1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag:
  1. Mary90

    Mary90 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Salve a tutti,vorrei sapere se posso tirare un sospiro di sollievo.
    Io e mio marito abbiamo chiesto un mutuo ipotecario per l'acquisto di prima casa e dopo aver portato tutti i documenti sia reddituali che dell'immobile in questione,dopo circa una settimana ci fanno uscire il perito.Il giorno successivo vado a chiedere l'esito della perizia e in pratica il vicedirettore che ha seguito la nostra pratica ,ci dice che manca la concessione edilizia e il certificato di abitabilità altrimenti il perito non può chiudere la pratica.Allora io gli chiedo:"una volta reperiti questi documenti quanto tempo ci vuole per avere la delibera e quindi una risposta positiva o negativa?" e lui mi dice :"niente è fatta ma se non mi portate queste carte non posso mandare in delibera,poi per me potete andare a rogito anche quest'altra settimana ma dovete portare questo due doc.".
    Stamattina l'agente immobiliare reperiva codesti doc.e li portava in banca. A questo punto, secondo voi a che fase siamo?Che vuol dire che deve mandare in delibera?
     
  2. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Evidentemente la pratica ha tutti i crismi perché si possa deliberare la concessione del mutuo. E se il direttore si è espresso in tali termini dovrebbe essere cosa fatta. A condizione che i due documenti esistano e sono regolari.
     
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    secondo me dovreste tirare le orecchie all'agenzia immobiliare, doveva infatti sincerarsi di avere tutti i documenti prima di far sottoscrivere qualsiasi proposta, addirittura ancora prima di prendere l'incarico dal venditore. Se l'immobile fosse stato abusivo o comprendese degli abusi tali da non poter essere venduto? Cosa sarebbe accaduto alla vostra proposta e alla vostra richiesta di mutuo?
    Poi, come scrive giango, se il funzionario delle banca dice che la pratica è a posto, nel momento in cui il perito consegnerà l'estito si potrà procedere, a quento mi risulta però di solito la delibera del mutuo avviene prima della perizia sull'immobile in quanto è una verifica delle possibilità economiche del cliente e si fa sul valore di proposta
     
    A Luigi Criscuolo e alberto bianchi piace questo messaggio.
  4. Mary90

    Mary90 Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    In effetti, quando abbiamo portato le buste paga mi è stato dato un parere di fattibilità reddituale perché la rata è di 580 mensili e mio marito ne guadagna 4000 ,quando ci va male 3500 quindi rapporto rata reddito è sicuro.Grazie a chi ha risposto.
     
  5. 1fonalb2

    1fonalb2 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Mary 90,

    L'istruttoria della richiesta di un mutuo se tutt'a la documentazione necessaria e' perfetta non e' di regola molto lunga.
    La concessione di un mutuo si basa su alcune fasi interne alla banca perché'devono essere attentamente valutati alcuni requisiti fondamentali che ti posso brevemente riassumere :
    Quantificazione della redditivita' dei richiedenti
    Verifica della eventuale situazione debitoria dei richiedenti attraverso indagini sia in CRIF sia nella C.R. Del sistema
    Valutazione del bene oggetto di mutuo che deve essere superiore allo importo richiesto tramite un perito inviato dalla banca il quale dovra' dichiarare là conformità, catastale del bene rispetto allo stato attuale dello stesso ( in caso contrario il mutuo , di regola, non viene concesso)
    Accertamento di eventuali pesi o gravami esistenti sul bene per determinare la partecipazione oltre dei richiedenti anche di altri soggetti ( comproprietari, usufruttuari, ECC)
    Se tutto e' in regola la banca procede alla istruttoria della richiesta e la sottopone alla superiore autorizzazione.
    Una volta approvata la banca redige la bozza dell'atto di mutuo e deve essere stipulato il contratto con un notaio il quale dovra' iscrivere ipoteca sul bene. Trascorsi circa una ventina di giorni necessari al consolidamento della ipoteca la banca svincolera' in vostro favore L'importo mutuato.
    Questo, in sintesi, e' l'iter della vostra richiesta
    Se poi hai ulteriori necessita' puoi richiedere liberamente
    Ciao
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina