• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

dummy

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Gradirei ricevere informazioni per quanto riguarda lavori di manutenzione sul muretto di cinta (alto 20/30 cm circa) sul quale si trova la rete di recinzione tra la mia casa (singola) e quella del mio vicino (anche quella singola). Premetto che il muretto e la rete erano già presenti quando ho acquistato la casa nel 1990. Tra l’altro, il mio vicino, ha a suo tempo, costruito un’ulteriore muretto alto circa 30/40 cm dalla sua parte e riempito lo spazio così creato tra i due muretti (circa 40/50 cm) con terra dove negli anni ha piantato alberi da frutto - piante - ecc. ecc. (ancora prima che io comprasi la mia casa). Uno degli alberi è ora diventato talmente alto che raggiunge il tetto della mia casa di due piani ed ho dovuto fare venire un giardiniere per tagliare i rami che sporgevano nel mio viale (che ho trovato pieno di foglie e frutti al mio rientro dalle vacanze) ed inoltre gli stessi rischiavano di intasare la mia grondaia con foglie e detriti. Ora dopo 30 anni il muretto dalla mia parte incomincia a creparsi con le radici dell’albero diventato enorme e la rete è in pessime condizioni per cui avrei deciso di eseguire dei lavori di manutenzione sul muretto e sostituire la rete - a mie spese - cogliendo l’occasione per alzare l’esistente muretto di cinta di un 20/30 cm per evitare che ogni volta che piove o che il vicino bagna i suoi alberi, la terra fuori esca (perché proprio a livello) e venga ad imbrattare il mio viale. Il mio vicino penso non ponga obiezioni (visto che la spesa è a carico mio) ma vorrei salvaguardarmi per il futuro e chiedo se non fosse meglio redigere una scrittura privata (esiste un fac simile?) con la quale ne lui ne eventuali eredi o membri della sua famiglia abbiano nulla da contestare in merito ai lavori che vorrei fare. Grazie per qualsiasi consiglio o informazione che potete darmi.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Se il muretto è di tua proprietà ci fai tutti i lavori che vuoi fare e nessuno ha titolo per contestare.
 

dummy

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Presumo che il muretto sia di proprietà di entrambi (io e il mio vicino) visto che delinea il confine tra lui e me.
 

dummy

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Grazie per le tue risposte, comunque, conoscendo l’animo umano, preferirei salvaguardarmi per il futuro - conosci qualche formula adatta?
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Grazie per le tue risposte, comunque, conoscendo l’animo umano, preferirei salvaguardarmi per il futuro - conosci qualche formula adatta?
Puoi redarre un qualsiasi documento sottoscritto da controparte dove si conviene che nulla ha da contestare sulla "modifica".
Resta il fatto che nessun documento ti tutela dai cambiamenti di "umore" di certi personaggi.
Tradotto non sarà il documento ad impedire che il vicino o un suo "successore" ti possa citare in causa...e poco altera il risultato del procedimento : se non commetti illeciti perderanno la causa.
 

dummy

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Non vedo quali possano essere eventuali “illeciti” dato che non cambia nulla nel confine già in essere - solo alzare il muretto + cambio di rete che a mio avviso migliora la situazione/vista dell’immobile stesso.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
il mio vicino, ha a suo tempo, costruito un’ulteriore muretto alto circa 30/40 cm dalla sua parte e riempito lo spazio così creato tra i due muretti (circa 40/50 cm) con terra dove negli anni ha piantato alberi da frutto - piante - ecc. ecc. (ancora prima che io comprasi la mia casa).
Ora dopo 30 anni il muretto dalla mia parte incomincia a creparsi con le radici dell’albero diventato enorme e la rete è in pessime condizioni per cui avrei deciso di eseguire dei lavori di manutenzione sul muretto e sostituire la rete - a mie spese
da: Piante e alberi: le distanze dal confine
La disciplina sulle distanze per siepi e alberi si applica quando esistono due fondi confinanti appartenenti a proprietari diversi.

La disciplina sulle distanze non si applica:
– se sul confine esiste un muro divisorio, di proprietà esclusiva o in comune tra i due vicini, a condizione che le piante siano tenute ad altezza pari od inferiore alla sommità del muro stesso;
– se i due fondi sono separati da un fosso in comproprietà [1];
– alle piante in vaso mobile e alle piante rampicanti.

Se non vi sono usi o regolamenti locali che prevedono diversamente, valgono le seguenti distanze minime:
albero di alto fusto: 3 metri (L’albero è di alto fusto se questo, semplice o diviso in rami, sorge ad altezza superiore a 3 metri, come per i noci, i castagni, le querce, i pini, i cipressi, gli olmi, i pioppi, i platani e simili. )
albero non di alto fusto: 1,5 metri
vite: 0,5 metri (a prescindere dall’altezza raggiunta)
arbusto e cannetti: 0,5 metri (a prescindere dall’altezza raggiunta)
pianta da frutto di altezza non maggiore di 2,5 metri: 0,5 metri
siepe viva: 0,5 metri
siepe di ontano: 1 metro
siepe di castagno e simili: 1 metro
siepe di robinie: 2 metri


Quindi alla luce di tutto ciò io chiederei al vicino di rimettere le cose a posto: cioè di riparare a sue spese il muretto.
Se lui ha fatto delle cose contro la legge questo non ti autorizza a fare anche tu cose contrarie alla legge: il colmo potrebbe essere che, andando in giudizio, tu venga condannato mentre il vicino può aver usucapito la sua situazione.
 

dummy

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Non capisco cosa intendi quando dici “non ti autorizza anche tu a fare cose contrarie alla legge” - alzare il muretto/zoccolo da 20 cm a 40 cm e sostituire la rete vetusta implica contrarietà alla legge?
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
alzare il muretto/zoccolo da 20 cm a 40 cm
modificare un manufatto comune necessita il consenso dei comproprietari: se uno non è d'accordo e chiede il ripristino allo stato originale, chi ha fatto la modifica dovrò rimettere le cose a posto.
Il mio intervento aveva un'altro intento: stai attento a sopportare situazioni di questo tipo (sopportare l'esecuzione di un contro cordolo e piantumazione di alberi a distanza non regolamentare, con il conseguente ruscellamento di detriti dovuto alle acque meteoriche o di irrigazione), perché se poi cerchi di difendere la tua proprietà toccando il cordolo di confine, se il tuo vicino è un pò "originale" , vedendo che il ruscellamento gli entra nella sua proprietà, ti fa causa sostenendo che hai modificato un manufatto anche suo e chiedendo il ripristino della altezza originale, tu, se il giudice gli da ragione, dovrai rifare i lavori.
Tra l'altro tu stesso chiedendo consigli su come redigere una scrittura privata di accettazione dei lavori che fai tu, in un certo qual modo, cerchi di pararti da azioni che ti ho preventivato.
 

dummy

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Questo sì, ma il vicino (almeno a voce) non obietta ad alzare il cordolo ma il mio punto è “verbo volant” e dunque per questo volevo mettere nero su bianco. Io questa situazione l’ho trovata così quando ho acquistato la mia casa ed i vicini sono qui dagli anni 50 per cui penso che sia già usocapionata prima del mio arrivo. Il muretto/ cordolo interno del loro giardino e più alto dell’interrato e non penso che alzando il cordolo di confine loro abbiano problemi di tracimazione.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Uno degli alberi è ora diventato talmente alto che raggiunge il tetto della mia casa di due piani ed ho dovuto fare venire un giardiniere per tagliare i rami che sporgevano nel mio viale (che ho trovato pieno di foglie e frutti al mio rientro dalle vacanze) ed inoltre gli stessi rischiavano di intasare la mia grondaia con foglie e detriti.
Ma che razza di albero da frutta è se raggiunge il tetto al secondo piano? Ho molti dubbi che la distanza sia regolare, ma purtroppo è usucapita. Comunque il taglio dei rami deve essere a sua cura come saranno i danni che la crescita abnorme arrecherà alla tua recinzione e al tuo fabbricato.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
modificare un manufatto comune necessita il consenso dei comproprietari
Non in questo caso.
L'innalzamento del muro comune non è un "danneggiamento" ...casomai è una miglioria visto che si ripristina integrità e funzione.
Salvo divieti locali potrebbe alzare un muro anche fino a 3 metri.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
L'innalzamento del muro comune non è un "danneggiamento" ...casomai è una miglioria visto che si ripristina integrità e funzione.
Concordo, a condizione che preventivamente si verifichi e quindi si adegui la fondazioni e la struttura di sostegno della muratura.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

di cancellare la data di nascita
desidero vedere i messaggi
Alto