1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    Mediazione immobiliare: sì al rifiuto di corrispondere la provvigione in presenza di una irregolarità urbanistica non comunicata.
    Cass. civ., sez. III, 16 luglio 2010, n. 16623

    La mancata informazione del promissario acquirente sull'esistenza di una irregolarità urbanistica non ancora sanata relativa all'immobile oggetto della promessa di vendita, della quale il mediatore stesso doveva e poteva essere edotto, in quanto agevolmente desumibile dal riscontro tra la descrizione dell'immobile contenuta nell'atto di provenienza e lo stato effettivo dei luoghi, legittima il rifiuto del medesimo promissario di corrispondere la provvigione.
     
    A Andrea Sini e Lunadiluglio piace questo messaggio.
  2. Andrea Sini

    Andrea Sini Membro dello Staff

    Professionista
    Utile segnalazione la tua.
    Grazie.
    Vediamo i commenti degli addetti ai lavori come si schierano relativamente a questo commento. ;)
     
  3. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    a differenza di altri stati membri UE, in italia la figura del mediatore immobiliare (come altre figure "professionali") lascia "un pò il tempo che trova" a differenza di professionisti quali periti, geometri, architetti, ingegneri ecc;
    questa situazione porta ad operare, in un settoro estremamente complesso (quale quello immobiliare), individui scarsamente preparati ma fortemente motivati nel raggiungere l'obbiettivo della vendita.... omettendo o non conoscendo affatto importanti peculiarità dell'immobile oggetto di mediazione;
    la sentenza è giusta e scontata e andrebbe applicata non solo alle difformità edilizie ma a tutte le omissioni che provocano un dolo alla parte acquirente;
    nella mia esperienza posso citare alcune delle omissioni più ricorrenti da parte dei mediatori:
    - omissione dell'ultimo verbale di assemblea condominiale (può nascondere futuri interventi di manutenzione straordinaria) e regolamente condominiale;
    - diritti di terzi;
    - servitù attive e passive;
    - certificazione impianti;
    - lievi difformità edilizie e catastali;
    Non ho nulla contro la categoria ma la professionalità di queste figure dev'essere imposta per legge ad un livello più alto in modo da tutelare maggiormente il privato cittadino.
     
    A Alessia Buschi piace questo elemento.
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x alexia la mediazione va pagata se l'affare si è concluso x intermediazione, va detto che l'agente e resposabile per non aver edotto l'acquirente di eventuali difformità che avrebbe reso improponibile l'affare e deve assumersi le sue responsabilità, pagarne le conseguenze, per quanto riguarda la professionalità con il corso obbligatorio per l'iscrizione al ruolo è molto importante, a meno che non sia un collaboratore dell'agenzia che qualche volta vendono mascherati come procacciatori d'affari, c'è sempre il responsabile d'agenzia che deve rendere conto delle responsabilità del suo aiutante.;) adimecasa
     
  5. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    E infatti la Cassazione ha sentenziato che in questi casi, la provviggione non gli va pagata. :)
     
    A Lunadiluglio piace questo elemento.
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    mi sembra il minimo. ma io sono un cliente non un operatore del settore.
     
  7. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Tutto quanto il mediatore è tenuto a conoscere per la prfessione che svolge, e per la quale pretende una provvigione, ne corrisponde un preciso dovere di informare preliminarmente il potenziale acquirente. Se le informazioni omesse sono tali che se conosciute tempestivamente avrebbero indotto il potenziale acquirente da non proporre la promessa d'acquisto e/0 il preliminare, ne discende in capo al mediatore non solo il non diritto alla provvigione, ma anche una eventuale responsabilità risarcitoria ove la parte lesa documenti i danni subiti da detta negligenza.
     
  8. Andrea Sini

    Andrea Sini Membro dello Staff

    Professionista
    Concordo con tutti, ma in Italia oggi mi sembra che la tendenza in molte categorie professionali sia quella contraria, nel senso che io sbaglio ma cerco di non pagare personalmente, o non è così ? ;)
    Pensiamo alle amministrazioni pubbliche ad esempio o ai politici...
     
  9. Alessia Buschi

    Alessia Buschi Membro dello Staff Membro dello Staff

    Professionista
    E già!
     
  10. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Già. vedi strage di Nassysria. i generali sbagliano, lo Stato, guarda caso non propone appello contro l'assoluzione e condannato in cassazione paga lui anzichè chi ha sbagliato. Comunque bisognerebbe che anche noi cittadini cominciassimo a chiamare in causa oltre all'ente anche chi ha sbagliato firmando con nome e cognome emerite aberrazioni giuridiche e non.
     
  11. Andrea Sini

    Andrea Sini Membro dello Staff

    Professionista
    La colpa è una bella donna, ma nessuno la vuole.
    In Italia siamo maestri a scaricare responsabilità ad altri...
     
    A maidealista piace questo elemento.
  12. ralf

    ralf Nuovo Iscritto

    Il problema posto può essere visto e commentato da più punti.
    1 La legge che riguarda la mediazione attualmente prevede che il mediatore comunichi tutto quanto sa
    2 In questo caso è una sentenza
    3 Un maestro d'asilo può fare il corso da mediatore e facilmente superarlo
    4 Il corso da mediatore non prepara minimamente ad uno svolgimento preparato al 100% dell'attività
    5 Nel caso in oggetto è probabile che la diformità urbanistica richiedesse l'intervento di un tecnico, geometra , ingegnere ecc. per la verifica.
    Occorrerebbe secondo me una vera nuova legislazione al riguardo, ove si chiarissero senza alcun dubbio i diritti e doveri del mediatore stesso.Le sentenze non chiariscono mai con certezza cosa si debba fare.
    E' un discorso piuttosto lungo è ho seri dubbi che il parlamento abbia voglia di metterci le mani.Peccato per i mediatori e per i loro clienti.Mah:occhi_al_cielo:
     
    A maidealista piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina