1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. eniacoboni

    eniacoboni Nuovo Iscritto

    Buongiorno,
    nella palazzina di nuova costruzione in cui ho comprato un appartamento stiamo discutendo delle tabelle millesimali di proprietà dato che le prime redatte dal costruttore erano palesemente sbagliate. Ora il punto del dibattito sta proprio per gli appartamenti del piano terra e gli attici. Infatti i piani terra hanno un piano seminterrato comunicante con una scala interna e sono composti da un salone con gli impianti per l'angolo cottura + bagno con doccia, water, bidet e lavandino + 1 o 2 camere. Le finestre del salone e della/e camera sono porte finestre che con pochi gradini da salire accedono al giardino dell'appartamento. Il costruttore dice di aver accatastato i piani seminterrati come magazzini e quindi nel calcolo delle tabelle millesimali i mq devono essere moltiplicati per il coefficente di destinazione 0,30 proprio dei magazzini cosicchè il "peso" millesimale è quasi nullo. Stesse considerazioni per gli attici collegati con scale interne agli ultimi piani. Unica differenza è che i seminterrati hanno anche un accesso indipendente al piano cantine mentre i "superattici" sono accessibili solamente dalla scala interna degli appartamenti.
    Io penso che non sia giusto utilizzare la riduzione 0,30 per le cantine o soffitte (sgombero) per questi vani utilizzati nella realtà come appartamento.
    Grazie in anticipo a chi volesse rispondermi.
    Saluti
    Enrico
     
  2. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Nominate un geometra per rifare le tabelle millesimali, poiché la redazione delle tabelle non può farsi all'impronta e in particolare la risposta non può essere data nel forum. Il problema è se a pagare il geometra è il condomìnio o i soli condòmini che ritengono errate le tabelle.
     
  3. davidecarli

    davidecarli Nuovo Iscritto

    Se ho capito bene, il problema è ancora più grande. Se i piani seminterrati, accatastati come magazzini, sono di fatto degli ambienti abitabili, vuol dire che sono completamente abusivi. Di fatto le tabelle millesimali si basano sull'ufficiale destinazione d'uso dei locali. Quindi il tecnico che ha redatto le tabelle non ha sbagliato.
     
  4. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Sarebbe simpatico sapere come ha fatto il costruttore a ottenere l'abitabilità residenziale per un magazzino...
    Un dubbio che probabilmente sfiorerà anche ASL, VVFF e AdE se qualcuno dovesse segnalare "casualmente" la cosa!
     
    A jac0 piace questo elemento.
  5. eniacoboni

    eniacoboni Nuovo Iscritto

    Non è così semplice. L'amministratrice, nominata dal costruttore che ancora detiene circa il 50% dei millesimi, sembra essere "stranamente" sempre in accordo con quanto asserito dal costruttore, e quindi se il geometra sarà da loro incaricato e pagato non servirà a nulla. Anche perchè loro asseriscono che il conteggio è stato fatto da un professionista......... Tanto professionista che ha redatto inizialmente una tabella scale/ascensore dove i piani terra avevano zero millesimi (in contrasto con l'articolo 1124 del cc che dispone 50% secondo tab. a e 50% dall'altezza del piano). Ora ha cambiato stilando due tabelle, una per le scale e l'altra per l'ascensore, dove per le scale il calcolo è abbastanza corretto mentre per l'ascensore usa un calcolo che tiene presente solo l'altezza del piano cosicchè i piani terra non pagano praticamente nulla. Quindi io vorrei essere sicuro di come le stanno realmente le cose e far valere i miei diritti anche di fronte alla legge perchè sono stufo di essere preso in giro con grande spreco di tempo. Ho letto che si possono impugnare le tabelle davanti al tribunale e fare in modo che questo predisponga un accertamento sul loro corretto calcolo. A quel punto i furbi che hanno gran parte dell'appartamento accatastato come magazzino o soffitta di sgombero e non vogliono farsi attribuire i GIUSTI millesimi dovranno adeguarsi o utilizzare i locali per la giusta destinazione d'uso smantellando docce, impianti telefonici, e tutto quello che rende i locali abitabili. Io non vorrei arrivare a tanto ma non ho neanche voglia di essere preso in giro e pagare per loro. Che mi consigliate? Conoscete la procedura per adire alle vie legali al tribunale?
    Grazie in anticipo
     
  6. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Purtroppo alcuni enti pubblici hanno una reattività (pigrizia) pari a quella del catasto: praticamente nulla. E poi si dice che certe cose accadono solo al Sud.
     
  7. eniacoboni

    eniacoboni Nuovo Iscritto

    A questo punto se dovessero approvare tali tabelle vorrei rivolgermi al tribunale che ho letto competente in materia per far controllare il giusto calcolo delle tabelle( spero che i proprietari delle mansarde e dei piani terra scendano a più miti consigli prima dell'esposto). Sapete dirmi com'è la procedura? Devo per forza incaricare un legale o posso presentare personalmente il ricorso? Ho letto che il tribunale incaricherà un perito per un soprallugo, è corretto?
     
  8. ilemagic

    ilemagic Nuovo Iscritto

    Sta capitando la stessa cosa nel mio palazzo nuovo.
    Se le tabelle sono fatte per dei magazini e sottotetti sono corrette!
    Pero, con l'accordo di tutti proprietari abbiamo deciso di fare ricalcolare le tabelle . (Vi costerà molto meno se prendete lo stesso geometra che le ha fatte a l'origine, ha tutti dati nel computer)
    Non credo che centra Il tribunale.
    Buona giornata.
    M.P.
     
  9. eniacoboni

    eniacoboni Nuovo Iscritto

    E' la stessa soluzione che volevo adottare io ma il costruttore e un condomino del piano terra (gli altri sono ancora del costruttore) non vogliono sentire ragioni e dicono: "sono accatastate come cantine e mansarde e così devono essere calcolate nella tabella millesimale, se poi ci abitiamo sono fatti nostri!" Come fare per portare un po' di buon senso a chi non vuol sentire?? Prima la minaccia, dopo se loro non volessero ancora non mi rimane che il tribunale con una loro grande perdita..... ma che devo fare se non vogliono sentire ragioni??
     
  10. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E no, bellezza, non sono fatti vostri! A questo punto i condòmini ingannati possono fare un esposto al comune per mettere le cose al loro posto verificando l'agibilità delle singole unità immobiliari. Il tutto tramite un avvocato civilista, preferibilmente.
     
    A ergobbo piace questo elemento.
  11. eniacoboni

    eniacoboni Nuovo Iscritto

    Grazie Jac0,
    finalmente una risposta a sostegno della mie ragioni......mi sembrava troppo comodo che potessero dire al catasto così è e così devo pagare in termini di millesimi..........
    Sai mica come posso presentare e a chi un esposto se non riuscissi a far ragionare i furbetti?
    Grazie ancora del tuo interessamento
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina