• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Marchise

Nuovo Iscritto
#1
Salve a tutti, a seguito dell'assemblea di condominio tenutasi nei giorni scorsi, ho un dubbio che non riesco a chiarirmi.
Inizio con i numeri:
Conodomini presenti: 18 (tramite deleghe) su 39
Millesimi: 618/1000
All'ordine del giorno c'era fra gli altri punti il raficamento della facciata.
La maggioranza di noi condomini era favorevole al rifacimento, purtroppo ci siamo trovati di fronte un "super delegato" che incaricato dalle due attività commerciali presenti nello stabile che da solo aveva 327 millesimi, che visto l'esborso che avrebbero dovuto sostenere queste attività ha avuto mandato di dichiararsi contrario.

Da una parte è comprensibile la contrarietà di queste persone, che devono sostenere un esborso dieci volte superiore a quello sostenuto da noi proprietari di un appartamento, dall'altra si era deciso (di questo si è fatto promotore colui che da anni fa il presidente dell'assemblea) di valorizzare il nostro stabile.
A seguito dell'ennesima bocciatura del rifacimento (si tratta dell'ultima facciata), il presidente ha fatto un appello a chi vive li di sensibilizzare verso l'argomento gli altri condomini in modo da superare questa empasse.

Nonostante questo da anni le persone che partecipano all'assemblea ordinaria sono sempre le solite, difficilmente si raggiungono i 700 millesimi.
Cosa è possbile fare? Quali sono le maggioranze richieste per un lavoro straordinario di questa entità?
Su internet ho trovato informazioni discordanti, alcuni parlano di 500 millesimi, altri addirittura di 666.

Se l'anno prossimo riusciamo a mettere il super delegato in minoranza pur non raggiungendo i 500 millesimi a favore, i lavori potranno essere fatti?

Grazie.
 

Dimaraz

Membro Storico
#2
Per avere una approvazione "lecita" si deve avere il voto favorevole di almeno il 50%+1 dei votanti che rappresentino almeno 500 millesimi.
Dichiari presenti 18 su 36...quindi avete modo di convincere gli assenti anche con rilascio di delega.
 

Franci63

Membro Assiduo
#3
La maggioranza di noi condomini era favorevole al rifacimento, purtroppo ci siamo trovati di fronte un "super delegato" che incaricato dalle due attività commerciali presenti nello stabile che da solo aveva 327 millesimi, che visto l'esborso che avrebbero dovuto sostenere queste attività ha avuto mandato di dichiararsi contrario.
se i condomini sono più di venti, il delegato non può rappresentare più di un quinto dei condomini e del valore proporzionale” (art. 67, primo comma, disp. att. c.c.)
Il super delegato non avrebbe potuto votare per 327 millesimi,poiché rappresentava più dei 200 millesimi (un quinto) previsti dalla legge.
Il presidente di assemblea dovrebbe verificare la validità delle deleghe.

Se l'anno prossimo riusciamo a mettere il super delegato in minoranza pur non raggiungendo i 500 millesimi a favore, i lavori potranno essere fatti?
No,servono 500 millesimi,con voto favorevole della metà più uno dei votanti.
Per l'anno prossimo dovete farvi dare la delega dagli assenti cronici:se non ci riuscite
non potrete fare alcun lavoro "straordinario".
 

Marchise

Nuovo Iscritto
#4
Salve, vi ringrazio entrambi per la risposta, il super delegato rappresentava i suoi quasi 200 millesimi da solo, in più aveva la delega dell'altro esercizio commerciale, anche in questo caso rimane la non validità?
Io non sapevo questa cosa, ma è strano che non sia stata fatta notare dall'amministratore o dal presidente dell'assemblea, anche se a conti fatti non avremmo avuto i 500 millesimi nemmeno in quel caso.
 

Franci63

Membro Assiduo
#10
"il super delegato rappresentava i suoi quasi 200 millesimi da solo, in più aveva la delega dell'altro esercizio commerciale".
ovvio,so leggere,ma
Il delegato non può rappresentare più di un quinto dei condomini e del valore proporzionale.
Anche a me piace usare termini precisi,quindi capisco quello che @Marchise volesse dire ,ma ,come te,ritengo non sia chiarissimo.
 

Marchise

Nuovo Iscritto
#11
Quindi il "super delegato" è un delegato o un condomino ?
E' il proprietario dei muri del negozio ?
Scusate se non sono stato preciso.
Il "super delegato" è proprietario (ma non conduttore) di una delle due attività commerciali, quindi padrone dei muri, in più aveva la delega dell'altro esercizio commerciale e un appartamento.
Secondo il verbale dell'assemblea la ripartizione è questa: 180 millesimi suoi, 125 dell'altro esercizio commerciale e 22 di un appartamento.
 

Franci63

Membro Assiduo
#14
Per i lavori straordinari ci vogliono 500 millesimi favorevoli.
Se ci saranno farete i lavori,altrimenti no.
L'unica cosa che potete fare è ,in prossimità dell'assemblea,cercare di farvi dare le deleghe dei proprietari normalmente assenti.
 

basty

Membro Storico
#15
Quindi 147/1000, < 1/5. Ampiamente sotto al limite di legge.
Mi pare che ieri eri in vena di interpretazioni: chi ti ha detto che i 22 m/m dell'appartamento non fossero suoi? (125 dell'altro + 22=147). Mi ca è scritto.

Semmai è più probabile, visto che è stato detto che da solo deteneva (quasi) di 200 m/m ipotizzerei 180+22=202 suoi. e 125 per delega.

Non cambia a sostanza, ma giustifica alcune domande di Franci63
 

Nemesis

Membro Storico
#16
chi ti ha detto che i 22 m/m dell'appartamento non fossero suoi?
Lui. Aveva scritto "180 millesimi suoi".
da solo deteneva (quasi) di 200 m/m ipotizzerei 180+22=202 suoi
Non avrebbe scritto (o meglio, non avrebbe dovuto scrivere) "i suoi quasi 200 millesimi", se fossero 202. Avrebbe scritto (o avrebbe dovuto scrivere) invece "i suoi circa 200 millesimi".
Quasi è un avverbio che indica approssimazione in misura di poco inferiore (e non superiore) rispetto alla completezza di una quantità.
 
Ultima modifica:

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve,dal 20 settembre 2017 sono venuto ad abitare con una famiglia a cui ho prestato la mia opera di badante per un loro cugino gravemente ammalato, che è deceduto dopo un mese,la famiglia di sua spontanea volontà mi fece la proposta di rimanere a vivere con loro fin quando non avrei trovato un'altra lavoro ma non mi avrebbero pagato per dare una mano in casa,mi dovevo accontentare di vitto e alloggio
moralista ha scritto sul profilo di luciano155.
ma non c'è neanche il profilo di luciano155
tanti auguri a tutti buone feste e tante belle cose lella
anche x marinarita grazie della comprensione ...comunque c'e' legge nuova x tutelare proprietari case ….noi alla fine da 1 giugno 2013 a 7 luglio 2017 mai pagato affitto 4 anni piu' spese tribunale avvocati tasse ...ecc. se pagava onestamente l'affitto tutti i mesi non sarebbe in questa situazione le lasciano meta' stipendio….tanti anni ...non so se ne valeva la pena non pagare l'affitto ….giustizia e' fatta
x uva ---finalmente finita con sentenza tribunale milano dato che la nostra inquilina aveva fatto 2 finanziarie …???? il 29 novmbre tribunale milano ci ha messo primi creditori sul quinto dello stipendio ...tutto specificato debiti avvocato 4 anni affitto mai pagato ….la tipa si e' presentata urlando ...la giudice ci ha inserito primi creditori prenderemo tutto da subito con quinto dello stipendo .finita bene kiss
Alto