibilità chiede ai proprietari il pagamento degli oneri non pagati dal costruttore. Inoltre, nel 2010/2011, in occasione della vendita di un paio di appartamenti, i proprietari venditori avevano ottenuto dal comune il certificato di agibilità senza versare alcun contributo.
    Come possiamo venirne fuori?
     
  2. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se i lavori eseguiti hanno rispettato il progetto di variante del 2002, non avendo ritirato la concessione edilizia, risultano abusivi. Pertanto, nessun atto poteva essere stipulato. Il notaio, probabilmente, nell'atto ha indicato la prima concessione. Il rogito in presenza di un abuso edilizio è nullo. Ma quello che lascia perplessi è: come ha fatto il comune ad avere rilasciato il certificato di agibilità, anche se parziale? Prevedo l'intervento della magistratura che potrebbe mettere i braccialetti a qualcuno.
     
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    non credo che il Comune possa chiedere agli attuali proprietari il versamento degli oneri e di dtutti i contributi per il ritiro delle concessioni
    E' il Comune setesso ad essere inadempiente, avrebbe dovuto vigilare, revocare le concessioni e mettere in mora il costruttore, non lo ha fatto e a mio avviso non ha il diritto di avvalersi su chi oggi è proprietario nemmeno ostacolando quelle che sono gli atti dovuti
     
  4. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Io ho detto qualcosa di più pesante: se il comune ha rilasciato l'agibilità su un fabbricato, eretto senza concessione edilizia di variante, è perseguibile penalmente.
     
  5. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sant'ignoranza martire, sovrana degli scapestrati!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina