1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. alexfin

    alexfin Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buongiorno a tutti, mi rivolgo a questo forum che mi ha dato ottimi consigli in diverse occasioni :risata: sperando di trovare qualcuno che possa darmi dei chiarimenti in quanto finora non ho avuto risposte plausibili. Sono un privato che a dicembre ha acquistato un immobile NUOVO, appena costruito e non di lusso, con le agevolazioni prima casa. All’immobile mancano poche cosa tra cui la rubinetteria e i lavandini (quelli di capitolato erano orrendi) e un addolcitore per l’acqua che ora sto acquistando per conto mio. Ebbene, mi risulterebbe di avere diritto all'IVA 4% per l' acquisto di questi considerati ”beni finiti “ che mi servono per completare l’appartamento anche se la costruzione dell’edificio è gia' terminata (la dia è chiusa e ho gia’ l’agibilità). Oltre a vari opuscoli e notizie che ho trovato sul web e che confermerebbero questa ipotesi (a parole ma senza poi approfondirne l’applicabilità) , l’unico riferimento normativo che ho trovato è una circolare del ministero delle finanze 30 novembre 2000 n. 219 secondo cui ai sensi dell'art. 1 della legge 659 del 19 luglio 1961 le agevolazioni fiscali e tributarie stabilite per la costruzione di case di abitazioni non di lusso (in base alla legge Tupini e al DM del 2 agosto 1969) , si applicano anche all'ampliamento e al COMPLETAMENTO degli edifici gia' costruiti o in corso di costruzione. Pero’ il negoziante si ostina a chiedermi una DIA e al telefono l’ufficio delle entrate locale (peraltro ho percepito una certa ignoranza in materia e poca voglia di approfondire la cosa)dice che ne avrei diritto solo se la casa fosse ancora in costruzione. Quindi ho scritto delle mail a diversi uffici delle entrate specificando la circolare prima citata ma non ho avuto risposte :disappunto:. Qualcuno ha avuto esperienze in tal senso oppure ne sa di piu’? :domanda: Un sentito grazie :amore:
     
  2. renato2011

    renato2011 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Non si può applicare l'IVA agevolata a :
    -materiali o ai beni forniti da un soggetto diverso da quello che esegue i lavori:
    -materiali o ai beni acquistati direttamente dal committente,
    -alle prestazioni professionali, anche se effettuate nell'ambito degli interventi
    finalizzati al recupero edilizio.http://cdn.propit.it/images/smilies/icon_cool.gif
    ( Fonte: Guida dell'A.d.E.)
    w
     
  3. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    la presentazione di una DIA è obbligatoria soltanto se si variano le dimensioni dei locali interni o si aprono porte o viceversa, in manutenzione interna non è obbligatoria.
    puoi senz'altro fare la dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà in cui indicare la data di inizio dei lavori e attestare che gli interventi realizzati rientrano tra quelli agevolati. anche il proprietario può acquistare.
    ultima possibilità: una telefonata all'Ufficio Tecnico Comunale.
     
  4. renato2011

    renato2011 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Si ,ma con IVA al 21%.
     
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    scusa renato, ma io so che per godere dell'IVA agevolata, per la prima casa, i requisiti e le caratteristiche devono essere soggettive, cioè riferite all'acquirente e non riferite all'impresa che costruisce o ristruttura.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina