1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Brunonor

    Brunonor Nuovo Iscritto

    Per un mio appartamento ho chiesto all'azienda per l'elettricità un consistente aumento di potenza. I tecnici dell'azienda - nel sopralluogo - hanno previsto l'istallazione di un nuovo contatore trifase da sistemare nell'atrio del palazzo in una nicchia preesistente (appartenente alle parti comuni e contenente controlli per i citofoni e altro materiale elettrico) ma vogliono preventivamente una firma dell' amministratore. Io ho richiesto all'assemblea condominiale l'approvazione del lavoro: alcuni condomini hanno votato favorevolmente, due condomini si sono dichiarati contrari (per antipatia), gli altri nella maggior parte si sono astenuti. Così non è stata raggiunta la maggioranza e la conseguente approvazione della mia proposta. Di conseguenza l'amministratore si rifiuta di sottoscrivere il modulo che autorizza il lavoro e pertanto l'azienda si rifiuta di eseguirlo.
    Di fatto mi trovo impedito nell'utilizzo di parti comuni, pur non facendo danno a nessuno (la salita al piano della linea di corrente verrebbe fatta sotto traccia e a mie spese).
    Posso sbloccare questa incresciosa situazione e come?
    Grazie per gli eventuali consigli.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina