1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Poch

    Poch Membro Attivo

    Buon giorno. Il mandato del nostro amministratore è terminato il 22 marzo scorso, ma siccome nell'Assemblea Ordinaria, del 31 non è stato inserito all'odg il punto " Nomina/Conferma Amministratore" secondo voi, è decaduto o no? Non solo, se il nostro Regolamento prevede che il compenso debba essere contestuale alla Nomina, come si fa a stabilirlo se la Nomina non è stata inserita all'odg? Grazie, nell'attesa di risposte e delucidazioni.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Potrebbe configurarsi un' ipotesi di «grave irregolarità».
    Sono considerate tali: l’omessa convocazione dell’assemblea per l’approvazione del rendiconto condominiale; il rifiuto di convocare l’assemblea per la revoca e per la nomina del nuovo amministratore o negli altri casi previsti dalla legge.
    Era compito dell'amministratore inserire il punto "Nomina/Conferma nuovo Amministratore.
    Questa inadempienza può essere causa di scadenza mandato.
     
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quindi il suo incarico si è tacitamente rinnovato per un altro anno, ex art. 1129, comma 10, primo periodo del codice civile.
    Per impedire ciò l'assemblea condominiale avrebbe dovuto approvare una deliberazione di "diniego alla rinnovazione".
    Se non avessi scritto alle 18.30, avrei pensato che le tue "trovate" te le studiassi di notte.
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Dopo una bella notte di sogni, una bella colazione, accensione del PC, sguardo quà e là per le ultime notizie politiche e di cronaca, accesso al Forum e...immancabilmente e con rotture di zebedei cosa mi ritrovo?...le immancabili bacchettete di un certo carissimo (ormai siamo diventati tali) Nemesis la tigre di Mompracen: tu fare trovate di mattina con mente sveglia e riposata e all'erta, in su, cioè agli irti colli, cioè aguzzi senza che la nebbia piovigginando salga e e ti avvolga, facendoti prendere fiaschi (sempre pieni di quel contenuto al bacio, ecco perchè ho dato loro la priorità, perchè il detto, se sbaglio correggimi, si mette dopo i fischi ) per...fischi (Carducci scusami, non maledirmi anche tu).
    Buona giornata Nemesis, alla prossima "trovata".:):)
     
  5. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Okay, okay. Va bene così. Bravi e forti. Quindi un amministratore non metterà più all'o.d.g. nomina nuovo amministratore perchè sarà sempre rinnovato tacitamnete alla fine del mandato? Questa è nuovissima. Un azzeccagarbugli di cotanta genia italica. A questo punto credo che sia possibile anche questo. Però Signori urge urgentissimamente una chiarificazione al forum. Lo sapete no?
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sì. Così prevede la norma che avevo indicato (art. 1129 c.c., come sostituito dall'art. 9 della legge n. 220/2012).
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Pertanto prima della scadenza del mandato annuale dell'amministratore, è bene mandare un manipolo di condomini armati affinchè egli inserisca all'odg: Nomina/Conferma dell'Amministratore in carica. Se no: **zzi amari per un altro anno.:risata::risata:
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Come avevo già spiegato, non c'è nessuna necessità di adottare una deliberazione per la "conferma", visto che il rinnovo è tacito. E tanto meno per la "nomina", finché non vi sia anche una revoca. Esiste invece la possibilità di convocare l'assemblea affinché deliberi il diniego alla rinnovazione.
     
  9. Poch

    Poch Membro Attivo

    Tutto ok, tutto bene, madama la marchesa. Ma come si fa ad adottare una delibera di qualsivoglia natura, se il relativo punto non viene messo all'odg da parte di chi è titolato a farlo, cioè l'amministratore? Io non mi permetterei mai di dare spiegazioni, come fanno taluni: sottopongo solo situazioni al giudizio e all'opinione di chi voglia intervenire. Conosciamo tutti cos'è una conferma, un tacito rinnovo, la prorogatio et similia. Non è questo il punto. Ma se nell'Assemblea principe, quella cioè Ordinaria, secondo il Codice e i Regolamenti Condominiali che ne scaturiscono, non viene inserita contestualmente - e non so se obbligatoriamente -" la Nomina/la Conferma/Il Compenso dell'Amministratore" mi sa dire qualcuno quando questo punto deve essere inserito all'odg? E, non solo, si può approvare il suo compenso quando secondo il nostro Regolamento.." deve essere deciso di anno in anno e nell'Assembla Ordinaria in cui verrà decisa la conferma o la revoca dell'Amministratore in carica" ? Ecco perché, tornando al punto, se non viene messo all'odg, come si fa a deliberarne la conferma, il rinnovo tacito che invece sussisterebbero - ovviamente - qualora non si raggiungesse il quorum necessario per confermalo o no. Per questo riallacciandomi anche a quanto scritto da Arciera, un amministratore che voglia fare il furbo, potrebbe rinviare sine die l'inserimento del punto nell'odg, rimandare tutto alle calende greche ed "autorinnovandosi tacitamente di anno in anno" rimarrebbe in sella per saecula saeculorum. Amen e ciao.
     
    A arciera piace questo elemento.
  10. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Questa è la potenza italica...quello che non capiscono i galli, i teutonici, gli angli e i sassoni.
    Siamo proprio incompresi!
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non si delibera la conferma, dato che è automatica, se manchi il diniego alla rinnovazione.
    All'Odg si mette solo la nomina, la revoca (a incarico in corso) o il diniego alla rinnovazione (alla sua scadenza).
    L'assemblea per l'adozione del diniego alla rinnovazione potrà essere convocata, ex art. 66, comma 1 delle disposizioni per l'attuazione del codice civile e disposizioni transitorie, su richiesta di almeno due condomini che rappresentino un sesto del valore dell'edificio. Tale richiesta dovrà essere tempestivamente comunicata all'amministratore in modo da deliberare prima della scadenza annuale dell'incarico.
    Decorsi inutilmente dieci giorni dalla richiesta, i detti condomini potranno provvedere direttamente alla convocazione.
    Se il regolamento condominiale prevedesse qualcosa che contrasta con l'attuale legislazione, non resta che adeguarlo.
    Rimarrebbe in sella solamente se nessuno dei condomini si attivasse per convocare e indi far deliberare all'assemblea il diniego alla rinnovazione. Quindi vorrebbe dire che così sta bene ai condomini.
     
  12. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Una fatica però liberarsi di questi amministratori di cose nostre!!
     
  13. Poch

    Poch Membro Attivo

    Grazie a chi ci ha spiegato che esiste l'art.66 Disp. Att. Solo che ha scoperto l'acqua calda perché scommetto che il 99,% degli amici del forum conosce questo strumento a disposizione dei condomini: tra questi anche il sottoscritto che lo ha usato più volte per autoconvocare l'assemblea. Però, ancora una volta, si distorce e si distoglie l'attenzione dal quesito iniziale che ha attivato la nostra discussione per cui repetita iuvant: ma insomma l'amministratore al termine del suo mandato è scaduto o non è scaduto? La revoca, con tutto il rispetto per chi l'ha evocata, non c'entra, anche perché sarebbe sempre il frutto di un'iniziativa dei condomini, ma che costituisce l'extrema ratio a cui l'omertà e il menefreghismo che regnano sovrani nei condomini non ricorrerebbero mai. Mentre, di fronte alla scadenza di un mandato e nel perdurante rifiuto di un amministratore ad inserire all'odg la Nomina/Conferma, ogni condomino potrebbe rivolgersi al giudice, anche attraverso la Volontaria Giurisdizione, che, in base ad appropriate motivazioni, potrebbe fare arzare li tacchi all'amministratore. Che dall'oggi al domani diventerebbe solo un perfetto estraneo.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  14. massandro6

    massandro6 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Una fatica perché si sta con dei condòmini masochisti.
     
  15. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Ecco perchè nel mio post, rischiando le zampate micidiali, quando cita le leggi con i vari articoli e i conseguenti commi ter, quater , di nuovo ter bis ed omissis... ed ex art. e qualsivoglia cavillo e marchingegno, ho asserito semplicemente che è compito dell'amministratore in carica inserire nell'ordg la Nomina/Conferma; l'assemblea, per il proprio interesse, ha il diritto di esprimersi, anche perchè è in gioco quel che è suo e che deve essere amministrato nel modo migliore possibile.
    Per cui ribadisco, che con la mancanza di inserimento da parte dell'Amministratore si configura l'ipotesi di "grave irregolarità" e può essere causa di "scadenza del mandato" e può essere mandato a quel paese dei balocchi.
     
  16. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Codice Civile art. 1129
    L'incarico di amministratore ha durata di un anno e si intende rinnovato per eguale durata.
    quindi parrebbe rinnovato per un solo altro anno? dopo due anni dovrebbe riconsegnare all'assemblea la possibilità di una nuova nomina o di una riconferma?
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Evidentemente non hai letto i messaggi precedenti. E soprattutto la norma che ti era stata indicata, che disciplina la durata dell'incarico e il suo rinnovo automatico. Affermi che non avevi bisogno di conoscere l'art. 66 delle disposizioni per l'attuazione del codice civile. Avevi però bisogno di conoscere quest'altra norma. Se infatti l'avessi conosciuta, ti saresti risparmiato la domanda.
    Io invece ribadisco che la norma è chiara. Se l'assemblea non delibera il diniego alla rinnovazione, il rinnovo dell'incarico è automatico, ex lege. Quindi non v'è nessuna "grave irregolarità", non esiste nessun "cavillo e marchingegno". Non v'è nessuna nomina, né nessuna conferma da parte dell'assemblea.
     
  18. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    L'unica volta che un tapino amministratore opera correttamente viene inveito con sarcasmo da quasi tutti i forumisti, io di solito sono alla vecchia maniera e metto sempre al 2° punto dell'o.d.g. la nomina dell'amministratore ed il suo compenso, sempre dopo l'approvazione del riparto
     
  19. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    possiamo dire almeno che il cavillo è nella legge stessa...?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina