1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. silviadeste

    silviadeste Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    salve, vorrei avere un chiarimento circa la manutenzione di un balcone facente parte dell'alloggio sopra il mio. Si tratta di un balcone molto lungo, infatti copre quasi per intero ben due lati dell'edifizio.
    Chiarisco che si tratta di una bifamiliare , con due appartamenti uno al piano terra (il mio) e uno al piano primo.
    I balconi del primo piano, hanno chiaramente un infiltrazione di acqua, che stà sgretolando gli angoli del balcone e ormai l'intonaco sulla parte sottostante al balcone è completamente rovinato.
    In caso di rifacimento dei balconi, devo concorrere alle spese? in quale misura?
    Vi ringrazio per l'attenzione.
     
  2. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Nel senso che gira ad angolo ed è aperto su 3 lati?
    Da quello che scrivi, penso si tratta di semplice balcone aggettante, per cui la manutenzione spetta interamente al proprietario.
    Dovressi chiarire però, quando dici "gli angoli si stanno sgretolando" se ci sono dei fregi o colorazioni particolari, differenti da quello della facciata.
     
    A condobip, silviadeste e dolly piace questo elemento.
  3. silviadeste

    silviadeste Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    si è aperto su tre lati ed è ad angolo....ci sono delle evidenti infiltrazioni, ee la soletta, sopratutto in prossimità degli angoli esterni si stà sbricciolando....premetto che sotto tale balcone ho un piccolissimo terrazzino incassatodi i circa due metri per tre, ma tutta la restante area coperta dal balcone non svolge nessuna opera di copertura della mia proprietà...inoltre ove si trova il mio terrazzino non vi sono problemi di sorta.

    aggiungo, che non vi sono ne fregi ne colorazioni particolari.
    Grazie
     
  4. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Allora, come ti è stato già detto da Alessia :)fiore: ), si tratta di balcone di tipo aggettante per cui le spese di manutenzione sono a totale carico del proprietario.
     
    A condobip, silviadeste e Alessia Buschi piace questo elemento.
  5. silviadeste

    silviadeste Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie mille per le vostre risposte e per la velocità con cui avete risposto!
     
    A Alessia Buschi piace questo elemento.
  6. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Non concordo con le risposte date, poiché il balcone fa da copertura a quello sottostante entrambi i proprietari devono concorrere alle spese di riparazione
     
  7. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Io sono d'accordo con Alessia Buschi e Dolly, anche perchè c'è una sentenza CdC a conferma;

    La corte di Cassazione, con sentenza del 17 luglio 2007, n. 15913, ha precisato che l'art. 1125 c.c. non può trovare applicazione nel caso dei balconi "aggettanti", i quali sporgendo dalla facciata dell'edificio, costituiscono solo un prolungamento dell’appartamento dal quale protendono; e, non svolgendo alcuna funzione di sostegno, né di necessaria copertura dell'edificio (come, viceversa, accade per le terrazze a livello incassate nel corpo dell’edificio), non possono considerarsi a servizio dei piani sovrapposti e, quindi, di proprietà comune dei proprietari di tali piani; ma rientrano nella proprietà esclusiva dei titolari degli appartamenti cui accedono.
    Ne consegue che il proprietario dell’appartamento sito al piano inferiore, non può agganciare le tende alla soletta del balcone "aggettante" sovrastante, se non con il consenso del proprietario dell'appartamento sovrastante.
     
    A Alessia Buschi e dolly piace questo messaggio.
  8. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    :stretta_di_mano:

    I balconi aggettanti sono di proprietà esclusiva del proprietario che se ne serve.
     
  9. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    La parte soprastante del balcone (il pavimento) è a carico del proprietario, ma il rifacimento eventuale del "frontalino" e l'intonaco sotto alla soletta (ossia la parte che da sul balcone sottostante) è a carico del CONDOMINIO, in quanto trattasi di parti estetiche riconducibili al fabbricato intero.

    In caso d'infiltrazione d'acqua il problema non è solo sopra la soletta (con conseguente crescita di muschio inmezzo alle piastrelle), ma penetra nella struttura del balcone e va sulla altra faccia della soletta sotto al balcone, facendone gonfiare l'intonaco (quindi con gli sbalzi termici sempre a rischio distacco).

    Almeno questa è stata un'esperienza avuta con un balcone che aveva infiltrazioni....alla fine ho dovuto rifarlo completamente (oltre alle piastrelle).
     
  10. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Il frontalino è a carico del Condominio solo allorquando ha funzioni estetiche, del tipo fregi stucchi colorazioni particolari differenti dalla tinta della facciata...

    In questo caso e Siviadeste lo ha confermato:
    Il frontalino ed il sottobalcone sono a carico unicamente del proprietario del balcone.
     
  11. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    A parte il frontalino che in alcuni casi potrebbe risultare condominiale, se presenta elementi decorativi.
    Credo che dovresti dimostrare questa diversa interpretazione contraria alla Sentenza di Cassazione del 17 luglio 2007, n. 15913, a meno che non sia scaturita questa scelta per non adire a causa e/o per accordi extra giudiziali. :)
     
  12. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Parlando con un'amministratore condominiale, per una riparazione simile,(anzi più grave visto che si staccavano dei pezzi e cadevano in terra)...che le spese per riparazione frontalini e sottobalconi (l'edificio ne privo di abbellimenti vari) erano a carico del condominio; tenendo conto che l'amministratore in questione non gestisce solo un condominio ma circa 80 pensavo fosse un buon parere il suo.

    L'edificio è un un vecchi stabile anni 40 con fregi sui balconi fronte strada, mentre quelli in oggetto (sul retro) aggettanti sulle autorimesse ne sono privi.
     
  13. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Scusami, ma a quanto pare questo amministratore non conosce bene la Giurisprudenza e certo non può sostituirsi ad essa e decidere, vedi questa sentenza;

    I balconi sono elementi accidentali e non portanti della struttura del fabbricato, non costituiscono parti comuni dell'edificio e appartengono ai proprietari delle unità immobiliari corrispondenti, che sono gli unici responsabili dei danni cagionati dalla caduta di frammenti di intonaco o muratura, che si siano da essi staccati, mentre i fregi ornamentali e gli elementi decorativi, che ad essi ineriscono (quali i rivestimenti della fronte o della parte sottostante della soletta, i frontalini e i pilastrini), sono condominiali, se adempiono prevalentemente alla funzione ornamentale dell'intero edificio e non solamente al decoro delle porzioni immobiliari ad essi corrispondenti, con la conseguenza che è onere di chi vi ha interesse (il proprietario del balcone, da cui si sono distaccati i frammenti, citato per il risarcimento), al fine da esimersi da responsabilità, provare che il danno fù causato dal distacco di elementi decorativi, che per la loro funzione ornamentale dell'intero edificio appartenevano alle parti comuni di esso. (Art.1117 cod.civ). (Cassazione del 07/09/1996 n. 8159)
     
  14. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Ed infatti l'amministratore sbaglia.
    Per i balconi aggettanti senza particolari fregi artistici/architettonici, il condominio non c'entra niente, e in un certo senso neppure l'amministratore. La responsabilità civile (che potrebbe essere coperta da una Polizza Globale del condominio) e penale sono a carico del proprietario del balcone.
    L'amministratore, in caso di temuto distacco di parti del balcone, che potrebbero essere causa di danni a persone o cose (condominiali o meno), venuto ufficialmente a conoscenza della cosa, ha semplicemente l'obbligo di avvisare il condòmino interessato e, in caso poi di inadempienza di quest'ultimo, informerà la pubblica autorità (nel caso i VV.FF.). Sicuramente dopo l'amm.re sarà diffidato a mettere in ordine il balcone, e non dovrà far altro che girare la diffida a mezzo Racc. a/r. il diretto interessato.
     
  15. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
  16. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    pensa che il condominio in aderenza a quello prima descritto da me....non si sono mai preoccupati della sua manutenzione, finchè un bel giorno (questo però sui balconi fronte strada, nel pomeriggio) sono caduti pezzi di cemento che si sono staccati dai balconi...ebbene fortunatamente nessuno passava di li altrimenti ci si faceva ben ben male. Morale della favola, denuncia, vengono fuori i VV.FF., sanzionano e poche settimane dopo (sicuramente erano obbligati a farlo) vedo montare un ponteggio e subito dopo a sistemare i balconi. Nel nostro caso (il retro) invece avevamo una caduta pezzi in cortile...peccato che qui spesso ci giocavano e ci giocano tuttora i bambini;
    ecco perchè è stata fatta pressione sull'amministratore, risolvere il problema evitando pure qualche bella salata sanzione.
     
  17. silviadeste

    silviadeste Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    salve a tutti, scusatemi se dopo un anno torno sull'argomento balconi aggettanti o no e riparto spese.
    Allego immagine sulla tipologia di balcone al quale volevo far riferimento (quello a destra con colonna)...trattasi a mio parere di balcone in parte a castello (2x3 mt), in quanto sia al piano terra che al piano primo vi è una porzione rientrante rispetto al corpo del muro, ma al piano primo il balcone a castello prosegue su entrambe i lati con aggetto di almeno 30 mt di lunghezza da un lato e una decina dall'altro (aggetto ad L).
    Ora l'intonaco dei balconi è completamente scrostato, vi è un imminente pericolo di crollo dei bordini in marmo che rifiniscono la pavimentazione del balcone , il frontallino , (semplice senza rifiniture e ornamenti) anch'esso crepato in più punti...insomma ho paura che mi possa cadere in testa.
    Volevo anche precisare che la parte in aggetto si affaccia sulla proprietà condominiale, ovvero sul passaggio comune e sul cortile in comunione.
    I proprietari si ostinano a non voler rifare la riparazione della pavimentazione e non vogliono neanche sostituire i bordini in marmo, che tra l'altro in alcuni punti sono già caduti, perchè zuppi di acqua piovana.
    Essi sostengono che le spese debbano essere suddivise al 50%, ma io credo di dover corrispondere il 50% solo per la parte a castello e non per tutta la restate parte in aggetto.
    Sapete indicarmi se ci sono state sentenze in merito a casi di balconi misti?
    Gli amministratori con cui ho parlato, appartengono alla vecchia scuola per la quale il sotto balcone è a carico della proprietà di sotto, la pavimentazione del proprietario di sopra e il frontalino anche se semplice in condivisione...come posso procedere?
     

    Files Allegati:

    • bifa.jpg
      bifa.jpg
      Dimensione del file:
      46,3 KB
      Visite:
      3

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina