1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. stefa

    stefa Nuovo Iscritto

    Buonasera a tutti

    sono proprietario dell'appartamento in cui vivo con la mia famiglia e mi trovo nella sgradevole situazione di subire delle infiltrazioni d'acqua (a livello di vero e proprio gocciolamento) dalla proprietà sovrastante, con formazione di muffe varie e tutto quanto ne consegue.....dietro mia chiamata, oltre un anno fa, l'amministratore ha visionato (e fotografato) il problema; anzichè, come mi sarei aspettato, allertare il perito dell'assicurazione del condominio per definire le responsabilità (se di struttura condominiale, del propretario o di errata conduzione da parte degli inquilini dell'appartamento soprastante) e conseguente inizio di lavori di ristrutturazione alla struttura sovrastante e seguente riparazione dei danni a me causati......piu' nulla! Ripetutamente interpellato, l'amministratore mi ha "liquidato" dicendomi che il problema e' di competenza del proprietario dell'appartamento di sopra (non so con che competenza tecnica)........il suddetto proprietario, da me interpellato, mi ha risposto che detto problema deriva da un terrazzo e che detto terrazzo (nonostante sia ad esclusivo accesso ed uso degli abitanti di detto appartamento) sarebbe pertinenza condominiale.

    Ora dalle parole e' giunto il momento di passare perlomeno al "nero su bianco".....premesso che penso di essere tranquilamente in grado di scrivere da me, chiedo a voi (non volendo ne, attualmente, potendo sprecare soldi per un avvocato) a chi posso rivolgermi, eventualmente inoltrando per conoscenza la raccomandata che sto stilando per amministratore e proprietario soprastante, per avere qualche forma di tutela e assistenza? Posso scrivere direttamente al Giudice di pace o a qualche istituzione che possa aiutarmi? L'ASL? I VV.FF? Non so piu che pesci prendere.
    Faccio presente che oltre ai danni a soffitto e pareti, mi trovo ad avere un armadio che sta cominciando ad ammuffire con quanto contenuto, e temo che l'umidità e le muffe generate possano minacciare la salute mia e dei miei famigliari.

    Vi ringrazio dei consigli che vorrete darmi..........
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Raccomandata A.R. all'amministratore e una al proprietario del piano sovrastante.
    Nella raccomandata una schematica denuncia dei danni e dei disagi.
    Richiesta di tempestiva riparazione e ti riservi di quantizzare i danni subiti.
    Poi vediamo.
     
    A stefa piace questo elemento.
  3. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    A mio parere Lei deve contattare un geometra che sommariamente e presumibilmente Le sappia indicare se l'inconveniente proviene da una parte comune ( e allora la responsabilità ricade sul condominio tramite l'amministratore) o dalla proprietà esclusiva sovrastante ( e allora il condominio e l'amministratore risulteranno indenni da responsabilità) .

    Contestualmente evidenzierà a entrambe le parti la Sua disponibilità a far loro verificare il danno accedendo all'interno della Sua unità ; alla proprietà sovrastante dovrà chiedere pari disponibilità per accedere ai Loro locali per l'accertamento del caso.
    Raccolta la piccola relazione da parte del geometra , molte fotografie, qualche testimone
    ( le spese del tecnico le addebiterà a consuntivo al responsabile, una volta individuato) dovrà scrivere all'uno ( proprietà) e all'altro (amministratore cui compete il dovere generico di essere parte attiva -vedi contratto di mandato e il conseguente dovere di adeperarsi con la diligenza del "buon padre di famiglia") per riassumere e chiedere un contradditorio e confronto evidenziando la riserva di addebito di tutte le spese anche morali.
    Il tutto ovviamente previo raccomandate RR. .
    Se non otterrà fattiva collaborazione
    1-ammonirà le parti che, in mancanza di collaborazione rapida, per ragioni di salute dovrà procedere a sostenere inevitabilmente alcune spese (albergo? custodire in un magazzino privato il mobilio previo rimessaggio ?) che si riserverà di addebitare a colui cui verranno accertate a consuntivo le responsabilità.
    2-Potrà contestualmente recarsi personalmente dal Giudice di Pace per istruire la Causa. Basta spiegare il caso a voce. In genere il Giudice di Pace prima di coltivare la causa invita le parti a trovare un accordo. In caso contrario il Giudice imporrà l'accesso alla sua unità ed a quella sovrastante ad un tecnico indipedente per il sicuro accertamento delle cause.
    Una volta stabilita a chi compete la responsabilità a questa graveranno tutte le spese fra le quali quelle da Lei già sostenute che avrà cura di riassumere con documenti contabili ineccepibili.
    In sintesi i suoi problemi si risolveranno a suo favore:
    -se Lei prima di fare qualsiasi cosa metterà in mora tutte e due le parti dando loro preventivamente l'opportunità di verificare i danni all'interno della sua unità e ammonendole sulla indifferibilità di sostenimento di alcune spese. Se le stesse non intervenissero, un domani sarà provata la negligenza e non potranno essere accampate scuse.
    -se Lei avrà l'accortezza di raccogliere piu' prove documentali possibili anche tese a dimostrare la sua diligenza e la Sua disponibilità
     
    A stefa piace questo elemento.
  4. stefa

    stefa Nuovo Iscritto

    Innanzitutto mille grazie per le preziose indicazioni.......avrei bisogno ancora se possibile di qualche chiarimento:

    - L'appartamento soprastante e' affittato (peraltro a famigliari dei proprietari)....devo presumibilmente indirizzare anche a loro la raccomandata?

    - Non conosco il recapito del proprietario (avendo gia avuto diverbi riguardo ai fatti citati, si rifiuta di darmelo).....posso indirizzare la raccomandata al proprietario presso l'appartamento in questione oppure presso l'amministrarore?

    - Essendo il condominio assicurato, posso, in quanto condomino richiedere direttamente l'intervento (l'amministratore inspiegabilmente si rifiuta di farlo) del perito di detta assicurazione per appurare la fonte del problema?

    - Per sapere avere una perizia che mi consenta di eventualmente richiedere rimborso per i danni causati alla salute, devo rivolgermi ad un particolare ufficio ASL o basta una relazione del medico di famiglia o simili?

    Grazie di nuovo
     
  5. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    Le invio il mio parere:

    D. L'appartamento soprastante e' affittato; devo indirizzare anche a loro la raccomandata?
    R. Non è obbligatorio ma e' sicuramente opportuno inviarne una copia per conoscenza all 'inquilino

    D. Posso indirizzare la raccomandata al proprietario presso l'appartamento in questione oppure presso l'amministratore?
    R. No deve inviarla alla residenza del proprietario che puo' rintracciare presso l'amministratore o presso l'anagrafe del Comune dove risiede il proprietario chiedendo un certificato di residenza

    D.-Essendo il condominio assicurato, posso, in quanto condomino richiedere direttamente l'intervento del perito di della assicurazione per appurare la fonte del problema?
    R. No deve inviare una raccomandata all'amministratore e se vuole per conoscenza la invii pure all'assicurazione

    D. Per avere una perizia che mi consenta di lamentare danni causati alla salute (danni esistenziali) devo rivolgermi ad un particolare ufficio ASL o basta una relazione del medico di famiglia o simili?
    R.Basta una relazione di un medico specialista in malatte nervose (psicologo, psicanalista, psichiatra o simili) che attesti che la situazione le ha determinato un elevato stato di ansia e stress diminuendo notevolmente la qualità della sua vita
     
    A stefa piace questo elemento.
  6. stefa

    stefa Nuovo Iscritto

    Oltre ai da lei citati danni esistenziali, mi riferivo anche ai danni alla salute che possono essere provocati dalla continua esposizione a umidità e muffe (che continuamente appaiono sui muri in corrispondenza delle infiltrazioni)..................
     
  7. Dea

    Dea Membro Attivo

    Salve,

    mi inserisco per chiedere: l'assicurazione del palazzo in generale quali "problemi" copre?

    Grazie,

    Dea
     
  8. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Ogni contratto assicurativo "fabbricato" ha una serie di servizi assicurativi. Ma i rischi assicurati, fondamentali, sono Incendio-Scoppio-responsabilità terzi. Spesso si assicura anche eventi atmosferici, elettrici, rottura condutture, eventi socio politici.
    E' tuo diritto chiedere all'amministratore tali informazioni e copia del contratto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina