1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. idealista

    idealista Membro Ordinario

    Impresa
    chi è proprietario di una seconda casa e la tiene vuota non sa quanto ci perde. a causa anche dell'assenza di garanzie sulla locazione, sono molti i proprietari che non ci pensano proprio ad mettere in affitto i propri immobili. tanto che, secondo il sunia, persino a milano ci sarebbero 80mila abitazioni sfitte. ognuna di esse perde il 5% del suo valore all'anno
    determinare il numero di alloggi vuoti non è sempre facile. il sunia, sindacato inquilini, per esempio fa questo calcolo per la città di milano. secondo il catasto ci sono 758mila abitazioni in città, a cui vanno aggiunti i non pochi immobili che, pur non appartamendo alla categoria residenziale, sono abitazionidi fatto (loft ecc). i nuclei familiari registrati sono 718mila, quindi le case sfitte dovrebbero essere circa 80mila
    questo fenomeno è un problema per tutti
    proprietari
    prendono una decisione antieconomica, perché tra introti mancati, IMU, spese accessorie, tra cui il riscaldamento - laddove il condominio abbia un sistema centralizzato - si tratta di circa il 5% del valore dell'immobile
    il corriere della sera prende degli esempi concreti delle spese degli alloggi sfitti:
    1. bilocale popolare in zona corvetto di 60mq: 6.000 euro di introiti mancati, 600 euro di manutenzione, 547 euro di IMU
    2. casa medio signorile in zona fiera: 24mila euro di introiti mancati, 5000 euro di manutezione (con riscaldamento), 2500 euro di IMU
    inquilini
    si ritrovano con un mercato ristretto in cui l'offerta è minore della domanda e i prezzi sono troppo alti. tuttavia la crisi delle compravendite e dei mutui, uniti al conguaglio IMU di dicembre, potrebbe invertire presto questa situazione e numerosi degli alloggi sfitti nelle grandi città affiorare finalmente al mercato
    da più parti arrivano però le richieste di nuove regole per il mercato delle localizioni, che diano maggiori garanzie ai proprietari e, di conseguenza, migliorerebbero la vita degli inquilini che vedrebbero crescere l'offerta. la liberalizzazione del mercato degli affitti è una delle proposte, così come dei maggiori incentivi per l'affitto a canone concordato


    Finisci di leggere l'articolo su idealista.it/news...
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Oppure fa guadagnare in salute eliminando lo stress da sfratto ed in soldi eliminando le spese per la procedura.
     
    A Lodovica piace questo elemento.
  3. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Preferisco perdere 5% l'anno che non rischiare di metterci dentro qualcuno che dopo due mesi non ti paga più, in questo caso altro che 5%.
     
    A Lodovica piace questo elemento.
  4. sergioxcase

    sergioxcase Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Concordo con casanostra ed arianna26, uno stato "poco stato" come il nostro attuale rende tutto più difficile, anche se a prima vista può apparire il contrario, la mancanza del "diritto", l'ipocrisia delle leggi e la loro "fantasiosa" applicazione ci pone oltre l'ultimo "paese delle banane". Non vedo ancora profilarsi all'orizzonte un vero cambiamento, in compenso vengono alla luce sempre maggiori scandali, ruberie, approfitti di ogni sorta -e questo è un bene- ma quando il governo, provvederà a mettere veramente un freno a tutto questo?, quanto dobbiamo ancora aspettare perché i "veri" ladri vadano a finire in galera? ... pensiamo comunque che NOI italiani abbiamo ancora il diritto -dovere- di voto, anche se nel tempo con il discorso "sono tutti uguali" hanno accortamente sviato la protesta ed indotto a credere che questo stato di cose non sia mutabile... e dobbiamo esercitarlo e BENE!, ci sarebbe da scrivere un libro, ma la finisco qui. Sono comunque contento che ci si cominci a far sentire, perché il problema dei problemi sta proprio qua, e prima lo risolviamo, prima vengano risolti anche gli altri problemi correlati, tra i quali quelli dei proprietari e degli inquilini.
     
  5. patos73

    patos73 Nuovo Iscritto

    appena sfrattata inquilina morosa 700 euro di avvocato + 470x6mesi non pagati, cho perso 3000 euro , affittero soltanto se lo stato italiano mi d aun incentivo ad affittare casa di 3500 euro l'anno senno mai +
    devono morire sotto i ponti gli inquilini come i barboni , in italia le leggi sono a loro favore, non vi mettete inquilini in casa poi non escono + e vi rovinano l'esistenza
     
    A Lodovica piace questo elemento.
  6. happysmileone

    happysmileone Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ... ancora in attesa di restituzione immobile da inquilini morosi (hanno pagato un solo mese).
    Preventivati 2000 euro di avvocato
    Perse 16 mensilita'
    Possibilita' di maggiori spese per fabbro, medico, veterinario .....
    Mi associo a chi lascia vuoto l'appartamento e perde il 5% anno.
    Sarebbe utile che il SUNIA invece che effettuare gli studi sulle mancate rendite dei proprietari (e pubblicare sul sito il "manuale antisfratto") sostituisse lo Stato nella difesa dei diritti ovvero istituisse un deposito a garanzia dei mancati pagamenti degli inquilini morosi per risarcire i proprietari, pubblicasse un elenco di tutti gli sfrattati, garantisse la casa gratuita ai veri indigenti.
    Sicuramente il mercato immobiliare si riprenderebbe immediatamente.
     
  7. aldo moro

    aldo moro Membro Ordinario

    Anch'io purtroppo sono "incappato" in queste storie e vorrei raccontare la mia storia in modo che sia da esempio per gli altri: avevo affittato un 'appartamento a una famiglia di marocchini, dopo 6 mesi lo avevano ridotto cosi' male che sono stati obbligati ad abbandonarlo senza naturalmente pagare l'affitto cosi' oltre a perdere dei mesi di affitto ho dovuto ristrutturarlo spesa: 2000 € di imbianchino, senza contare che se ci mettevo l'avvocato per denunciarli (ma qui in Italia non si puo' toccarli))ci volevano altri 1000 € il gioco non vale la candela. Allora ho deciso che gli altri appartamenti rimaranno vuoti e nuovi pronti o per la vendita o per le mie esigenze. Quando lo Stato si decidera' di tutelarci come si deve solo allora ci faro' un pensierino.
     
  8. leo dambrosio

    leo dambrosio Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Come mai è così difficile rendere accessibile l'elenco delle persone morose, mi sembra legittimo per un proprietario avere notizie di chi mettere in casa. Come molti di voi sono incappato in un inquilino moroso seriale che mi sta creato tanti grattacapi costi spese di avvocato. Sicuramente l'inquilino finito con me ricomincerà con il successivo sprovveduto di turno come me. Facendo ulteriori danni non solo economici. Come possiamo difenderci da questi balordi truffatori, perchè questa è la giusta desinenza. La casa si è un diritto ma anche stare tranquillo per il proprietario è un diritto.
     
  9. sergioxcase

    sergioxcase Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Purtroppo credo che chi affitta, gira gira, in questo problema qualche volta ci incappa! già visto e provato.
    Potrebbe essere trovata un'intesa con lo Stato ed istituire una nuova forma contrattuale facoltativa valida sia per lo Stato che per i proprietari e gli inquilini.
    Io proprietario presento preventivamente il contratto di tipo concordato allo Stato (Lui verifica velocemente la legittimità e convenienza dell'affare -per privacy i dati sensibili noi non li abbiamo ma Lui si-), con l'intesa che Lui riscuote gli affitti, prende la sua parte di guadagno, esegue il prelievo fiscale, mi deposita la somma netta sul conto ... e... provvede a cacciare velocemente l'inquilino moroso, comprensivo di spese legali etc. come dettato sul contratto e garantendo tempi ed importi.
    In tal caso io sarei tutelato perché non dovrei far nulla, se non pagare una parte degli introiti allo Stato stesso.
    Lo Stato ci guadagna ed è sicuro che non esiste evasione.
    L'inquilino bravo è tutelato perché di fatto non ha rapporti diretti con il proprietario ed è garantito sulla forma contrattuale.
    Basterebbe che lo Stato affidasse tutto quanto ad un Ente esterno formato da Banche, Gestioni immobiliari e Studi Legali ... di ottima qualità, onestà e reputazione ... qualcosa del tipo Equitalia insomma......
    Per gli inquilini "non bravi", come per altre forme di disonestà, dovrebbe essere introdotto il "lavoro risarcitorio" , una forma di lavoro "obbligato" che lo Stato introduce per riprendere, almeno in parte, i soldi spesi (per ogni forma, anche pensando alle spese di polizia sostenute per il reato) ben gestito, garantito, fatto con onestà e coscienza da personale di Polizia adeguatamente preparato ... forse escluderei qualcuno di quelli del G8 di Genova..... Ecco fatto! credo di aver risolto ... o no?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina