1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. teobull

    teobull Nuovo Iscritto

    Buongiorno. Recentemente ho iniziato i lavori di manutenzione straordinario del mio appartamento che prevedono l' installazione di un nuovo impianto elettrico.
    Il condominio e' stato costruito prima del 1990 e dispone di un impianto elettrico privo di messa a terra. Da un sopralluogo risulta che anche l' impianto elettrico dell' ascensore ne sia sprovvisto (filo scollegato).
    Ovviamente senza messa a terra l' elettricista non potrà certificarmi l' impianto.
    Il condominio sarebbe obbligato a regolarizzare l' impianto con una messa a terra condominiale alla quale poi collegarmi?

    Grazie.
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
  3. teobull

    teobull Nuovo Iscritto

    Ti ringrazio. Provvederò ad "informare" l' amministratore.

    MAtteo
     
  4. marina sanna

    marina sanna Membro Junior

    Invece l'amministratore del mio condominio continua a dire che amte 90 non va fatta la messa a terra.
    La normativa non è molto chiara, c'è un ente a cui rivolgersi che vigila su queste cose?
    Grazie.


    QUOTE=condobip;108615]L'impianto elettrico condominiale deve essere messo a terra per Legge dpr 462/01, se non lo sa l'amministratore glielo fai presente con riserva da parte tua di agire per vie legali.
    Sicurezza elettrica nel condominio - verifiche elettriche dpr 462/01[/QUOTE]
     
  5. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
  6. marina sanna

    marina sanna Membro Junior

  7. marina sanna

    marina sanna Membro Junior

    grazie, a nel condominio non sono presenti dipendenti. a questo punto che si fa per obbligare l'amministratore a fare l'adeguamento della messa a terra condominiale?
     
  8. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non c'entra nulla se il condominio non ha dipendenti diretti, però già la ditta delle pulizie potrebbe esserlo o qualsiasi operatore che presti la propria opera lavorativa all'interno del condominio, non so, p.es. la ditta di manutenzione dell'impianto di riscaldamento, oppure la ditta di manutenzione dell'ascensore e/o il tecnico antennista o la ditta di riparazioni che si appresta a usare un apparecchio che è alimentato dall'energia elettrica (demolitore o trapano o altro), o qualsiasi persona chiamata ad riparare un elettrodomestico in una u.i. privata, per cui se malauguratamente ci saranno degli incidenti, la responsabilità ricadrà sull'amministratore e sui condomini, invita nuovamente l'amministratore ad ottemperare la normativa vigente che ho descritto in precedenza e leggi questo link;

    Uno dei punti molto dibattuto nell’interpretazione della legge è se anche condomìni sono obbligati alla verifica dell’impianto di terra. La risposta è affermativa, in quanto in essi si individuano ambienti di lavoro ( D.P.R. 462/01 ). Infatti anche qualora non vi fossero rapporti di lavoro dipendente strictu sensu, (portierato, etc) occorre comunque garantire l’incolumità di coloro che sono chiamati a vario titolo a prestare la propria attività lavorativa presso un luogo ove è installato un impianto elettrico (ditta per la manutenzione degli impianti, ditta delle pulizie, etc). Ove si verificassero incidenti riconducibili a malfunzionamenti dell’impianto, non v’è dubbio che ne risponda il proprietario e /o amministratore.
    I tecnici operanti in questo settore hanno l’obbligo morale di informare gli amministratori, spesso restii, ad ottemperare a tale obbligo e qualora gli impianti risultassero non rispondenti alla normativa vigente ad adeguarli.La sicurezza ha un prezzo molte volte esiguo, gli infortuni sul lavoro sempre troppo alto.Per eseguire qualsiasi verifica dell’impianto di terra rivolgiti a tecnici qualificati ed esperti nel settore, in tutta Italia con preventivi gratuiti:
    http://www.ambienteingegnere.it/verifica-impianto-di-terra/
     
  9. Rosario1955

    Rosario1955 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Qualche anno fa, e stato fatto nel mio condominio e l'amministratore mi disse che era un suo dovere far fare l'adeguamento alla 46/90 ,perchè sarebbe stato lui il responsabile di eventuali incidenti nelle parti comuni.
     
  10. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Mi risulta, ma attendo conferma dagli esperti, che qualora in un Condominio anche un solo condomino richieda l'impianto di messa a terra, il Condominio sia obbligato a provvedere in tal senso.
     
  11. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Lascia stare la normativa, chiara o no, non importa: è troppo pericoloso non avere l'impianto di messa a terra. Te lo dico in base alla teoria (studi tecnico-scientifici sia per mio marito che per me) e in base alla pratica: appena arrivati parecchi anni fa in un appartamento, ci stavamo insediando. Tolta la corrente per fare i lavori elettrici, una mega scossa da far rizzare i capelli. Faccio partire un frullatore: proprio "partito" per sovraccarico di corrente. La colpa era della mancanza della terra nell'impianto. Messo a norma, spariti gli incidenti domestici.
    L'amministratore DEVE procedere
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina